Il nuovo dispositivo borderless Vivo X20 verrà presentato ufficialmente il prossimo 21 settembre. Nel frattempo, non si sono fatti attendere numerosi rumors e notizie più o meno ufficiali, che hanno progressivamente delineato le caratteristiche di questo smartphone. Dopo il teaser poster di qualche giorno fa – che annunciava l'implementazione della funzione di sblocco tramite Face Wake – oggi è comparso un primo benchmark, sul noto sito Geekbench, che dovrebbe definitivamente svelare il chipset a bordo.

Vivo X20: compare il primo benchmark su Geekbench

vivo-x20-benchmark-geekbench

Vivo X20 è comparso su Geekbench con il codice PD1710; il SoC a bordo dovrebbe essere un chipset octa-core Qualcomm Snapdragon 660 con una frequenza massima di clock di 1.84 Ghz. Come già preannunciato da alcuni rumors dei giorni scorsi, vengono confermati ben 6 GB di RAM: un quantitativo decisamente generoso. Per quanto riguarda la performance generale del dispositivo, il suo punteggio si assesta sui 1593 punti in single-core e 5770 punti in multi-core: si tratta di un risultato abbastanza buono e sembrerebbe essere uno dei telefoni più potenti dell'azienda cinese.

Vivo X20: display borderless e comparto fotografico votato all'esperienza selfie

La caratteristica principale del Vivo X20 sarà, ovviamente, l'ampio display borderless; ancora non sono state rivelate informazioni al riguardo ma, molto probabilmente, si tratterà di un display da 5.2 pollici di diagonale con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel). Per quanto riguarda un ulteriore elemento confermato, sappiamo che lo smartphone adotterà una doppia fotocamera da 24 + 16 mega-pixel ed una selfie camera da ben 24 mega-pixel. Ulteriori informazioni saranno sicuramente svelate in questi giorni mentre, per l'uscita ufficiale, dovremo attendere fino al prossimo 21 settembre.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.