Huawei Maya trapela su GeekBench e certificato dalla FCC

Un misterioso dispositivo di Huawei è comparso su GeekBench rivelando alcune sue caratteristiche tecniche e il codice di modello Huawei MYA-L03. In base alle ultime indiscrezioni, il suddetto terminale è conosciuto internamente con il nome in codice Huawei Maya e inoltre ha ottenuto la certificazione dalla FCC il 28 dicembre 2016.

GeekBench sostiene che il Huawei Maya sarà mosso da un processore quad-core MediaTek MT6737T con clock a 1.44 GHz e dal sistema operativo Android 6.0 Marshmallow pre-installato. Dovremmo trovare anche 2 GB di RAM, una batteria da 2920 mAh, Wi-Fi n, Bluetooth, supporto dual SIM e alle reti LTE.

Huawei Maya GeekBench

Huawei Maya: ecco alcune informazioni trapelate su Internet

Con tali specifiche tecniche, il misterioso Maya potrebbe essere più economico dell'Honor 6X, quest'ultimo disponibile ad un prezzo che si aggira intorno ai 250 euro. Da precisare anche che il modello certificato dalla FCC è un single SIM mentre quello trapelato sul noto portale di benchmark è un dual SIM.

L'ente di certificazione statunitense ha mostrato anche una presunta foto appartenente al Huawei Maya, rivelando però solo parte della back-cover. La prima caratteristica interessante è che il device avrà una cover posteriore rimovibile ma sembrerebbe che la batteria non potrà essere sostituita.

Huawei Maya FCC

Dalla stessa foto notiamo anche la presenza di una fotocamera con un doppio flash LED sulla sua destra e un possibile secondo microfono posizionato in alto. Presenti anche gli slot per la micro SD e per la SIM sui rispettivi lati.

Con il Huawei Maya, l'azienda cinese potrebbe iniziare una nuova competizione anche nel mercato dei prodotti di fascia bassa, dato che è la leader in quello mid-range e ha una posizione abbastanza buona anche nel mercato high-end.

huawei logo


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.