La QiCycle R1 sarà il prodotto più costoso di Xiaomi!

QiCycle R1

Come vi avevamo già annunciato ieri in un nostro articolo, Xiaomi, dopo la produzione di smartphones e di una varietà enorme di prodotti smart, ha deciso di entrare anche nel mercato delle biciclette sotto il brand di QiCycle.

Vi avevamo promesso anche altre news, infatti, quest'oggi sono trapelate delle conferme in merito rilasciate sul social network cinese Weibo dove è stato pubblicato anche un nuovo teaser:

Xiaomi QiCycle R1

Anche se in cinese, l'immagine parla chiaro, Xiaomi ha delle intenzioni serissime. Infatti, il 22 Marzo alle ore 10.00, l'azienda asiatica inizierà il crowdfunding della nuovissima QiCycle R1.

Il prezzo sarà di 19999 Yuan, ovvero circa 2768 euro al cambio attuale.

Per quanto riguarda le caratteristiche, invece, questo nuovo teaser ci può dare un indizio molto interessante. Infatti, appare un cambio Shimano Ultegra Di2, il quale può giustificare il costo di questa bike dal momento che viene montato sulle migliori bici stradali e che può essere considerato inferiore solo a quello usato nelle competizioni mondiali.

Il tutto rende questa smart bicycle appetibile sia agli amanti del ciclismo, che agli appassionati di Xiaomi o di tecnologia in generale perché, come già accennato ieri, la bike sarà realizzata in una leggera fibra di carbonio per un peso complessivo di 7 chilogrammi ed avrà dei sensori di movimento in grado di calcolare la potenza del ciclista e molti altri parametri che potranno essere monitorati dal proprio smartphone.
Un ottimo compromesso, quindi, tra qualità e tecnologia.

Per chi fosse interessato all'acquisto vi ricordiamo anche che questo prodotto ha già ottenuto la certificazione per gli standard europei, quindi non è esclusa la possibilità di poterlo avere anche sul mercato occidentale.

Bicicletta Xiaomi

Per ora la QiCycle R1 è il prodotto più costoso del noto brand fondato da Lei Jun, che però sembra aver pensato a tutti. Infatti, verrà lanciata anche una serie di biciclette elettriche ad un prezzo più contenuto che si aggirerà tra i 405 e i 495 euro.

Non ci resta che aspettare il 22 marzo, dunque, ma nel frattempo se avremo notizie ulteriori non esiteremo a riportarvele.