La scorsa settimana come ricorderete abbiamo esaminato un interessante device low-cost: il Blackview A8. Di questo dispositivo abbiamo avuto nel complesso una buona impressione, nonostante i limiti evidenziati nella nostra recensione completa. Quest'oggi, invece, sotto la nostra lente finisce il fratello minore di questo device, ossia il Blackview A5.

A fronte di una scheda tecnica per molti versi condivisa con molti altri device low-cost, abbiamo un prezzo di vendita al pubblico talmente basso oltre il quale è probabilmente impossibile scendere. Ma nella realtà quotidiana, può risultare una scelta giusta spendere così poco, oppure orientarsi su altri device, magari spostando l'asticella del proprio budget poco più in alto? Scopritelo all'interno della nostra recensione completa!

Blackview A5 – La recensione di Gizchina.it

Blackview A5 – Confezione di vendita

A fronte del prezzo per il quale si acquista il device, risulta realmente completa la dotazione di accessori contenuta all'interno del box di vendita che, oltre allo smartphone, prevede:

  • caricatore da parete USB con presa europea ed uscita a 0.15A;
  • cavo dati USB – micro USB;
  • cuffie in-ear;
  • cover in silicone trasparente;
  • manuali di istruzioni rapide.

Blackview A5 – Design e Materiali

Il device risulta essere molto contenuto nelle dimensioni e con delle forme piuttosto tondeggianti. Nonostante sia interamente realizzato in plastica, risulta essere ben assemblato, con una discreta solidità e senza alcun tipo di scricchiolio. Molto gradevole la back cover, con una texture simil-pixel che conferisce una maggiore originalità ad un design complessivo piuttosto semplice.

Blackview A5

Sotto il profilo delle dimensioni il Blackview A5 risulta semplice da utilizzare con una sola mano, raggiungendo con facilità ogni zona del display. Il device misura rispettivamente 129.9 x 66 x 9.5 mm, con un peso molto leggero di 135 grammi.

Blackview A5

Il frame perimetrale è realizzato in materiale plastico ed integra sul lato destro il bilanciere del volume e il tasto di accensione/spegnimento, i quali, dal punto di vista costruttivo, sono praticamente quasi a filo della cornice perimetrale, contribuendo ad un design molto pulito e gradevole.

Blackview A5

Sul bordo inferiore è presente solo il microfono principale, mentre sul quello superiore è posizionato l’ingresso per il jack da 3.5mm e la porta micro USB.

Blackview A5

Frontalmente troviamo il display da 4.5 pollici di diagonale. Nella zona inferiore, disegnati sulla cornice nera e non retroilluminati, troviamo i classici 3 tasti software con feedback della vibrazione.

Blackview A5

Superiormente, invece, troviamo la capsula auricolare, la fotocamera anteriore da 2 mega-pixel, ma non sono presenti né il sensore di luminosità né il LED di notifica.

Blackview A5

Rimuovendo la back cover, ancorata in modo ben saldo alla scocca, è possibile osservare la batteria estraibile da 2000 mAh, lo slot micro SD dedicato ed i 2 slot micro SIM, grazie ai quali è possibile espandere la memoria senza sacrificare l’utilizzo in dual SIM.

Blackview A5

Continuando ad esaminare la zona posteriore del device, troviamo centralmente in alto la fotocamera posteriore da 5 mega-pixel con singolo flash LED, mentre in basso il logo del produttore e poco al di sotto l'altoparlante di sistema.

Blackview A5

Blackview A5 – Display

Trattandosi di un device, dal prezzo di vendita oltremodo basso, è evidente come tutte le soluzioni hardware scelte dal produttore siano vincolate da questo presupposto. Infatti, il display del Blackview A5 è un’unità da 4.5 pollici di diagonale con risoluzione FWVGA 854 x 480 pixel. Inoltre, lungo tutto il perimetro del vetro è presente un bordo leggermente rialzato a protezione dello schermo per garantire una maggiore resistenza agli urti.

Blackview A5

La resa cromatica è discreta, mentre la luminosità massima è nella media, ma senza eccellere. Come per la maggior parte dei pannelli IPS, e maggiormente in device dal costo così contenuto, i neri sono poco profondi e virano sensibilmente nella visione angolata.

Assente all'interno del menu delle impostazioni l’opzione Miravision, pertanto ci si dovrà accontentare della taratura dei colori prevista dal produttore. L'angolo di visuale è discreto, senza particolari criticità.

Riguardo il touch screen, troviamo un pannello con un multi-touch a 2 tocchi simultanei. Il touch & feel offre una sensazione che potremmo definire piuttosto “plasticosa”, sebbene sia nella media per dispositivi così economici.

Valore scarso per quanto riguarda oleofobicità e appena sufficiente per quanto riguarda la riflettività.

Blackview A5 – Hardware e performance

Sul fronte hardware abbiamo una scheda tecnica comune a molti dispositivi low-cost già recensiti, pertanto a bordo del Blackview A5 troviamo il rodato chipset MediaTek MT6580, SoC con processore quad-core ARM Cortex-A7 con architettura 32 bit ARMv7 e frequenza di clock di 1.3 GHz.

Questa soluzione hardware, sebbene non offra vantaggi dal punto di vista prestazionale, è affidabile e sicuramente utile ad abbattere i costi di produzione; inoltre, nell'uso quotidiano è esente da particolari impuntamenti o lag, merito probabilmente della ROM a bordo particolarmente leggera e comparabile ad una versione stock di Android.

Riguardo il comparto grafico a bordo del device, ritroviamo la classica GPU single-core ARM Mali-400, scheda grafica di fascia bassa che riesce a far girare, chiaramente a dettagli bassi, giochi come Asphalt 8, Real Racing 3 e Modern Combat 5.

Troviamo poi 1 GB di RAM, che risulta essere il minimo indispensabile affinchè le normali operazioni d'uso del device possano essere svolte garantendo una sufficiente usabilità pur tenendo diverse app aperte. Poco lo spazio di archiviazione interno di soli 8 GB, comunque espandibile con una micro SD fino a 32 GB.

Blackview A5 – Antutu Benchmark

Blackview A5 – Fotocamere

Il comparto fotografico di questo device non viene assolutamente promosso. La fotocamera posteriore ha un sensore da 5 mega-pixel Sp5409, interpolata via software ad 8 mega-pixel, con singolo flash LED, mentre quella anteriore è da soli 2 mega-pixel.
Il software è quello stock di MediaTek.

Gli scatti, sia in condizioni di buona o bassa luminosità, sono di qualità scadente con un forte rumore di fondo che ovviamente aumenta nelle fasi notturne, senza peraltro migliorare con l'utilizzo del flash LED. Utilizzando la funzionalità HDR non si riscontrano particolari miglioramenti nei risultati degli scatti fotografici.

La messa a fuoco è lenta e nella maggior parte delle situazioni è facile ottenere foto mosse, soprattutto nel “punta e scatta”.

Blackview A5 – Test registrazione video HD 720p

La risoluzione massima con la quale vengono girati i video è a 720p e vengono salvati nel formato .3gp, decisamente obsoleto ed inutilizzato dai device di ultima generazione.

Purtroppo i video registrati risultano molto mossi ed anche utilizzando la stabilizzazione digitale la situazione non migliora. Risulta essere anche scadente la qualità dell'audio registrato, tra l'altro piuttosto basso.

Blackview A5 – Connettività

Il Blackview A5, così come altri device low-cost esaminati nell'ultimo periodo, supporta solo la connettività 3G, risultando quindi privo della connettività veloce 4G LTE. La gestione del dual SIM, seppur buona, non presenta particolari personalizzazioni: assente, quindi, la possibilità di impostare suonerie diversificate per le due schede.

Sotto il profilo della ricezione, non abbiamo riscontrato problemi con entrambe le SIM, sia nel reparto voce che in quello dati, e durante i nostri test non abbiamo riscontrato sbalzi nella ricezione del segnale.
Assente la banda 3G a 900 MHz, quindi nel caso in cui il vostro operatore sia H3G potreste rilevare qualche problema di copertura all’interno di edifici e/o in aree periferiche.

Il Wi-Fi a bordo del dispositivo è di tipo 802.11 b/g/n e non abbiamo avuto mai problemi nelle connessioni e nella registrazione di una nuova rete, quanto nell'agganciare reti già salvate. Assente l’HotKnot.

Nessun problema anche con la gestione del Bluetooth 4.0 con il quale abbiamo connesso le nostre periferiche facilmente. Riguardo il segnale GPS, l'aggancio dei satelliti, sia al chiuso che all'aperto, è risultato rapido e piuttosto stabile.

Connettendo Blackview A5 al PC attraverso la porta USB il dispositivo viene riconosciuto prontamente senza alcun problema ad effettuare tutte le operazioni di normale trasferimento dei file dallo smartphone al computer e viceversa.

Blackview A5 – Software

Anche se dal punto di vista puramente hardware il dispositivo non risulta al passo con i tempi, la situazione cambia radicalmente sotto il profilo software. Infatti, a bordo del Blackview A5 troviamo Android 6.0 Marshmallow già out of the box, con un'interfaccia grafica praticamente stock, se non fosse per la personalizzazione delle icone da parte dal produttore. Nel complesso l'insieme gira in modo piuttosto fluida, ovviamente senza pretendere operazioni fulminee nell'apertura dei contenuti, sicuramente non ad appannaggio di questo device.

Trattandosi di Android pressoché in versione stock, è presente l'app drawer, mentre all'interno delle impostazioni di sistema troviamo la voce “gesture unlock”, dove oltre al sempre utile Double Tap to Wake, sono presente altre gestures che possono essere effettuate a schermo spento abbinando una specifica operazione al disegno di diverse lettere sullo schermo.

Blackview A5 – Autonomia

La batteria fornisce un’autonomia sufficiente a concludere la giornata senza preoccupazioni: si tratta di un'unità removibile da 2000 mAh, una capienza non elevata, ma bisogna tener presente che il device è dotato di uno schermo soltanto FWVGA da 4.5 pollici e che il SoC impiegato non è particolarmente energivoro.

Blackview A5

Il caricabatteria con un'uscita da soli 0.15A permette la ricarica completa in circa 2 ore e 15 minuti che, nel complesso, non sono tempi elevati rispetto ad altri smartphone low-cost analizzati, ma di certo neanche molto veloci considerato il valore della batteria.

Blackview A5 – Audio

Come abbiamo osservato anche in Blackview A8, sono presenti nel menu “audio e notifiche” alcuni settaggi per ottimizzare la resa acustica, fra cui la modalità Surround, un equalizzatore a cinque bande ed un'altra funzionalità che consente di migliorare la gamma audio legandola al tipo di fonte che stiamo ascoltando, ossia musica o film.

Poco funzionale la posizione posteriore dell'altoparlante di sistema, il cui volume già non particolarmente elevato viene ulteriormente soffocato quando il device viene appoggiato su di una superficie piana. L'audio in cuffia risulta leggermente migliore di quello fornito dallo speaker, ma trova gli stessi limiti in termini di qualità complessiva e volume massimo di ascolto.

In merito alla parte telefonica, l’audio da noi ricevuto, sia in capsula auricolare che in vivavoce, è risultato alto e chiaro: il microfono lavora bene ed il nostro interlocutore non ha riscontrato problemi nella ricezione della nostra voce.

Presente la Radio FM, con un’interfaccia molto basica che potremmo definire fin troppo minimale.

Blackview A5 – Galleria Fotografica

Blackview A5 – Conclusioni

Ed infine siamo giunti alle conclusioni riguardo il Blackview A5.
Il gioco vale la candela? Principalmente dipende dall'utilizzo che si vuol fare di questo device. A nostro avviso può essere preso in considerazione se vogliamo dotarci di uno smartphone da usare in occasioni di emergenza o per gestire una seconda numerazione in modo completamente indipendente dal nostro device principale.

I punti di forza rappresentano la buona dotazione di accessori, seppure di qualità non eccelsa, la costruzione, che come detto all'inizio della nostra recensione è solida ed esente da imperfezioni ed, infine, le dimensioni compatte dello smartphone che lo rendono pratico nell'utilizzo quotidiano. Inoltre, c'è da aggiungere che, avendo a disposizione un budget di poco superiore, è possibile acquistare il fratello maggiore Blackview A8 che nel complesso potrebbe essere preferibile.

Blackview A5 è disponibile all’acquisto su Aliexpress al prezzo di 40.20 euro, nelle colorazioni Violet Black, Pearl White e Skyblue.

Per ulteriori aggiornamenti e novità, continuate a seguirci su GizChina.it e tramite i nostri canali Facebook, Telegram, Twitter, G+ e Youtube.