Forse alcuni di voi si ricorderanno la presentazione della Meizu Super mCharge in quel del MWC 2017 di Barcellona. Questa tecnologia non ha ancora fatto il suo debutto e ritarderà rispetto alle tempistiche inizialmente previste. Ma le brutte notizie non finirebbero qui, dato che, secondo quanto avrebbe affermato Li Nan, lo standard di ricarica verrà “castrato” in quanto a potenza fornita.

Meizu Super mCharge arriverà ma sarà in versione “castrata”

Il vice-presidenti di Meizu avrebbe infatti affermato che la Super mCharge non è stata cancellata ma che la versione finale sarà differente rispetto a quella mostrata alla fiera catalana. Non è ancora chiara la limitazione che verrà effettuata, ma si parla di un 30/40W di output anziché i 55W inizialmente dichiarati. Non è nemmeno chiaro il perché di questa scelta al ribasso, ma possiamo ipotizzare che sia per motivi puramente tecnici e di certificazione. Basti pensare al Quick Charge 4.0 di Qualcomm, ancora in stand-by a causa di questi motivi.

Si tratterebbe comunque di una potenza piuttosto elevata e maggiore rispetto a qualsiasi standard di ricarica in ambito mobile. Per capirci, la Dash Charge / VOOC di OnePlus / OPPO si ferma a “soltanto” 25W, così come l'mCharge 4.0 del PRO 7 Plus. Il Quick Charge 3.0, invece, arriva fino ad un massimo di 20W, mentre la Huawei SuperCharge si spinge a 22.5W. Se foste interessati, in questo articolo vedete tutti questi standard a confronto.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.