[GUIDA] Lenovo Zuk Z1: installare la recovery TWRP

zuk z1

In questo nuovo tutorial andremo a vedere come installare la recovery TWRP sul nostro Zuk Z1 (da noi recensito a questo link). Vi ricordiamo che il flash di una custom recovery è un passaggio fondamentale nel mondo del modding, che garantisce ad esempio di effettuare backup completi del sistema o di cambiare con semplicità il firmware con versioni modificate da sviluppatori indipendenti.

Di seguito vi riportiamo la scheda tecnica completa del device:

Clicca qui
  • CPU Qualcomm Snapdragon 801 MSM 8974AC 32-bit quad-core da 2.5 GHz;
  • GPU Adreno 330;
  • 3GB di memoria RAM;
  • 64GB di memoria interna;
  • Display da 5.5 pollici IPS FULL HD con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel, 403 ppi;
  • Fotocamera principale da 13 megapixel Sony IMX214 con OIS e doppio Flash LED dual Tone;
  • Fotocamera anteriore da 8 megapixel OmniVision;
  • WiFi 802.11 a/ b/ g/ n/ ac – Bluetooth 4.1, GPS, Glonass, WiFi Dircet;
  • Supporto dual Nano SIM; 4G LTE;
  • Dimensioni di 155,7 x 77,3 x 8,5 millimetri;
  • Peso di 175 grammi;
  • Batteria da 4100 mAh;
  • USB Type-C;
  • Android 5.1.1 Lollipop con Z-UI.

IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device.

zuk z1

Lenovo Zuk z1: come installare la recovery TWRP.

Potete trovare la guida completa sul nostro forum (sezione Lenovo), e vi invitiamo a partecipare numerosi alla discussione e a rimanere sintonizzati per eventuali aggiornamenti sulla procedura.

logo forum

Vi ricordiamo infine che seguirci è molto semplice: su Telegram attraverso il nuovo gruppo GizChina Italia & GizBlog Official Group“ ed il canale news, oppure su Facebook basterà iscriversi al gruppo “GizChina Italia & GizBlog Official Group“. Siamo presenti, poi, anche su Twitter, G+ e Youtube.