Negli scorsi giorni si è tenuta la China Mobile Partner Conference in quel di Guangzhou, durante la quale Xiaomi si è mostrata pronta all'arrivo del tanto chiacchierato 5G. Il nuovo standard connettivo si appresta a debuttare nel corso del 2019, anche se quasi sicuramente dal 2020 in poi se ne parlerà in maniera più concreta. Ma molti di voi potrebbero chiedersi: sì, ma cosa cambierà all'atto pratico? Ecco, quindi, che Donovan Sung, portavoce di Xiaomi, ce ne mostra un assaggio in ambito domotico, con questa demo in cui uno Xiaomi Mi MIX 3 pilota una lampada smart.

LEGGI ANCHE:
Fan sfegatati di Xiaomi? Ecco le migliori idee regalo per Natale sotto i 50€ da Amazon!

Xiaomi Mi MIX 3 connesso ad una lampada smart tramite 5G

Tuttavia, non si tratta di uno Xiaomi Mi MIX 3 normale, in quanto si tratta di un'unità modificata ad hoc e pilotata dal nuovissimo Snapdragon 855. Il chipset targato Qualcomm, infatti, ha dalla sua il modem X50, l'unico allo stato attuale in grado di fornire il supporto 5G su smartphone ed in grado di raggiungere velocità fino a 5 Gbps in download. Detto questo, nel video ci viene mostrato lo smartphone comandare una delle celebri lampade smart dell'azienda, ovvero la Yeelight Bedside Lamp.

Come sappiamo, infatti, una delle principali applicazione delle reti 5G sarà proprio nell'Internet of Things, comprensivo di tutti gli apparati domotici che sempre più popolano le nostre case. Stando a quanto mostrato in questa demo, si può notare una minore latenza fra la scelta dell'azione e l'esecuzione da parte della lampada, come lo switch dei colori ed il cambio di intensità.


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!