Vivo Xplay 5, la recensione di GizChinaIT

Il panorama degli smartphone è in continua ascesa, e nel mondo cinese pochi sono i produttori che si lanciano nella realizzazione di prodotti di fascia molto alta, soprattutto per ciò che concerne il prezzo. Vivo Xplay 5 è il protagonista della nostra recensione odierna, uno smartphone con tanti pregi quanti difetti.

Il design è ben realizzato, e quasi nessun dettaglio è stato trascurato: basterà questo a renderlo perfetto? Scoprite tutti i dettagli nella nostra recensione completa.

Vivo Xplay 5

Vivo Xplay 5 è acquistabile su TopResellerStore con spedizione dall'Italia e garanzia 24 mesi al prezzo di 619 euro.

Vivo Xplay 5, la recensione completa di GizChina.it

Vivo Xplay 5 – Confezione di vendita

Vivo Xplay 5

Vivo Xplay 5 è dotato di una confezione lunga e stretta che riporta, nella parte frontale, il brand e la compatibilità con il 4G+; tuttavia, al suo interno, possiamo trovare:

  • Vivo Xplay 5;
  • caricatore con presa cinese, ingresso USB ed uscita a 2A;
  • cavo dati USB – micro USB;
  • cuffie auricolari in-ear;
  • spilletta rimozione SIM;
  • manuali utente in lingua cinese;
  • cover rigida in plastica, con bordini metallizzati.

Vivo Xplay 5 – Design e materiali

Vivo Xplay 5

Alzi la mano chi non ha notato la somiglianza con il Samsung Galaxy S7 Edge…tutti quanti l'avete vista vero? In effetti Vivo Xplay 5 nella parte frontale risulta essere poco originale, ma non per questo meno elegante e dettagliato. Il device di fascia alta dell'azienda cinese, infatti, possiede uno schermo Dual-Edge nella che conferisce un grip eccezionale, nonostante le dimensioni sicuramente non molto contenute.

Vivo Xplay 5 è grande 153.5 x 76.2 x 7.5mm e pesa solamente 167 grammi, decisamente nella media dei dispositivi con simili dimensioni. Tuttavia Vivo Xplay 5 è realizzato in vetro nella parte frontale con rifinitura Corning Gorilla Glass 4 che permette al dispositivo di essere molto più resistente, soprattutto in punti più “fragili” come le curvature laterali.

La back cover di Vivo Xplay 5, invece, è interamente in alluminio; la scocca non è removibile (motivo per cui la batteria non è estraibile), e sulla parte posteriore troviamo anche un elegante sensore per le impronte digitali rifinito in una colorazione leggermente più scura, oltre che le due bande bianche nella parte superiore ed inferiore del dispositivo (a mo' di iPhone) che, presumibilmente, lasciano passare il segnale.

A seguire, invece, trovate la disposizione dei pulsanti e degli ingressi disponibili sul Vivo Xplay 5.

Vivo Xplay 5

A partire dal lato inferiore, troviamo dalla sinistra il microfono di sistema, seguito da due viti di fissaggio al cui centro si trova il connettore micro USB per la ricarica della batteria; sull'estrema destra, invece, è presente lo speaker di sistema.

Vivo Xplay 5

Sulla parte superiore, poi, abbiamo il jack da 3.5mm per le cuffie ed il secondo microfono per la riduzione dei rumori ambientali.

Vivo Xplay 5

Sul lato destro, invece, Vivo ha inserito il pulsante di accensione, blocco e spegnimento oltre che il bilanciere per la regolazione del volume.

Vivo Xplay 5

Sul lato opposto, infine, abbiamo il carrellino per l'inserimento delle due schede SIM in formato Nano.

Vivo Xplay 5

Nella parte posteriore del device, poi, è presente la fotocamera da 16 mega-pixel con il relativo flash Dual-LED mentre più in basso si trova il sensore per la rilevazione delle impronte digitali.

Vivo Xplay 5 – Display

Vivo Xplay 5

Una delle maggiori peculiarità di questo dispositivo è proprio il display che fa del suo fiore all'occhiello la doppia curvatura laterale che, per quanto non sia stata affatto sfruttata a livello software, rende il dispositivo molto elegante.

Il pannello in dotazione è un'unità da 5.43 pollici con risoluzione 2K 1440×2560 pixel, la matrice del display è Super AMOLED e la densità di pixel è altissima, 567PPI.

Messi da parte i dati tecnici, possiamo dire che il display di Vivo Xplay 5 è un'unità che convince, ma purtroppo non a pieno: lo schermo ha una definizione davvero molto alta e si nota nell'utilizzo di ogni giorno, ma purtroppo la luminosità massima non è molto alta e, se utilizzato sotto la luce del sole, spesso è impossibile riuscire a vedere alla perfezione tutti i dettagli che il display è in grado di riprodurre.

Vivo Xplay 5

La doppia curvatura, poi, è solo “apparente” ed i motivi possono essere riassunti in mancanza di funzioni software ad essa dedicata (come succede, invece, sui dispositivi Edge di Samsung), oltre che anti estetici bordi neri lungo tutto quanto il perimetro del display.

In notturna, o comunque in ambienti con poca luce, è possibile inoltre notare probabilmente un piccolo difetto di costruzione; la retroilluminazione del display, infatti, emerge dai bordi laterali e nei pressi dei tasti a sfioramento inferiori, un effetto sicuramente da non sottovalutare in una fascia di prezzo come questa.

Vivo Xplay 5

Vivo Xplay 5 – Memoria interna

Vivo Xplay 5 viene commercializzato con una memoria interna di 128GB che, al netto delle applicazioni di sistema e del OS stesso, risultano essere circa 116GB a disposizione dell'utente per l'archiviazione di dati personali ed applicazioni.

Tuttavia non è possibile espandere ulteriormente lo storage interno (anche se, con questo taglio di memoria, difficilmente ne sentirete la necessità), dal momento che non è presente uno slot microSD.

Vivo Xplay 5 – Hardware e performance

Contrariamente a quanto ci si sarebbe aspettato, il Vivo Xplay 5 non monta un processore di fascia alta di Qualcomm, bensì il nuovo Snapdragon 652, processore dall'architettura Octa-Core suddivisa in 4 Core Cortex-A72 ad 1.8GHz, mentre altri 4 Core Cortex-A53 ad 1.4GHz, con la solita struttura BiG.Little.

Il quantitativo di memoria RAM, nella versione da noi in test, corrisponde a ben 4GB di tipo LPPDR3 a 933MHz (è disponibile sul mercato anche la variante con 6GB di memoria RAM), mentre la GPU è una Adreno 510 con clock settato a 550MHz.

Al di là dei dati tecnici, però, il Vivo Xplay 5 nell'utilizzo di ogni giorno è uscito a testa alta da praticamente tutte quante le situazioni, pur non avendo dalla sua parte un software ottimizzato in modo eccellente. Tuttavia nella riproduzione dei filmati non ha avuto difficoltà, a partire dai video FullHD in MKV fino ad arrivare ai 4K MP4.

Il browsing web, inoltre, è più che buono; il browser purtroppo è totalmente in cinese, con loghi, preferiti e personalizzazioni in alfabeto cinese. Tuttavia il risultato è buono: i siti web si aprono velocemente, e anche nelle pagine più pesanti il dispositivo è reattivo ed esente da scatti.

Il gaming con Asphalt 8 è, infine, assolutamente convincente; le prestazioni ottenute in fase di test sono state decisamente al di sopra delle aspettative e, inoltre, c'è da dire che il dispositivo non scalda minimamente, seppur il telaio in alluminio dovrebbe far subito notare tale aspetto.

Di seguito, invece, i risultati dei benchmark effettuati con il Vivo Xplay 5.

Vivo Xplay 5 – Antutu Benchmark

Vivo Xplay 5 – Audio

Vivo Xplay 5

Altro aspetto ottimizzato alla grande è lo speaker di sistema; quest'ultimo è collocato in basso accanto al connettore microUSB e, nella riproduzione dei sample audio, si è dimostrato più che all'altezza.

Il volume in uscita è molto alto, il suono è limpido e pulito ed inoltre le frequenze sono tutte ben bilanciate, senza predominanze di alti o bassi.

Vivo Xplay 5 – Connettività

Il Vivo Xplay 5 è dotato di un doppio alloggiamento SIM, ed entrambe sono supportate in formato Nano; per ciò che concerne le frequenze di rete supportate, abbiamo una compatibilità quasi piena con il 4G qui sul nostro territorio, fatta eccezione per la banda 20 (800MHz) che, purtroppo, non è disponibile in questo modello.

La ricezione, tuttavia, è leggermente ballerina ma nonostante questa difficoltà si riesce a fare praticamente qualsiasi operazione anche con una sola tacca di ricezione. Il Wi-Fi è DualBand, è veloce nella trasmissione dei pacchetti e stabile con il segnale.

Vivo Xplay 5 – Fotocamera

Vivo Xplay 5

La fotocamera di Vivo Xplay 5 è un'unità da ben 16 mega-pixel con sensore Sony IMX298 Exmor RS, dotato di flash Dual-LED; la camera anteriore, invece, è da ben 8 mega-pixel con apertura f/2.4 di cui non conosciamo informazioni relativamente al sensore.

Il software fotocamera è ben realizzato; l'applicazione, infatti, è ricca di funzionalità che ci permettono di sfruttare a pieno l'intero comparto fotografico del Vivo Xplay 5 che, dunque, consente di effettuare scatti di qualità.

Nell'utilizzo quotidiano, infatti, la fotocamera del dispositivo è risultata più che soddisfacente; la messa a fuoco è davvero veloce, i cambi di luce sono gestiti in modo impeccabile ed anche in notturna, a prescindere dall'utilizzo del flash, grazie alla modalità dedicata appositamente si ottengono degli scatti di buona qualità.

Vivo Xplay 5 – Test registrazione video FullHD 1080P

Vivo Xplay 5 – Test registrazione video 4K

Vivo Xplay 5 – Software

Una delle più grandi pecche su questo dispositivo è il software, ma sia chiaro, non per la mancanza di funzioni o integrazioni (che, in sè, sono davvero moltissime su questo smartphone) bensì per l'incompatibilità dei servizi Google che, al momento, ci costringono ad usare una vecchia versione del Play Store (quella presente ai tempi di Android KitKat, per intenderci), la quale, però, non consente di installare il 95% delle applicazioni in uso comunemente, vista la necessità di aggiornare il market di Google.

Questa mancanza, però, è facilmente aggirabile utilizzando servizi come Aptoide e Blackmart (sicuramente molto meno sicuri ed intuitivi, ma fino a che non arriva una soluzione definita, è un buon modo per tirare avanti), mentre le applicazioni facenti parti della suite Google, come ad esempio Gmail, non potranno essere utilizzate finchè non si risolverà tale problematica.

Tuttavia, se non fosse per questo problema, il software risulta essere ben ottimizzato e ricco di implementazioni che puntano a migliorare la sicurezza del dispositivo oltre che a salvaguardarne l'autonomia; la ROM è basata su Android 5.1.1 Lollipop, ma manca, purtroppo, della lingua italiana.

Vivo Xplay 5 – Autonomia

La batteria è un'unità da 3600 mAh e, nell'uso di ogni giorno si è dimostrata essere più che soddisfacente, considerando il fatto di averlo utilizzato quasi sempre sotto rete dati 4G e luminosità massima per tutta la durata dei test.

Il dispositivo, infatti, riesce ad ottenere circa 4 ore di schermo attivo con uso intenso che, considerata la presenza di uno schermo 2K, sono davvero molte. Ottimo lavoro per Vivo che, dunque, ha saputo ben ottimizzare il software.

Vivo Xplay 5 – Galleria fotografica

Vivo Xplay 5 – Considerazioni finali

Alla luce del prezzo di vendita di oltre 600 euro, Vivo Xplay 5 è un dispositivo che ci fa riflettere molto prima di dare il “responso finale”. C'è da dire che lo smartphone di Vivo è realizzato in modo quasi impeccabile a livello costruttivo, ma con una tale cifra ci si porta a casa uno smartphone che, al momento, ha un po' di problemi a livello software che, per gli utenti alle prime armi, possono essere decisamente fastidiosi.

Dunque, in soldoni, Vivo Xplay 5 è un dispositivo in ogni caso consigliato, ma non a tutti; se rientrate nella fascia di utenti smanettoni e che amano mettere le mani sui propri dispositivi allora il Vivo Xplay 5 è ciò che fa al caso vostro.

Vivo Xplay 5 è acquistabile su TopResellerStore con spedizione dall'Italia e garanzia 24 mesi al prezzo di 619 euro.

9 Commenti

  1. il problema del playstore ce l’ho anch’io su xshot, ho risolto al 80% installando 1mobile che è un market alternativo abbastanza sicuro. Cmq questa cosa rompe veramente le bolas perchè il telefono ogni tanto da la notifica che il google service has stopped, alcune app nn si aprono, altre nn si riescono a disinstallare….nn ho capito perchè vivo complica così le cose ai suoi utenti…

    • Stavo pensando,non avendo questa marca non posso sperimentare, ma non è disponibile una recovery modificata e magari le Gapps da installare a parte? Giusto per migliorare un po’ la cosa

      • nn lo so se esiste, sn smanettone fino ad un certo punto, poi mi girano le balle….cosa che mi sta succedendo con xshot, un telefono da 10 e lode che sono costretto a vendere perchè vivo fa cazzate

  2. Mi sa che sapete ancora poco di Vivo e forse degli smartphone!! Per quanto riguarda Google Play basta installare il Google Services Framework dal Vivo Apple Store e non ci saranno più problemi potendo avere anche la versione più aggiornata del Google Play Store! Il Vivo Xplay 5 da 4 gb al Samsung S7 edge se lo mangia in tutti i sensi e capacità ed il prezzo di uscita è inferiore di più di 200 euro! Unico limite può essere la lingua inglese ma oggi chi non la conosce è fuori dal mondo aspettando il mostro da 6 gb che farà paura al mercato mondiale!! Sempre dopo Vivo ora in produzione tutti, con i 6 gb più memoria, ma sempre dopo!!! Saluti.

    • Salve, la ringrazio per la critica ma almeno nel nostro sample ci è risultato impossibile usufruire di tale servizio sfruttando lo stesso google installer da lei citato. Per quanto riguarda la competenza, magari ha ragione lei, ma avendo testato centinaia di smartphone non siamo proprio degli sprovveduti. Grazie e buona serata. 🙂

  3. Bello è bello(parere personale) ma quel difetto del display al buio mi lascia perplesso dato la cifra che si paga! Riguardo al software chi lo compra sa benissimo che non è destinato al nostro mercato, e quindi deve smanettare un po’…..

      • Senza dubbio,non sono di parte con nessuna marca, dato che provo sempre tanti telefoni, ma credo che per ora s7 non ha rivali! Spero che scenderà di prezzo magari sui 400 per settembre, street price…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.