Xiaomi Mi 5: unbrick con EDL e testpoint

Xiaomi mi 5 prime

La strada del modding è piastrellata di brick, ma fortunatamente esistono diversi metodi per “resuscitare” gli smartphone affetti da un firmware corrotto. Nel caso dei dispositivi Xiaomi basati su SoC Snapdragon come Mi 5 uno degli strumenti di unbrick più potenti è Mi Flash, che si appoggia alla modalità EDL (Emergency Download) per installare una ROM funzionante.

Purtroppo la modalità EDL non è sempre facile da attivare, e può capitare che il telefono non sia riconosciuto in alcun modo dal PC. Nella guida di oggi, divisa per comodità in due parti, vi mostreremo come forzare l'EDL nei casi più gravi di hard brick e come eseguire il flash del firmware China Stable con Mi Flash.

Xiaomi mi 5 prime

Xiaomi Mi 5: unbrick con EDL, Mi Flash e testpoint

Nella prima parte di questa guida vi mostreremo come entrare in EDL sfruttando i testpoint, dei punti di contatto presenti sulla scheda madre. La prima parte della procedura, di conseguenza, richiederà il parziale disassemblaggio del vostro Mi 5. La seconda parte del tutorial, invece, riguarda esclusivamente il software di unbrick da PC e può essere eseguita indipendentemente dal modo in cui il telefono è entrato in EDL .

IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo.

Forum GizChina

Potete trovare la guida completa sul nostro forum (prima parte e seconda parte, sezione Xiaomi Mi 5). Vi invitiamo inoltre a partecipare numerosi alla discussione e a rimanere sintonizzati per eventuali aggiornamenti sulla procedura.