Huawei dice no al modding: niente più bootloader sbloccato per i nuovi smartphone

Huawei

A distanza di alcuni mesi dall'annuncio di FunkyHuawei in merito ad un tool per lo sblocco del bootloader senza bisogno di un codice, arriva una batosta colossale direttamente da Huawei. A quanto pare il gigante tecnologico cinese ha deciso di chiudere le porte al modding e ha annunciato che non saranno più rilasciati codici di sblocco per i propri dispositivi.

Huawei contro ROM e modding: niente più codici per lo sblocco del bootloader dal 24 maggio

huawei

A inizio mese il portale Huawei (dedicato anche a Honor) che offriva il servizio di richiesta dei codici di sblocco del bootloader per i device del brand era stato misteriosamente “disattivato”. Ed ora arriva la conferma che non si è trattato di un disservizio bensì di una manovra da parte dell'azienda. Sembra che Huawei abbia deciso di dire no al mondo del modding, rimuovendo completamente questo servizio e chiudendo le porte alle custom ROM.

La motivazione dietro questa scelta – stando al messaggio che vedete in alto – è quella di voler fornire “una migliore user experience ed evitare problemi causati dal flash delle ROM”. A partire da oggi, 24 maggio, Huawei e Honor non forniranno più i codici di sblocco del bootloader per i vari smartphone dei due brand. Per i dispositivi rilasciati prima di questa data, il servizio verrà interrotto tra 60 giorni.

Come i più esperti in materia ben sanno, senza i suddetti codici gli utenti non possono procedere con l'installazione della recovery TWRP e delle ROM non stock. Insomma, si tratta di un colpo durissimo al mondo del modding. Huawei non ha ancora rilasciato un comunicato al riguardo, tuttavia XDA ha assicurato di aver aperto un dialogo con l'azienda per cercare di farla tornare sui suoi passi. Attendiamo con ansia delle novità e teniamo le dita incrociate.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.