Nonostante sia uno smartphone che non apporta sostanziali novità nel comparto hardware, mosso dall'ormai consolidato Snapdragon 625 e dotato di una doppia fotocamera che non può essere considerata più una novità in ambito Xiaomi, né si caratterizza per un design particolarmente innovativo, con un fronte in puro stile Xiaomi e un retro abbastanza in linea con diversi altri device, questo Xiaomi Mi 5X ha subito attirato una forte curiosità negli appassionati del brand. Dopo averlo aggiornato alla MIUI 9 di Xiaomi.eu, ci apprestiamo quindi a recensirlo per vedere come si comporta nell'uso quotidiano.

Come spesso accade in ambito Xiaomi, dati i costanti aggiornamenti e l'abitudine di lanciare device con software assolutamente perfettibile, ci siamo ritrovati di fronte ad alcuni sostanziali miglioramenti già nel corso della registrazione della recensione video, ulteriormente accentuati (almeno nell'ambito della doppia fotocamera) da un aggiornamento giunto dopo la pubblicazione dello stesso.

Ora, però, bando alle ciance e partiamo con la nostra recensione completa.

RECENSIONE | Xiaomi Mi 5X con MIUI 9 EU: un progetto in divenire?

Confezione di vendita

Come di consueto, nessuna sorpresa ci arriva dalla confezione di vendita di questo Xiaomi Mi 5X, in cartonato bianco e nella quale troviamo esclusivamente lo stretto indispensabile, ovvero:

  • Lo Xiaomi Mi 5X;
  • un alimentatore con presa asiatica da 5V/2A;
  • un cavo USB/USB Type-C;
  • la spilletta per la rimozione del carrellino delle SIM/micro SD;
  • la manualistica rapida in cinese.

Design e Materiali

La prima cosa che salta all'occhio vedendo questo dispositivo è che è costruito benissimo. Il telefono misura 155.4 x 75.8 x 7.3 mm per un peso di 165 grammi e risulta solido e perfettamente realizzato.

Nella parte inferiore possiamo trovare la porta USB Type-C, posta tra lo speaker, il microfono principale e l'uscita mini-jack da 3.5 mm per le cuffie; sul profilo sinistro troviamo il carrellino per le due Nano SIM, una delle quali è sostituibile all'occorrenza con una micro SD; nella parte superiore vi sono posti il secondo microfono per la riduzione dei rumori ed il sensore a raggi infrarossi; sul profilo destro, infine, vediamo il bilanciere del volume ed il tasto Power.

La parte posteriore, non particolarmente innovativa, vede le due bande in plastica per le antenne di forma arcuata, in alto a sinistra il doppio sensore fotografico, lievemente sporgente, accompagnato da un doppio Flash LED dual tone e, al centro, il lettore per le impronte digitali, che funziona davvero bene, anche se non è al livello di OnePlus 5 e Honor 9.

Xiaomi Mi 5X foto telefono

La parte frontale, dominata dal display IPS da 5.5 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), vede la presenza in basso dei tre tasti soft touch ed in alto della fotocamera frontale, della capsula auricolare e dei classici sensori di prossimità e luminosità.

Xiaomi Mi 5X foto telefono

Ricezione, Parte Telefonica e Audio

Non si può realmente dire che questo telefono eccella nella ricezione e non soltanto per la classica mancanza della Banda 20 dell'LTE ma anche perché, anche in luoghi in cui di consueto con altri smartphone prendo in 3G non ho potuto sfruttare che la ben più lenta connettività Edge. La qualità telefonica, in ogni caso, è buona e in conversazione gli interlocutori ci sentiranno sicuramente bene. Lo speaker è sicuramente alto e, seppur non ai livelli del Mi 5, è anche di ottimo livello. Allo stesso modo anche in cuffia questo Xiaomi Mi 5X si comporta egregiamente. Da specificare, poi, la presenza della Radio FM.

Xiaomi Mi 5X rete

Hardware, Prestazioni e Autonomia

Nessuna sorpresa per quanto riguarda l'hardware che muove questo telefono, con processore octa-core Qualcomm Snapdragon 625, coadiuvato da una GPU Adreno 506, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile via micro SD. Oramai vi avremo stancato parlando di questo processore, in grado di fornire buone prestazioni e, soprattutto, un consumo energetico particolarmente contenuto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nessun problema nell'utilizzo di qualsiasi titolo, così come nell'uso con diverse App aperte o con il multi-windows (feature portata dalla MIUI 9) che, in combinazione con la batteria da 3.080 mAh, permette tranquillamente di superare abbondantemente la giornata di uso intenso, con circa 7 ore di display. Questo, con l'andare avanti dell'ottimizzazione delle ROM, non potrà che migliorare.

Software

La nuovissima MIUI 9 è la vera chicca di questo smartphone, introducendo tante novità, sia grafiche (come le animazioni delle icone o il nuovo tema) che nelle feature, peccando forse un po' solamente nella gestione delle notifiche, che potrebbero essere più immediate nell'apertura o permettere le risposte rapide. Se in passato, infatti, la MIUI aveva anticipato molte delle implementazioni di Android Stock, questa volta dà l'impressione di essere rimasta indietro in alcuni aspetti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fotocamere

Questo aspetto risulta essere sicuramente uno dei più controversi, in quanto ho notato un netto miglioramento al seguito dell'aggiornamento effettuato dopo la realizzazione della recensione video.

Veniamo in primo luogo alle caratteristiche hardware. Troviamo posteriormente una doppia fotocamera con sensori OmniVision da 12 mega-pixel, uno dei quali grandangolare con apertura f/2.2 e l'altro telescopico con apertura f/2.6, in grado di offrire uno zoom 2X più o meno senza perdita di dettagli e l'immancabile modalità bokeh. Questo accompagnato da un Flash dual LED a doppia temperatura. I video possono essere registrati fino ad una risoluzione 4K a 30 fps. La fotocamera frontale, invece, è da 5 mega-pixel ed in grado di girare video fino a 1080p a 30 fps.

Non ero rimasto per nulla ben impressionato dalle fotocamere principali, in quanto ho subito notato la propensione a sovraesporre le immagini, fino a bruciare proprio gli sfondi. Anche a livello della temperatura dei colori, mi è sembrato come se vi fosse posto un filtro che ne snaturasse il risultato finale. Quando la luce cala, poi, complice l'apertura di f/2.2, la qualità diminuisce ulteriormente. Anche i video non mi sono sembrati particolarmente stabilizzati. Potrete notare questo dalla galleria e dal sample video presente nella videorecensione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Decisamente migliorata la situazione dopo l'ultimo upgrade, con una gestione dell'esposizione completamente rivista e un deciso miglioramento anche nella gestione dei colori. Potete farvene un'idea in questa seconda galleria. Questo, in ogni caso, ci dà la speranza che i margini di miglioramento possano essere ancora ampi, soprattutto per quanto riguarda la stabilizzazione video. Rispetto agli scatti in condizioni di luminosità scarsa, però, il limite dell'apertura difficilmente potrà essere aggirato significativamente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Display

Lo schermo di questo Xiaomi Mi 5X è un LCD IPS da 5.5 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) e 403 ppi. Anche questo aspetto non mi ha particolarmente convinto a causa di un contrasto non propriamente pronunciato che dava un effetto slavato al tutto, tanto da avermi costretto a tararlo autonomamente via software. Sotto la luce diretta del sole il sensore di luminosità si è dimostrato leggermente pigro, forse a causa della ROM ancora acerba. Non gradevoli nemmeno i bordini neri attorno al display.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Conclusioni

Questo Xiaomi Mi 5X non può sicuramente essere definito un brutto telefono, in quanto è utilizzabile in ogni contesto e situazione, ha un'ottima autonomia e offre prestazioni più che discrete, anche per la fascia di prezzo al quale è proposto. Quello che fa storcere un po' il naso, però, è il fatto che non sembri eccellere in nessun ambito, presentandosi abbastanza anonimo già a partire dal design e lanciato in una fascia di prezzo nella quale, anche parlando della stessa Xiaomi, può trovare diversi competitor con i quali non è detto che risulti vincitore. Sicuramente gli aggiornamenti della MIUI 9 potranno apportare decise modifiche, così come parzialmente già è avvenuto per il comparto fotografico, per questo sarà interessante monitorare il telefono nei prossimi mesi.

In ogni caso, per chi fosse interessato, sarà possibile acquistare lo Xiaomi Mi 5X a 228,81 euro su GearBest.


Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!

Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.