Recensione Amazfit Stratos (Sports Watch 2): vale la pena fare l’upgrade?

Amazfit Stratos

In quest'ultimo anno Amazfit, con il suo Amazfit Pace, ha riscosso un grandissimo successo tra tutti gli sportivi e gli amanti dei wearable, in quanto parliamo di uno smartwatch molto completo e dal prezzo decisamente accattivante. Per questo motivo l'azienda si è messa subito al lavoro per elevare ancor più l'esperienza utente e portare al pubblico un modello rinnovato nel design e con delle specifiche tecniche migliori. Stiamo parlando ovviamente del nuovissimo Amazfit Stratos, del quale vi abbiamo portato il nostro unboxing ed anteprima proprio la settimana scorsa.

Riuscirà il brand cinese a replicare l'ottimo lavoro svolto con il primo modello? Scopriamolo insieme all'interno della nostra recensione completa.

Recensione Amazfit Stratos (Sports Watch 2)

Unboxing

Lo smartwatch viene venduto all'interno di una confezione molto minimal realizzata in cartonato bianco ed al suo interno è presente la seguente dotazione:

  • Amazfit Stratos;
  • basetta per la ricarica ad incastro con 4 pin magnetici;
  • manuale delle istruzioni in cinese.

Costruzione e design

Il design del nuovo Amazfit Stratos è simile a quello del modello precedente ma, a differenza del Pace, troviamo tre tasti fisici laterali che donano al prodotto l'aspetto di un vero orologio. Inoltre, l'altro piccolo dettaglio da non sottovalutare è la ghiera con la scala dei secondi che conferisce maggior eleganza.

Amazfit Stratos

La costruzione è molto solida e resistente agli urti (non molto ai graffi) seppur le dimensioni non siano poi così contenute. Nonostante ciò, il dispositivo risulta essere piuttosto leggero e comodo. Ovviamente, troviamo anche una certificazione di resistenza all'acqua fino a 50 metri di profondità e 5 atmosfere (GB / T 30.106-2013 / ISO 22810: 2010).

Grazie alla cassa in fibra di carbonio 3D, policarbonato rinforzato e ceramica, il peso è di soli 60 grammi (circa). Per il resto abbiamo un vetro con curvatura 2.5D, un cinturino in gomma da 22 mm (sostituibile) e dei pulsanti in acciaio marino 316L.

NB: Facciamo presente che è disponibile anche una versione (più costosa) con il cinturino in pelle e vetro in zaffiro.

Il display circolare è protetto da un vetro abbastanza resistente ai graffi ed è interrotto nella parte inferiore da una piccola sezione dove è situato il sensore di luminosità.

Amazfit Stratos

 

Lateralmente troviamo tre tasti fisici che ci consentiranno di muoverci all'interno dell'interfaccia senza toccare il display. Questi sono utilissimi per comandare lo smartwatch quando si è in acqua, in quanto il touchscreen risulta essere poco reattivo. Infine, sulla parte inferiore sono presenti i pin per la ricarica, il cardiofrequenzimetro ed il microfono.

Complessivamente sono rimasto molto soddisfatto dal design e dai materiali di questo smartwatch, il quale è ottimo per sessioni di sport più intense, ma anche in contesti più eleganti grazie al suo look raffinato.

Display

Come per l'Amazfit Pace, anche in questo caso troviamo un display LCD Always-on transflettivo da 1.34 pollici con risoluzione 320 x 300 pixels. Non sarà di certo un display come quello del Ticwatch o degli smartwatch convenzionali, ma senz'altro ci consentirà di ottenere un'autonomia maggiore.

Grazie alla tecnologia transflettiva, la visibilità sotto la luce diretta del sole è perfetta, così come è molto buona anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Amazfit Stratos

La luminosità minima e massima è buona, ma il sensore automatico non mi ha convinto moltissimo, in quanto altalenante. Spesso in condizioni di buio assoluto, il sensore non riusciva a restituirmi un'illuminazione sufficiente.

Il touchscreen è reattivo ed è possibile attivare il double tap to wake per risvegliare il display dello smartwatch.

Hardware e connettività

A muovere l'Amazfit Stratos è un processore con frequenza di clock massima di 1.2 GHz, 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna. Tuttavia il produttore fa sapere che quelli realmente utilizzabili sono solamente 2 GB.

Con questa configurazione lo smartwatch esegue senza particolari problemi tutte le operazioni quotidiane. Diciamo che la reattività è la stessa del Pace. Facciamo presente, però, che abbiamo ricevuto un aggiornamento che ha migliorato le performance del wearable. Inoltre, grazie ai 4 GB di storage è possibile salvare dei brani ed ascoltarli con delle cuffie bluetooth, oppure caricare watchfaces ed apk di terze parti.

Per quanto riguarda la connettività, a bordo troviamo il Bluetooth 4.0 Low-energy, Wi-Fi b/g/n ed il GPS/Glonass con chip Sony a 28 nm a basso consumo, oltre che una vasta gamma di sensori come il cardiofrequenzimetro, accelerometro triassiale, giroscopio, bussola, sensore di luminosità e barometro.

Durante la settimana di prova non ho quasi mai avuto problemi con la connettività, se non in un paio di occasioni in cui non sono riuscito a ricevere notifiche. Questo mi ha fatto un po' storcere il naso, ma il problema è stato risolto riavviando sia lo smartphone che lo smartwatch.

Software

Attualmente l'Amazfit Stratos è disponibile solamente in lingua cinese, ma a breve svilupperemo la GizROM che porterà l'interfaccia in lingua italiana.

Tuttavia, il firmware non differisce molto da quello già visto sul Pace. Per quanto riguarda le funzioni base, è possibile scorrere attraverso i diversi menù con degli swipe laterali, verso l'alto e verso il basso. Le pagine principali sono le seguenti:

  • Contapassi;
  • Riepilogo attività;
  • Attività;
  • Home;
  • Meteo;
  • Frequenza cardiaca;
  • Player musicale;
  • Alipay;
  • Sveglia;
  • Bussola;
  • Cronometro;
  • Monitoraggio del sonno;
  • Centro allenamento/Circuiti;
  • Ximalaya FM;
  • Mi Home;
  • Timer.

Come avrete potuto notare sono presenti alcune voci totalmente inutilizzabili in Italia/Europa, come ad esempio Alipay e Ximalaya FM. Tuttavia, è possibile eliminarle dall'interfaccia attraverso l'applicazione sul telefono. Inoltre, ogni menù principale presenta un sottomenù dove troveremo ulteriori impostazioni.

Per quanto riguarda il lato sportivo è possibile selezionare fino a 10 sport differenti ed effettuare il monitoraggio dell'attività in corso. In quel caso si attiverà il GPS per calcolare la distanza percorsa ed il cardiofrequenzimetro per tenere sotto controllo il battito cardiaco.

Avendo testato contemporaneamente lo Stratos e la Mi Band 2 ho notato che, sul fronte dei passi, i risultati sono discordanti. Che la smartband di Xiaomi tenda a sovrastimare i passi è oramai ben noto, ma la differenza tra i due è di circa 1000 passi (Amazfit: 5512, Xiaomi: 6267). Tuttavia lo smartwatch dovrebbe avere una precisione più accurata vista la presenza del GPS integrato.

Il sensore dei battiti cardiaci sviluppato in collaborazione con Firstbeat (azienda che sviluppo software per l'analisi cardiaca in collaborazione con club di Premier League ed NBA) ha restituito risultati altalenanti, ma sopra la sufficienza. Infatti, delle volte è sembrato estremamente preciso, mentre altre volte ha restituito dei risultati sballati. Nonostante ciò, facciamo sempre presente che non stiamo parlando di un device per uso medico, quindi la sua precisione non sarà mai assoluta. Inoltre, sarà possibile monitorare anche il Vo2Max.

Come consuetudine da parte dei prodotti dell'azienda cinese, il monitoraggio del sonno è sempre precisissimo.

Infine, è presente anche una voce che dovrebbe chiamarsi “Centro allenamento”, la quale stabilisce un'allenamento da sostenere in base alle proprie capacità.

Parlando invece di altre funzioni, abbassando la tendina dall'alto troveremo dei toggle rapidi tra cui le impostazioni, le quali comprendono vari menù come ad esempio la connettività, impostazioni generali (che comprendono la modalità aereo, modalità non disturbare, vibrazione, luminosità, watchfaces ecc.), sincronizzazione dei dati, aggiornamenti, spegni e riavvia, trova il mio smartphone, avviso di sedentarietà e obiettivi giornalieri, info sul dispositivo, laboratorio Huami ed infine, segnala bug.

Amazfit Stratos

Sul fronte delle notifiche, sarà possibile scegliere attraverso l'applicazione quali notifiche ricevere. Come ho detto precedentemente, non ho riscontrato problemi con la ricezione di quest'ultime se non in un paio di occasioni in cui ho dovuto riavviare lo smartwatch e lo smartphone per far tornare tutto alla normalità.

La tendina delle notifiche si aprirà dalla Home effettuando uno swipe dal basso verso l'alto e sarà possibile visualizzare per intero solamente l'ultimo messaggio ricevuto. Ovviamente, non è possibile rispondere ai messaggi.

Concludiamo l'aspetto del software con le watchfaces, perché sarà possibile cambiarle attraverso le impostazioni, oppure dall'applicazione per smartphone, o ancora direttamente dalla Home, grazie ad una pressione prolungata. Quelle disponibili di base sono una decina, ma è possibile cambiare anche gli sfondi stock con delle nostre immagini.

Autonomia

Sotto la scocca troviamo una batteria da 290 mAh, la quale, a detta dell'azienda, dovrebbe garantire fino a 5 giorni di autonomia. In realtà io sono riuscito ad arrivare ad un massimo di 3 giorni e mezzo che, nonostante tutto, è un buon risultato.

Infatti, ho tenuto quasi sempre la luminosità al massimo, notifiche costanti, 1 ora 15 minuti (circa) di attività al giorno (quindi GPS e cardiofrequenzimetro attivi) e attivazione del display con rotazione del polso (quindi vanno calcolate anche le attivazioni involontarie).

Per la ricarica completa, invece, ci vogliono circa 2 ore e 5/10 minuti. Tutto sommato posso ritenermi soddisfatto delle performance di questo smartwatch sotto questo punto di vista.

Conclusioni

L'Amazfit Stratos non si discosta molto dall'Amazfit Pace, se non per il design/costruzione, l'impermeabilità fino a 50 metri e qualche altra piccola miglioria apportata a livello generale.

Infatti, il nuovo entrato in casa Amazfit svolge tutti i compiti che già il Pace era in grado di fare. Non per questo ci troviamo di fronte ad un modello mal riuscito, però vale la pena spendere circa il doppio per dei lievi cambiamenti? Personalmente trovo che il fattore estetico incida moltissimo su un prodotto, quindi con molta probabilità farei l'upgrade senza problemi.

Tuttavia, se preferite più il lato delle performance a quello dell'estetica, allora potete tranquillamente acquistare l'Amazfit Pace (attualmente disponibile al prezzo di 74.99 euro) e risparmiare qualcosina. Se al contrario siete dei nuotatori oppure volete uno smartwatch che sia perfetto sia in contesti eleganti che sportivi, allora avete trovato il dispositivo che fa al caso vostro.

L'Amazfit Stratos è disponibile su GearBest a circa 157 euro grazie al nostro coupon esclusivo “GizMiwatch2” che abbiamo pubblicato nel nostro canale Telegram di GizDeals.

Iscriviti al nostro canale YouTube per non perdere alcuna recensione, anteprima o focus!
CLICCA QUI
PS: Non dimenticare di cliccare sulla campanellina per ricevere una notifica ad ogni upload!