Meizu: i conti non tornano e parte una seconda ondata di maxi licenziamenti

meizu logo

Mentre ci prepariamo al lancio di Meizu 16, che potrebbe essere disponibile da agosto, continuano i problemi economici dell'azienda cinese. Non molto tempo fa vi abbiamo raccontato di un concept phone “rivoluzionario” per rimettere in carreggiata il brand. Pare, però, che il progetto a lungo termine non sia riuscito ad evitare le tranche di licenziamenti avvenute quest'anno.

Continuano i licenziamenti massicci per Meizu, per la seconda volta quest'anno

meizu guangdong

Come precedentemente annunciato, Meizu si trova in un periodo particolarmente difficile dal punto di vista economico, anche a causa della crescita esponenziale dei competitor. La prima parte di licenziamenti, avvenuta a marzo, era stata “mascherata” dal CEO come ricollocamento di personale tra le due sedi. Infatti, tutti coloro che hanno rifiutato il cambio sede a marzo, qualunque fosse il motivo, sono andati incontro al licenziamento, sotto forma di dimissioni volontarie.

Potrebbe interessarti anche: Meizu M6T mostrato nel primo hands-on | Foto

La situazione oggi sembra particolarmente mutata. Infatti, arriva un nuovo filone di licenziamenti di massa. Stiamo parlando di oltre 2.000 persone, tra cui 1.500 dipendenti diretti dell'azienda e oltre 600 di personale di servizio. Attualmente l'azienda non ha dato una versione ufficiale sui licenziamenti che porteranno in cassa integrazione migliaia di dipendenti. Si aspettano ovviamente chiarimenti in merito da parte dell'azienda che, ad oggi, non sono ancora pervenuti.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.