Gionee M6 Plus: hands-on e approfondimento tecnico

gionee m6 plus hands-on

Verso la fine del mese scorso, Gionee ha reso disponibile per l'acquisto in Cina il suo ultimo smartphone denominato Gionee M6 Plus. Sicuramente, il punto focale di questo device è la batteria da ben 6.020 mAh che dovrebbe garantire un'autonomia più che ottima.

Come l'M6, il Gionee M6 Plus offre un design realizzato interamente in metallo con una back-cover in grado di garantire un touch and feel abbastanza buono. Presenti anche sul retro dello smartphone le due antenne in materiale plastico per la ricezione. L'azienda cinese ha utilizzato anche la tecnologia CNC per realizzare le smussature sui lati e sugli angoli.

gionee m6 plus hands-on

Gionee M6 Plus: scopriamo insieme com'è fatto lo smartphone

Il telefono è caratterizzato da un display Super AMOLED di Samsung da 6 pollici di diagonale con risoluzione Full HD 1920 × 1080 pixel. Lo schermo riesce ad offrire una luminosità massima di 390 nits.

gionee m6 plus hands-on

Secondo i media cinesi, che hanno effettuato il primo hands-on sul device, il display ha un bassissimo consumo energetico e inoltre offre un contrasto, una gamma dei colori e una saturazione relativamente buoni.

Il vetro protettivo presenta una curvatura a 2.5D, ormai quasi uno standard sugli smartphone odierni. Il Gionee M6 Plus è largo 80.6 mm e pesa 215 grammi. Il dispositivo è stato confrontato con l'iPhone 6s Plus, caratterizzato da una larghezza di 77.8 mm per un peso di circa 192 grammi.

gionee m6 plus hands-on

Sulla parte posteriore dello smartphone troviamo una fotocamera da 16 mega-pixel con un doppio flash LED dual tone e un microfono per la soppressione dei rumori, entrambi posizionati al di sotto. Sulla back-cover è presente, inoltre, un lettore di impronte digitali con il logo “Smile“.

gionee m6 plus hands-on

Vista la presenza di un tasto Home fisico sulla parte posteriore, questo potrebbe trarre in inganno l'utente circa la presenza di un sensore biometrico all'interno.

gionee m6 plus hands-on

Abbiamo visto Apple eliminare l'ingresso jack dai nuovi iPhone 7 e 7 Plus. Gionee ha fatto la stessa cosa sul suo phablet. Se si desidera utilizzare delle cuffie, quindi, è possibile usare quelle in dotazione con connettore micro USB oppure degli auricolari Bluetooth.

gionee m6 plus hands-on

Sulla parte superiore troviamo il sensore IR per comandare i vari elettrodomestici e il primo microfono. La parte inferiore del Gionee M6 Plus è costituita dall'ingresso micro USB, dal doppio speaker e dalle due viti a vista.

gionee m6 plus hands-on

Specifiche tecniche del device

gionee m6 plus hands-on

Entrando più nel particolare delle specifiche tecniche, lo smartphone è mosso da un processore octa-core MediaTek Helio P10 (MT6755) con clock a 2 GHz. Il chip è coadiuvato da 4 GB di RAM e 64/128 GB di archiviazione interna, espandibile tramite micro SD fino a 128 GB.

Dai primi benchmark trapelati sul web, è emerso che il telefono è riuscito ad ottenere un punteggio di 52.454 su AnTuTu Benchmark (versione 4/64 GB).

A muovere il device è l'interfaccia proprietaria Amigo OS 3.5 basata su Android 6.0 Marshmallow. Il software offre alcune funzionalità, come ad esempio la possibilità dell'uso con una mano oppure uno spazio privato dove sarà possibile installare app, salvare il file e tanto altro ancora.

Quest'ultima caratteristica non è stata implementata dall'azienda solo a livello software poiché è presente all'interno un security chip. Sfruttando il sensore biometrico del terminale è possibile effettuare pagamenti tramite la piattaforma AliPay.

Ecco il comparto fotografico del terminale

Parlando un po' del comparto fotografico, il Gionee M6 Plus è caratterizzato da una fotocamera posteriore da 16 mega-pixel con sensore CMOS, autofocus PDAF e apertura f/1.8. Quest'ultima è affiancata da una fotocamera frontale da 8 mega-pixel.

Secondo i media cinesi, la messa fuoco offerta dal sensore posteriore del device è molto veloce. Questa, quindi, dovrebbe garantire una buona esperienza complessiva negli scatti. Sono presenti anche diverse funzionalità software come la registrazione di video in time-lapse oppure la creazione di GIF.

Batteria e autonomia

All'inizio dell'articolo abbiamo accennato alla presenza di una batteria da ben 6.020 mAh integrata nel Gionee M6 Plus. L'unità è stata implementata in una scocca in metallo dallo spessore di appena 8.2 mm.

gionee m6 plus hands-on

La batteria, inoltre, offre un'alta densità pari a 700 Wh/L. Secondo i dati ufficiali, il Gionee M6 Plus dovrebbe garantire fino a 55 ore di conversazione, 16.4 ore di riproduzione video continua e 794 ore in stand-by.

gionee m6 plus hands-on

Secondo le prime prove, il Gionee M6 Plus consuma il 5% in 1 ora di navigazione sul web tramite Wi-Fi, il 14% guardando un video in Full HD di 1 ora e ascoltando musica per 1 ora (volume al 70% e con luminosità automatica), il 13% con 1 ora di social network e l'11% con 1 ora di gaming.

gionee m6 plus hands-on

Dopo tutte queste prove, dovreste avere tra le mani uno smartphone con circa il 50% di energia a disposizione. Il Gionee M6 Plus, quindi, dovrebbe garantire un'autonomia di almeno 2 giorni. Un'altra fantastica caratteristica offerta da questo smartphone è la possibilità di ricaricare altri dispositivi.

gionee m6 plus hands-on

L'azienda cinese ha integrato una tecnologia di ricarica rapida 12V/2A che dovrebbe caricare la batteria in appena 2 ore. È possibile passare dal 20% al 90% in 1 ora e mezza, secondo i primi test effettuati in Cina.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.