Xiaomi Redmi Note 3 Pro, la recensione di GizChina-it

Xiaomi Redmi Note 3 Pro

A circa 1 mese e mezzo di distanza dalla pubblicazione della recensione dello Xiaomi Redmi Note 3 e ormai a poco meno di un mese dalla presentazione ufficiale dell'attesissimo Xiaomi Mi 5, vi proponiamo oggi la recensione di un ulteriore modello dell'azienda cinese, ovvero lo Xiaomi Redmi Note 3 Pro.

Il Redmi Note 3 Pro è, come suggerisce il nome, una versione aggiornata del precedente modello, che, annunciata a sorpresa lo scorso 14 gennaio, è dotata del processore Qualcomm Snapdragon 650 al posto del MediaTek Helio X10 e di alcune altre specifiche “maggiorate”, sulle quali, ovviamente, porremo maggiormente l'accento nel corso di questa recensione.

Considerato il prezzo più o meno in linea con il precedente modello e le specifiche migliorate possiamo allora considerare questo Xiaomi Redmi Note 3 Pro il vero best-buy di questo inizio 2016? Scopritelo nella recensione!

Xiaomi Redmi Note 3 Pro, la recensione di GizChina.it

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Specifiche tecniche

  • Display IPS LCD da 5.5 pollici di diagonale con risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel con densità di pixel pari a 401 PPI;
  • scocca unibody in lega di alluminio e magnesio;
  • dimensioni di 150 x 76 x 8.7 mm per un peso di 164 grammi;
  • processore Hexa-core Qualcomm Snapdragon 650 con architettura ARMv8 a 64-bit: 2 x Cortex-A72 @ 1.8 GHz + 4 x Cortex-A53 @ 1.2 GHz;
  • GPU Qualcomm Adreno 510 da 700 MHz;
  • 2/3 GB di RAM LPDDR3 single channel da 933 MHz;
  • 16/32 GB di memoria interna con possibilità di espansione via micro SD;
  • fotocamera posteriore da 16 mega-pixel con autofocus PDAF e doppio flash LED dual tone;
  • fotocamera anteriore da 5 mega-pixel;
  • lettore di impronte digitali posteriore;
  • supporto dual SIM dual stand-by (probabilmente Full Active sulla Versione Full Netcom) – (manca la banda 800 MHz);
  • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band, Hotspot, Wi-Fi Direct;
  • Bluetooth 4.1, porta IR, GPS, A-GPS, GLONASS;
  • batteria da 4000 mAh;
  • sistema operativo Android 5.1.1 Lollipop con interfaccia MIUI 7.1.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Confezione di vendita

Il box di vendita dello Xiaomi Redmi Note 3 Pro è identico a quello del precedente modello, ovvero una scatola in cartone bianco con il nome del dispositivo ed un'immagine renderizzata dello stesso.

All'interno, oltre alllo smartphone, troviamo i seguenti accessori:

  • Alimentatore da parete con uscita a 2A;
  • cavetto micro USB – USB;
  • manuale utente in lingua cinese;
  • estrattore per lo slot SIM.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Design e materiali

Non cambiano il design, i materiali utilizzati e la disposizione di tasti ed ingressi. Dall'osservazione “esterna” del Redmi Note 3 Pro non emergono differenze rispetto al predecessore.

Il dispositivo è infatti caratterizzato da un corpo realizzato completamente in lega di magnesio ed alluminio, seppur dallo spessore un po' ridotto e, quindi, più “cheap” rispetto ad altri dispositivo dotati di scocca metallica.

Tuttavia, come già sottolineato per il dispositivo “gemello”, a livello costruttivo ci troviamo comunque di fronte ad un device molto curato e dall'aspetto premium.

Le dimensioni del dispositivo sono di 150 x 76 x 8.65 mm di spessore per un peso, batteria da 4050 mAh inclusa non removibile, di circa 164 grammi.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Display

Confermato anche il display ed infatti sul Redmi Note 3 Pro troviamo un pannello IPS con diagonale da 5.5 pollici e risoluzione FullHD 1920 x 1080 pixel (con densità pari a 403 PPI).

La riproduzione dei colori risulta essere ottimale, così come il livello della luminosità massima, la quale però non è perfettamente gestita dall'apposito sensore, un po' “pigro” nelle regolazioni e leggermente “tendente al rialzo”.

Il vetro a protezione del display è un mediamente oleofobico Corning Gorilla Glass 3.

Anche sulla versione Pro del Redmi Note 3 troviamo in dotazione un piccolo LED di notifica RGB (con colori gestibili nelle impostazioni) e 3 tasti softouch, esterni al display e retroilluminati.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Fotocamere

Come anticipato in premessa, sul nuovo Redmi Note 3 Pro troviamo una novità nel comparto fotografico. Il device, infatti, è caratterizzato da una fotocamera posteriore da 16 mega-pixel con autofocus PDAF (a rilevamento di fase), apertura f/2.0, processore ISP dedicato, doppio Flash LED e 5 lenti.

La fotocamera anteriore, invece, è caratterizzata da un sensore da 5 mega-pixel con apertura f/2.0.

Il livello qualitativo degli scatti realizzati è apparso immediatamente superiore a quello ottenibile con il Redmi Note 3. Le foto scattate con la nuova versione “Pro”, infatti, sono ben definite e nitide, soprattutto in modalità macro.

L'autofocus non risulta essere invece particolarmente veloce, come invece è sicuramente lo scatto.

Buono anche il flash LED, che, come sul “fratello minore”, illumina in maniera uniforme l’oggetto ritratto, pur distorcendo leggermente i colori.

Tuttavia, negli scatti realizzati in condizioni di scarsa luminosità permane un certo livello di rumore fotografico.

Frontalmente invece è stata confermata la camera da 5 mega-pixel con apertura F/2.0, che però è migliorata nella resa in quanto tende a restituire dei colori più realistici e sopratuttto a bruciare meno le parti più illuminate dello scatto.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Test di registrazione video in FullHD

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Connettività

Sul Redmi Note 3 Pro ritroviamo l'ormai classico supporto dual SIM (1 Micro + 1 Nano) della serie Redmi di Xiaomi, con la gradita aggiunta però della possibilità di espandere la memoria con micro SD.

Il secondo slot, infatti, è condiviso con l'alloggiamento per l'espansione di memoria e, quindi, sarà utilizzabile alternativamente per una Nano SIM o per una Micro SD.

Entrambe le SIM godono del supporto alla connettività 4G LTE ed è presente la tecnologia VoLTE, ovvero la possibilità di sfruttare le reti 3G/4G anche durante le chiamate vocali, migliorandone, quindi, ricezione e prestazioni generali.

Come sulla versione standard, anche sul “Pro” è ottima la ricezione e sono molto veloci i cambi di cella, ma manca, purtroppo, la Banda 20 (800Mhz).

Sul Note 3 Pro troviamo il Wifi in versione “ac” ed il comparto connettività è completato dal GPS con A-GPS e Glonass e il Bluetooth 4.1 Low Energy. Sul dispositivo è presente anche la Radio FM. Manca l'NFC.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Lettore di impronte digitali

Anche questo nuovo modello della serie è ovviamente dotato di un lettore d'impronte digitali ed anche in questo caso il sensore risulta essere di ottima qualità, garantendo una lettura (e, quindi, lo sblocco) immediata.

E' possibile registrare fino a 5 impronte ed utilizzare tale funzionalità di sicurezza per lo sblocco del device e per l'accesso alla c.d. “Child Mode”.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro –  Hardware e performance

Lo Xiaomi Redmi Note 3 è mosso dal processore Hexa-Core Qualcomm Snapdragon 650, una soluzione dotata di 2 core Cortex-A72 da 1.8Ghz e 4 Cortex A53 da 1.2Ghz. Confermata invece la dotazione di RAM e ROM, nuovamente disponibile nelle varianti da 2/3Gb di RAM e 16/32GB di memoria interna, questa volta però, come già anticipato, con l’aggiunta della possibilità di espansione grazie alla presenza di uno slot MICRO SD che sarà utilizzabile alternativamente alla seconda SIM.

La versione che stiamo testando è quella dotata di 2GB di RAM e 16GB di memoria interna. Nelle prossime settimane realizzeremo un test anche con la versione da 3/32 GB.

Se già per il Redmi Note 3 “standard” avevamo segnalato delle ottime performance, su questa versione Pro possiamo rilevare un ulteriore miglioramento. Anche su questo device non si rilevano imputamenti e/o lag e tutto ciò è testimoniato anche dagli ottimi risultati ottenuti dal Note 3 Pro nei test di benchmark.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Gaming

Il miglioramento delle prestazioni è percepibile anche nel gaming e, in particolare, su Real Racing 3 il dispositivo riproduce al massimo gli elementi di gioco (riflessi negli specchietti retrovisori, nuvole e dirigibile), evidenzia una fluidità di altissimo livello (salvo qualche quasi impercettibile micro lag) e garantisce una giocabilità vicina alla perfezione.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Software

Più aggiornato dal punto di vista software ed infatti sullo Xiaomi Redmi Note 3 Pro troviamo Android nella versione 5.1.1 Lollipop personalizzato con l'interfaccia proprietaria MIUI 7.1.

La ROM, che gira molto bene sul dispositivo testato, vanta tra le sue funzionalità più interessanti l'App Security, mediante la quale gestire batteria, permessi, uso dei dati, ecc., una Modalità lettura notturna che favorisce la leggibilità del display impostando un “filtro giallo” (regolabile e applicabile anche solo per alcune applicazioni), la Lite Mode e la Child Mode, quest'ultima abbinabile anche alle funzionalità di sicurezza legate alla lettura dell'impronta digitale.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Batteria

Sul nuovo Redmi Note 3 Pro troviamo la stessa batteria del precedente modello, ovvero un'unità da ben 4000 mAh ad alta densità, grazie alla quale il dispositivo riesce anche a superare il risultato ottenuto dal predecessore (salvo miglioramenti/peggioramenti successivi ad update software).

L'autonomia, infatti, supera le 6 ore di schermo acceso con un utilizzo intenso con 2 SIM attive e connettività dati 4G/3G.

Anche in questo caso è degno di nota il livello bassissimo di assorbimento di risorse del dispositivo in stand-by.

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Galleria fotografica

Xiaomi Redmi Note 3 Pro – Conclusioni

Mentre attendiamo con impazienza il lancio dello Xiaomi Mi 5 – che farà la sua comparsa anche al MWC di Barcellona – un nuovo dispositivo si aggiunge alla lista dei candidati al titolo di best buy di questo inizio 2016 e lo fa proponendosi con delle prestazioni di altissimo livello ed un prezzo che, come da tradizione per l'azienda, è sempre estremamente conveniente.

 

Per il momento abbiamo testato la versione con 2GB di RAM e i risultati sono stati già molto soddisfacenti e, pertanto, è lecito aspettarsi delle performance ancora superiori dalla variante con 3GB.

Nel momento in cui scriviamo, quindi, lo Xiaomi Redmi Note 3 Pro si aggiudica sicuramente il best buy della sua fascia di prezzo e, a differenza di quanto sottolineato nella recensione della versione standard, in questo momento l'upgrade dal Redmi Note 2 potrebbe realmente valere la pena.

Per l'acquisto dello Xiaomi Redmi Note 3 Pro potete rivolgervi a Topresellerstore.it, store che offre spedizione dall'Italia e 24 mesi di garanzia italiana, oltre ad uno sconto fruibile mediante il voucher GIZCHINA.

 
Ti è piaciuta questa recensione? Per non perdere le altre seguimi anche su Twitter!