Huawei potrebbe utilizzare Tizen OS sul prossimo smartwatch

Huawei Watch

Huawei ha presentato il suo primo smartwatch al Mobile World Congress 2015 di Barcellona. Il dispositivo è stato elogiato da molti per via del suo design classico ma allo stesso tempo elegante.

L'orologio smart propone un display AMOLED da 1.4 pollici con risoluzione di 400 × 400 pixel e una scocca in acciaio inox. Attualmente, il Huawei Watch è disponibile in diverse finiture e con cinturini intercambiabili.

Huawei Watch

Huawei Watch: la prossima generazione con Tizen OS?

L'azienda cinese ha stretto una partnership con Google per utilizzare il sistema operativo Android Wear a bordo del suo device. Secondo delle nuove indiscrezioni, però, questo potrebbe cambiare per il prossimo orologio smart del colosso asiatico.

Korea Herald ha riportato delle nuove informazioni provenienti da un funzionario di Samsung, che ha deciso di rimanere anonimo. Secondo la fonte, Huawei sembrerebbe essere alla ricerca di un sistema operativo diverso da Android Wear, poiché il colosso di Mountain View sembra non essere stato molto collaborativo.

Questo è probabilmente dovuto al fatto che “Big G” non permette ai produttori di personalizzare Android Wear lasciando solo la possibilità di competere con altre società, come Motorola ed LG, solo con caratteristiche tecniche, design e prezzo.

Huawei Watch

Proprio per questo, secondo alcuni insider Huawei potrebbe affidarsi a Tizen. Questo è un sistema operativo prodotto da Samsung che muove la sua gamma di dispositivi della serie Gear S.

Sempre secondo le indiscrezioni, Samsung, però, non avrebbe ricevuto nessuna richiesta dalla società cinese per l'utilizzo del suo OS.

Android Wear o Tizen OS?

Negli ultimi anni, Huawei ha cercato di differenziarsi in diversi settori. Oltre ad offrire smartphone per qualsiasi tipo di utente, ha deciso di presentare alcuni prodotti interessanti, come il Huawei Watch e alcune smartband sotto il brand Honor.

Sostituire Android Wear con Tizen OS potrebbe essere una mossa sbagliata. Allo stesso tempo, però, consentirebbe al produttore cinese di creare un qualcosa di diverso per distinguersi dal resto delle società.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.