Vivo X7 potrebbe sostituire il successore di Vivo Xshot

Vivo X7
ECOVACS

Vivo ha rilasciato all'inizio di quest'anno il tanto atteso top di gamma Vivo Xplay 5 e ora tutti siamo in attesa di vedere il successore del popolare Vivo Xshot, che potrebbe essere chiamato Vivo X7.

Ci sono voluti ben 2 anni per far sì che l'Xplay 5 arrivasse sul mercato in via ufficiale e la stessa cosa sembra stia succedendo anche al successore dell'Xshot. Negli ultimi mesi abbiamo potuto comprendere che questo nuovo device non potrebbe vedere mai la luce del giorno e delle nuove indiscrezioni emerse oggi confermano tutto ciò.

Vivo X7: potrebbe sostituire il successore del Vivo Xshot

Qualche giorno fa abbiamo riportato un'immagine che mostrava il frontale di un misterioso dispositivo di casa Vivo e la particolarità riguarda un tasto Home fisico di forma ovale posizionato sul pannello frontale che potrebbe includere un lettore di impronte digitali.

Vivo Xshot android 4.4

Un'altra singolarità è che il device in questio potrebbe essere il primo smartphone di Vivo ad integrare un sensore biometrico sul pannello frontale e non sul retro. Secondo fonti molto vicine alla società, questo nuovo device potrebbe essere chiamato Vivo X7.

Quindi, oltre ad avere un possibile nome, abbiamo una prima immagine trapelata che conferma l'esistenza di tale terminale. Come si può vedere dalla foto, il Vivo X7 si presenta con il classico frontale bianco utilizzato dall'azienda su altri precedenti dispositivi, ma ora, come già detto, porta con sé un pulsante Home ovale simile a quello presente su OPPO R9 e OnePlus 3.

Vivo logo

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, purtroppo non sappiamo ancora nulla sull'X7, ma i recenti rumors indicano un lancio verso la fine di questo mese.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: su Telegram attraverso il nuovo gruppo di “GizChina Italia & GizBlog Official Group oppure su Facebook basterà iscriversi al gruppo “GizChina Italia & GizBlog Official Group“.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sui blog, con la possibilità di commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.