OnePlus: guai legali in Europa a causa della Dash Charge

oneplus

Che il produttore cinese sia in procinto di utilizzare un nuovo nome per la sua tecnologia di ricarica rapida non è certo un segreto eppure le conseguenze dell’utilizzo del marchio Dash Charge in Europa cominciano a farsi sentire.

OnePlus nei guai per colpa della Dash Charge

 

oneplus

L’azienda, infatti, ha provato a registrare il nome Dash in Europa e negli USA ma si è ritrovata nel bel mezzo di un campo minato. Da un lato si è trovata di fronte Amazon – a causa delle API del servizio Dash Replacement – e dall’altro Bragi, azienda europea che produce auricolari wireless proprio sotto il brand Dash. Quest’ultima ha intentato una causa contro OnePlus a seguito dell’utilizzo del marchio Dash Charge in Europa ma, per il momento, non sono emersi ulteriori dettagli.

LEGGI ANCHE:
OP6T mostrato nelle prime foto hands-on? La risposta è no

Tuttavia è bene specificare che la compagnia cinese ha avviato il processo di sostituzione per il nuovo nome Warp Charge, ma a quanto pare sembra che Bragi non abbia intenzione di attendere, procedendo per vie legali.

Per il momento è tutto e restiamo in attesa di ulteriori sviluppi e di una risposta da parte di OnePlus in merito alla questione.


Ultimo aggiornamento il 17/07/2024 05:21

Discuti con noi dell'articolo e di OnePlus nei gruppi TelegramFacebook (OP6 e OP7 e OP7 Pro) dedicati! E non perderti nessuna notizia e offerte in tempo reale seguendo il canale  Telegram!

Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.