Xiaomi Mi A1 con Android One ma niente kernel disponibile? Arriva l’accusa di Francisco Franco

xiaomi, xiaomi mi a1, android one

xiaomi mi a1 recensione

Lo Xiaomi Mi A1 ha rappresentato un passo importante per il produttore cinese. Si tratta, infatti, del primo dispositivo del brand facente parte del progetto Android One. A quanto pare, Xiaomi non ha ancora rilasciato il kernel a bordo del device, violando la licenza GPLv2 e scatenando l'ira del noto sviluppatore Francisco Franco.

Xiaomi Mi A1 con Android One: Francisco Franco accusa il colosso cinese di aver violato la licenza GPLv2

Global-Version-Xiaomi-Mi-A1-5-5-Inch-4GB-64GB-Smartphone-Black-464186-

Secondo le ultime dichiarazioni dell'azienda, il kerner sarebbe stato rilasciato entro tre mesi dall'uscita dello smartphone. Da settembre ad oggi, purtroppo, ancora non si hanno notizie in merito alla pubblicazione del codice sorgente del kernel implementato sullo Xiaomi Mi A1. Come denunciato su Twitter da Francisco Franco, tale rifiuto da parte di Xiaomi viola la licenza GPLv2, il cui rispetto è imprescindibile per ogni sviluppatore Android.

Attualmente, Xiaomi è uno dei pochi produttori del progetto Android One a non aver rilascianto ancora il kernel. Questo è necessario agli sviluppatori per la realizzazione di Custom ROM. Lo stesso Francisco Franco è intenzionato a lavorare sullo Xiaomi Mi A1 e – per tale motivo – ha criticato fortemente il comportamento dell'azienda. Al momento, tra le compagnie che hanno rilasciato i rispettivi kernel figurano Sharp, Kyocera, HTC. Alla lista si aggiunge anche Motorola con il suo Moto X4, entrato nel progetto Android One verso la fine dello scorso anno.

Xiaomi Mi A1 – Scheda tecnica

RECENSIONE

  • Display IPS da 5.5 pollici di diagonale con risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel e densità di 403 PPI;
  • dimensioni di 155.4 x 75.8 x 7.3 mm per 165 g;
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 625 con architettura Cortex-A53 e frequenza di clock a 2.0 GHz;
  • GPU Qualcomm Adreno 506 a 650 MHz;
  • 4 GB di RAM LPDDR3;
  • 64 GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino a 128 GB;
  • lettore d'impronte digitali posteriore;
  • dual camera posteriore da 12 + 12 mega-pixel con apertura f/2.2 – 2.6, autofocus PDAF e doppio flash LED dual tone;
  • fotocamera frontale da 5 mega-pixel;
  • supporto dual SIM 4G, Wi-Fi 802.11 ac Dual Band, Bluetooth 4.2, porta IR, GPS / A-GPS / GLONASS;
  • batteria da 3080 mAh con ricarica rapida;
  • sistema operativo Android 8.0 Oreo.

Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!

[su_app]

Lydsto