In mezzo a tanti smartphone dalle prestazioni eccezionali, hardware eccellenti e prezzi allucinanti (si, siamo d'accordo: la qualità si paga) sembra quasi non esserci spazio per chi è alla ricerca di un dispositivo che sappia svolgere il suo lavoro al meglio e che si ponga come un'alternativa dal prezzo veramente contenuto. Ebbene, penso che alcuni utenti potranno gioire grazie al nuovo entry level di Blackview, azienda cinese che abbiamo imparato a conoscere soprattutto per i suoi rugged phone.

Andiamo a conoscere questo Blackview A7, nella speranza che possa essere la risposta che state cercando.

Recensione Blackview A7: l'entry level dal prezzo imbattibile

recensione blackview a7

Confezione di vendita

La confezione di vendita è realizzata in cartonato bianco, con l'immagine del dispositivo stampata sulla parte superiore. All'interno sono presenti:

  • il Blackview A7;
  • un alimentatore da 5V/1A;
  • un cavo USB/micro-USB;
  • un manuale utente in lingua inglese;
  • una cover trasparente di plastica flessibile;
  • una pellicola protettiva per lo schermo.

Design e Materiali

recensione blackview a7

Questo Blackview A7 misura 143 x 71 x 9.5 mm per un peso di 176 grammi; non lasciatevi ingannare dallo spessore e dal peso non propriamente contenuti. Questi due aspetti “negativi” vengono appianati da un design davvero elegante (nonostante la fascia di prezzo parecchio low budget) e da una solidità eccellente. Il dispositivo si tiene in mano facilmente e la back cover, realizzata in policarbonato e dall'aspetto ruvido al tatto, consente una presa salda ed impedisce allo smartphone di scivolare. La cover posteriore (nel nostro caso, nella colorazione Black) è removibile e contiene due slot per le SIM e un alloggio per la micro-SD. In alto al centro abbiamo il logo dell'azienda e in alto a sinistra la doppia fotocamera principale, dotata di flash LED. In basso a destra troviamo un singolo speaker.

recensione blackview a7

Sulla parte frontale è posto il display IPS da 5 pollici di diagonale con risoluzione HD (1280 x 720 pixel). Lungo la parte superiore sono presenti, rispettivamente, la fotocamera secondaria, la capsula auricolare ed il sensore di prossimità. In basso abbiamo tre pulsati a sfioramento (non retroilluminati) per le funzioni di Task Manager, Home e Back.

Lungo il bordo superiore del dispositivo è posizionata l'uscita mini-jack da 3,5 mm per le cuffie; sul profilo sinistro abbiamo il bilanciere del volume ed il tasto Power; presso il bordo inferiore sono visibili una porta micro-USB ed il microfono principale.

Da segnalare l'assenza del LED di notifica: la cosa risulta spesso fastidiosa, in quanto i soli toni (e la vibrazione) spesso sono insufficienti per accorgersi di aver ricevuto una notifica.

Hardware, Prestazioni e Software

Il Blackview A7 è equipaggiato con un processore MediaTek MT6580A, una soluzione quad-core con una frequenza massima di 1.3 GHz e una GPU ARM Mali-400 MP1. Il tutto è supportato da 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna (espandibile fino a 32 GB tramite micro-SD).

Il device monta Android 7.0 Nougat con qualche piccola personalizzazione grafica da parte dell'azienda. Si tratta per lo più di piccolezze, nulla di veramente degno di nota o di invasivo. Nel valutare le prestazioni di questo Blackview A7 non si può non tener conto della fascia di prezzo a cui appartiene. Ci troviamo di fronte ad un dispositivo con un prezzo contenuto – meno di 50 euro – e che, tutto sommato, si comporta davvero bene. Sono presenti alcuni lag e l'apertura delle applicazioni non è immediata, ma mai niente di veramente serio o frustrante per l'utente. Non mi è mai capitato di avere a che fare con momenti di estrema lentezza o con freeze di alcun tipo. La navigazione web risulta principalmente legata alla velocità del segnale; la performance di Chrome e del Browser stock è buona, con pagine che si caricano rapidamente e che scorrono in maniera fluida. Blackview A7 ha svolto senza problemi tutte le mie regolari attività quotidiane. L'unica pecca, se così si può chiamare, è legata alla parte gaming: il device è fatto solamente per giochini casual. Chi è in cerca di uno smartphone che offre grandi prestazioni in questo senso è obbligato a rivolgersi altrove. Sembra una considerazione superflua – visto il prezzo – ma è bene essere sempre precisi e puntigliosi, specialmente quando si parla di “un qualcosa” che è destinato ad accompagnarci in giro per tutto il giorno.

Autonomia

L'autonomia del Blackview A7 è affidata ad una batteria da 2800 mAh. L'impressione che ho avuto è stata generalmente buona: complici l'assenza della connettività LTE (su questo punto ci ritorneremo in seguito) ed il display “solamenteHD, lo smartphone regge bene ed arriva tranquillamente a fine giornata. L'impressione che ho avuto è che forse avrebbe potuto dare ancora di più in questo senso. Oltre tre ore di display acceso con un uso intenso (direi “animalesco” per come mi piace testare la batteria di uno smartphone), lo rendono una soluzione accettabile.

Ricezione, Parte Telefonica e Connettività

Lo smartphone non presenta la connettività LTE, una grave mancanza in un mondo dove gli operatori telefonici offrono piani tariffari che prevedono l'uso del traffico dati sotto copertura 4G. Tale mancanza mi ha fatto soffrire in alcuni momenti, ma non mi sento di considerare la presenza del solo 3G come una nota veramente negativa. Si, il prezzo del Blackview A7 vince (quasi) su tutto. La ricezione è nella media e la capsula auricolare si comporta bene, anche se restituisce un audio in chiamata leggermente basso, anche al massimo del volume. La qualità dell'audio in conversazione è ottima, priva di difetti e l'interlocutore sente la nostra voce in maniera chiara. Durante il mio uso sfrenato del Bluetooth (sia in chiamata che per ascoltare musica) non ho rilevato alcuna problematica, così come durante l'uso della connettività Wi-Fi.

Fotocamera

Il Blackview A7 presenta un doppio sensore fotografico posteriore da 5 + 0.3 mega-pixel, una soluzione Samsung S5K4H5 con apertura f/2.4 e flash LED, in grado di girare video in 1080p e 30fps. Frontalmente abbiamo una selfie camera da 2 mega-pixel. Non è presenta la stabilizzazione ottica, anche se è in grado di effettuare scatti HDR.

La parte fotografica (e la relativa app) risulta buona, sempre tenendo in considerazione il prezzo. In condizioni di luce ottimale il dispositivo restituisce degli scatti, a mio avviso, ben fatti, anche se con una resa dei colori tendente al giallo. I dettagli non sono precisissimi e le immagini possono risultare un po' “pastose” in alcuni momenti e con determinati tipi di soggetti, ma tutto sommato ci troviamo di fronte ad un prodotto che fa il suo lavoro. Le foto con l'effetto bokeh (realizzabili tramite un'apposita modalità) risultano piacevoli.

Prezzo e conclusioni

Con questo Blackview A7 ci troviamo davanti ad uno smartphone contemporaneamente per tutti e non per tutti. I più esigenti dovranno necessariamente tenersi alla larga per via di un comparto hardware discreto, di una fotocamera non all'altezza, dell'incapacità di gestire giochi più elevati e dell'assenza della connettività in 4G. Ma non sono loro i target di questo device. Al massimo per questo tipo di utenza, lo smartphone è perfetto come telefono secondario o d'emergenza.

Le vere qualità del Blackview A7 emergono quando esso si confronta con gli utenti per cui è pensato. Si tratta, infatti, di un dispositivo entry level dedicato a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta ad uno smartphone; di certo non vuole strizzare l'occhio verso i più smaliziati. Nel complesso, il device risulta piacevole e facile da usare. Il design è molto raffinato e la scocca posteriore restituisce una sensazione piacevole al tatto e alla vista. Il grip è eccellente ed è semplice da usare con una sola mano. Per quanto riguarda i difetti (perché nessun telefono ne è mai veramente esente) sono da ricercare nella fastidiosa assenza del LED di notifica, nei tasti a sfioramento frontali (che non essendo retroilluminati, a volte sono difficili da trovare) e nell'assenza della rete 4G.

Vorrei soffermarmi un attimo su un altro difetto che può causare delle difficoltà: il pannello touch a “soli” due tocchi non è propriamente impeccabile. La digitazione sulla tastiera Android (mentre si scrivono messaggi nelle applicazioni dedicate) è imprecisa e lenta, rendendo il processo di scrittura alquanto goffo. Questa considerazione vale per me e per coloro i quali sono abituati a questo tipo di telefono cellulare; per noi scrivere usando il touch è cosa di tutti giorni e, scrivendo velocemente, l'esperienza risulta frustrante. Per coloro i quali lo smartphone rappresenta una novità, sono sicuro che digitando i caratteri a velocità moderata i limiti del touch siano alquanto impercettibili.

In conclusione, il Blackview A7 mi è piaciuto parecchio, anche considerando alcuni difetti e la mia pignoleria. Il device fa tutto quello per cui è stato pensato e lo fa anche bene. Inoltre, esteticamente è molto piacevole (anche l'occhio vuole la sua parte) nonostante l'utilizzo di materiali “non” premium e dello spessore poco contenuto.

Ma il colpo di grazia viene dato dal prezzo altamente concorrenziale. Blackview A7 costa meno di 50 euro e in alcuni store è possibile trovarlo perfino ad un prezzo che si aggira intorno ai 35 euro. Quindi, se state pensando ad un dispositivo per cominciare il vostro viaggio nel mondo tecnologico di Android o se volete regalarlo ad una persona che non ha esigenze elevate, questo è lo smartphone che state cercando.

Iscriviti al nostro canale YouTube per non perdere alcuna recensione, anteprima o focus!
CLICCA QUI
PS: Non dimenticare di cliccare sulla campanellina per ricevere una notifica ad ogni upload!

Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.