Lenovo Normandy Plan: ecco la strategia della divisione smartphone

lenovo logo

Prima del lancio del nuovo Z5, lo scorso 5 giugno, era passato diverso tempo dall'ultimo modello rilasciato. In quella data, rivelano alcune fonti asiatiche, avrebbe avuto inizio il nuovo Lenovo Normandy Plan (e il nome è tutto un programma) sotto l'egida di Liu Jun, vice presidente della compagnia e presidente della divisione cinese.

Lenovo Normandy Plan: qualcosa bolle in pentola per Lenovo!

lenovo

Ma in cosa consiste “il piano di battaglia” di Lenovo? A partire da quel fatidico 5 giugno – avrete notato – sono arrivate varie novità per il brand, come i primi dettagli sullo Z5 Pro (che dovrebbe adottare un design slide). Ebbene pare che il cosiddetto Lenovo Normandy Play, voluto dallo stesso Liu Jun preveda una duplice linea di azione.

Quella nazionale, con il rilascio mensile di nuovi prodotti (non necessariamente smartphone) a partire da ottobre, e quella internazionale, che prevede un ampliamento del peso del brand. L'azienda cinese mira a occupare varie fette di mercato – per quanto riguarda i dispositivi mobile – proponendo alternative per molteplici fasce di prezzo. In merito al mercato internazionale, Lenovo punta soprattutto all'India, uno dei più proficui per il settore degli smartphone. Inoltre si mira all'IoT e ai servizi ad esso connessi anche se per ora non sono trapelati ulteriori dettagli.

Stando ai programmi di questo piano, con i rilasci su base mensile e l'obiettivo di raggiungere tante fasce di prezzo differenti potrebbe aver trovato la sua prima manifestazione nel lancio dei nuovi S5 Pro, K5 Pro e K5s, tre device dal rapporto qualità/prezzo davvero niente male. Che Lenovo abbia intenzione di partire alla conquista del mondo? Ma sopratutto questa nuova filosofia… non vi ricorda un po' Xiaomi?



Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.