Xiaomi: emergono nuovi dettagli sul debutto nella borsa di Hong Kong

xiaomi mi store logo
OnePlus Nord N10

Quello del debutto di Xiaomi in borsa è un po' un cruccio che ci portiamo avanti da un bel po', ma che presto potrebbe diventare realtà. Mai come in questo periodo le indiscrezioni si susseguono senza sosta, con tanto di conferme ufficiali (come quella del VP dell'azienda). Ebbene, nuove voci provenienti dalla Cina riferiscono che sono stati fatti ulteriori passi avanti e che l'ingresso nella borsa di Hong Kong avverrà nel mese di luglio.

Xiaomi in borsa: nuove indiscrezioni riferiscono che le prime quotazioni partiranno a luglio

xiaomi borsa

Precisamente, i media cinesi, riferiscono che la prima quotazione in borsa sarebbe prevista per la metà di luglio, ma – ovviamente – si tratta solo di un rumor. Tuttavia Xiaomi avrebbe già superato la cosiddetta udienza di quotazione, in cui è stata eseguita una valutazione completa della società.

Si tratta di un passaggio cruciale, necessario per stabili se la compagnia è effettivamente in grado di entrare nella borsa di Hong Kong e soprattutto con quale quotazione iniziale. Secondo le varie voci di corridoio si parlerebbe di una IPO di 100 miliardi di dollari (o addirittura di poco inferiore).

Inoltre, sembra che Xiaomi abbia presentato un elenco di CDR (China Depository Receipt) presso la Chinese Securities Regulatory Commission. Queste avrebbero a che fare con la sicurezza delle attività cinesi in terra straniera e delle società offshore.


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!

[su_app]