[GUIDA] Xiaomi Redmi Note 4 Snapdragon: root e recovery TWRP

In questo tutorial andremo a vedere come installare la recovery TWRP, e successivamente i permessi di root, sullo Xiaomi Redmi Note 4 Snapdragon.

Come sempre ricordiamo che per effettuare tali procedure è indispensabile avere il bootloader sboccato.

xiaomi redmi note 4 pro hands on

Xiaomi Redmi Note 4 SnapDragon: root e recovery TWRP

Con l'installazione della recovery TWRP è possibile successivamente effettuare anche il cambio della ROM ad una maggiormente pensata per il nostro paese, come quella proposta dal team di Xiaomi.eu, che offre aggiornamenti settimanali, utilizzando come base la ROM China Developer ufficiale e includendo al suo interno ottimizzazioni specifiche per l'Europa e che la rendono attualmente una delle migliori versioni della MIUI disponibili.

Ottenendo, invece, i permessi di root, sarà possibile ripulire il proprio smartphone da tutto il bloatware presente e che purtroppo non è possibile rimuovere altrimenti, oltre che avere la possibilità di installare funzionalità aggiuntive quali il blocco della pubblicità, “engine” per rendere il sistema più fluido e meno avido di risorse o addirittura migliorare il funzionamento dei vari componenti, come la fotocamera o il chip audio, grazie all'installazione di tweak e mod studiati appositamente per rendere il dispositivo più performante.

IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo.

Potete trovare la guida completa sul nostro forum (sezione Xiaomi). Vi invitiamo inoltre a partecipare numerosi alla discussione e a rimanere sintonizzati per eventuali aggiornamenti sulla procedura.

[su_app]