Xiaomi Mi A2 Lite: sblocco bootloader, installazione TWRP e permessi di root con Magisk | Guida

xiaomi mi a2 lite

Assieme al maggiore Mi A2, lo Xiaomi Mi A2 Lite è uno degli smartphone dell'azienda entrati a far parte del programma Android One. Ma, per quanto il software stock abbia un certo appeal, la community del modding dà comunque modo di personalizzarlo ulteriormente. Ecco, quindi, che in questa guida vi spiegheremo come fare lo sblocco del bootloaderinstallare la TWRP ed ottenere i permessi di root con lo Xiaomi Mi A2 Lite, nome in codice “daisy“.


IMPORTANTEla procedura descritta presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Questa procedura prevede la formattazione del telefono e la conseguente perdita di tutti i dati: si consiglia di effettuare un backup.

xiaomi mi a2 lite

ATTENZIONE: a seguito delle ultime direttive da parte di Xiaomi, NON INSTALLATE MIUI PRECEDENTI A QUELLA GIÀ INSTALLATA. Questo per via del meccanismo di Anti-Rollback avviato dal team software dell'azienda. Anche se non riguarda tutti quanti i modelli attualmente in commercio, con il passare del tempo questi aumenteranno. Perciò vi invitiamo caldamente a controllare la lista degli smartphone con Anti-Rollback prima di procedere nel flashare altre ROM.

Sblocco del bootloader

Prima dello sblocco, è indicata la presenza della MIUI v9.6.4.0.ODLMUFF_8.1 come compatibile con la procedura. Nel caso non aveste già questa ROM, potete flasharla utilizzando il MiFlashTool. Inoltre, si consiglia di non inserire metodi di sblocco come impronta digitale, PIN o password.

A differenza degli altri modelli di casa Xiaomi, il Mi A2 Lite non ha di tempi di attesa per sbloccare il bootloader, visto che si tratta di un software stock e non personalizzato dalla MIUI. Di conseguenza, non c'è bisogno di utilizzare la classica procedura tramite Mi Unlock. I prerequisiti includono un PC Windows con ADB e Fastboot installati (riavviate se appena installati) ed un cavo USB per il collegamento dello smartphone al PC, il quale dovrà avere la batteria almeno al 75%, onde evitare possibili problemi. Dopodiché seguite questi step:

  1. Andate su “Impostazioni -> Il mio dispositivo” e fate tap 7 volte su “Numero build” (apparirà un pop-up di conferma);
  2. Andate su “Impostazioni -> Impostazioni aggiuntive -> Opzioni sviluppatore“;
  3. Mettete la spunta a “Debug USB” e “Sblocco OEM“;
  4. Spegnete lo smartphone;
  5. Riavviatelo in modalità Fastboot tenendo premuto Tasto Power + Volume -;
  6. Collegate lo smartphone al PC;
  7. Nella cartella “adb” tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui” (a seconda di quale versione di Windows avete);
  8. Verificate che lo smartphone sia rilevato con il comando “fastboot devices“, a seguito del quale dovrebbe comparire una stringa alfanumerica con la scritta “fastboot“;
  9. Usate il comando “fastboot oem unlock” per completare lo sblocco del bootloader.

Installazione TWRP

Innanzitutto dovete scaricare la custom recovery TWRP, scaricabile da questo link. Una volta scaricata, spostate il file nella cartella di ADB (a regola “C:\adb“).

  1. Spegnete lo smartphone;
  2. Premete assieme Tasto Power + Volume Down per entrare nella modalità Fastboot;
  3. Collegate lo smartphone al PC;
  4. Nella cartella “adb” tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui” (a seconda di quale versione di Windows avete);
  5. Verificate che lo smartphone sia rilevato con il comando “fastboot devices“, a seguito del quale dovrebbe comparire una stringa alfanumerica con la scritta “fastboot“;
  6. Scrivete “fastboot boot -nomefile-.img” per riavviare il telefono in modalità TWRP;
  7. Una volta riavviato, scrivete “adb push ./-nomefile-.img /sdcard” e, finito il flashing, riavviate il telefono.
PS: al posto di -nomefile- dovreste scrivere il
nome del file TWRP da installare.
Questo perché potrebbero uscire versioni rinnovate
della TWRP, con nome differente dalla precedente.

Ottenere i permessi di root con Magisk

Nel caso in cui non voleste il root, dovrete installare DM verity disabler anziché Magisk. Ma vediamo come eseguire la procedura per i permessi di root:

  1. Scaricate ed installate Magisk sul vostro telefono;
  2. Scaricate il file patched_boot.img, il quale deve corrispondere alla ROM presente sul dispositivo (ovvero la MIUI 9.6.4);
  3. Premete assieme Tasto Power + Volume Down per entrare nella modalità Fastboot;
  4. Collegate lo smartphone al PC;
  5. Nella cartella “adb” tenete premuto il tasto Shift, cliccate col tasto destro del mouse e selezionate “Apri finestra PowerShell qui” oppure “Apri una finestra di comando qui” (a seconda di quale versione di Windows avete);
  6. Scrivete “fastboot boot nomecartelladovesitrovailfilescaricato\patched_boot.img
  7. Riavviate nuovamente il telefono;
  8. Scaricate ed avviate Magisk Manager, il quale dovrebbe già segnalarvi l'installazione avvenuta;
  9. Cliccate su “Installa/Installa/Installazione diretta” per completare la procedura.


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!