Ulefone Be Touch 3, la recensione di GizChinaIT

Ulefone Be Touch 3

Quello della “convergenza” sempre maggiore del design degli smartphone è un tema molto caldo, che, già trattato qui su GizChina.it, non sempre è riferito al mondo dei cloni, ma, molto spesso, a quello dei dispositivi che prendono ispirazione da altri device più noti, come il caso dell'Ulefone Be Touch 3.

Il Be Touch 3, infatti, ricorda in modo molto chiaro il design dell'iPhone 6 di Apple, pur mantenendo una certa originalità, rilevabile in alcune scelte estetiche già adottate per i precedenti modelli della serie. Come si sarà comportato l'Ulefone Be Touch 3 durante questi giorni di test? Scopritelo nella recensione completa!

Ulefone-Be-touch-3-foto-8

Ulefone Be Touch 3 è attualmente acquistabile su Everbuying.net al prezzo scontato di 135 euro con spedizione dalla Cina.

Ulefone Be Touch 3, la recensione completa di GizChina.it

Ulefone Be Touch 3 – Confezione di vendita

Ulefone-Be-touch-3-foto-9

All'interno della confezione di vendita, realizzata in cartone di colore nero, troviamo una dotazione composta da:

  • Ulefone Be Touch 3;
  • caricatore da parete con presa europea, ingresso USB ed uscita da 1.5A;
  • cavo USB – micro USB anti-ingarbugliamento;
  • cuffie auricolari classiche;
  • pellicola protettiva in plastica;
  • manuali di istruzioni rapide.

Ulefone Be Touch 3 – Design e materiali

Ulefone-Be-touch-3-foto-7

Osservando il device “da lontano” il Be Touch 3 potrebbe realmente trarre in inganno e sembrare proprio un iPhone 6. Infatti, la somiglianza è davvero notevole a livello di design, mentre per il resto siamo abbastanza lontani dal livello del melafonino.

I materiali costruttivi sono solo plastici, ma la qualità nel complesso è buona e l'assemblaggio è ottimo e privo di difetti visibili.

Ulefone-Be-touch-3-foto-6

Ulefone Be Touch 3 misura 158.1 x 77 x 8.6 mm e 160 grammi di peso, i quali sono ben bilanciati e non creano problemi durante l'utilizzo.

Le linee sono morbide e nella parte frontale è anche presente un tasto fisico di forma circolare che funge anche da sensore biometrico (oltre che da pulsante Home), proprio come il Touch ID di Apple (con una precisione, però, molto più scarsa).

A seguire, invece, trovate la disposizione dei pulsanti e degli ingressi sull'Ulefone Be Touch 3.

Ulefone-Be-touch-3-foto-3

A partire dal lato superiore, troviamo il connettore micro USB per la ricarica della batteria, affiancato dal jack da 3.5mm per le cuffie.

Ulefone-Be-touch-3-foto-2

Sul lato sinistro troviamo il pulsante di accensione e spegnimento (nella parte superiore, molto scomoda da raggiungere se si usa il dispositivo con una sola mano e, in particolare, con la mano destra. Più comodo sicuramente per i mancini), seguito dal classico bilanciere per la regolazione del volume.

Il lato destro, invece, è completamente pulito.

Ulefone-Be-touch-3-foto-0

Nella parte inferiore, poi, abbiamo lo speaker di sistema e l'unico microfono presente sul device.

Ulefone-Be-touch-3-foto-5

Spostandoci nella parte frontale del dispositivo, invece, a partire dall'alto troviamo i soliti sensori per la regolazione automatica della luminosità e di prossimità, un flash frontale che accompagna la camera da 5 mega-pixel in dotazione e la capsula auricolare.

Ulefone-Be-touch-3-foto-4

In basso, infine, il già citato pulsante fisico centrale con lettore d'impronte, affiancato dai classici multitasking e back (purtroppo né retroilluminati, né cromati), impossibili da adocchiare se non in particolari angolazioni.

Ulefone Be Touch 3 – Display

Ulefone-Be-touch-3-foto-8

Ulefone Be Touch 3 monta un pannello da 5.5 pollici con risoluzione 1920 x 1080 pixel, con un pannello di matrice IPS con densità pari a 401 PPI, rivestito con Gorilla Glass 3 e dotato di un'elegante curvatura 2.5D che rende anche il dispositivo leggermente più comodo da utilizzare.

Nell'effettivo utilizzo, e tralasciati i dati tecnici, il display dell'Ulefone Be Touch 3 è un'unità come tante altre; la luminosità è medio-alta e gli angoli di visuali non sono eccellenti (i neri tendono al grigio). Tuttavia, come già visto su altri dispositivi dotati di processore Mediatek, è presente la tecnologia Miravision, mediante la quale è possibile personalizzare la taratura dei colori.

Il display possiede, infine, un buon trattamento oleofobico, motivo per cui durante l'utilizzo non vengono trattenute molte impronte.

Ulefone Be Touch 3 – Memoria interna

A bordo dell’Ulefone Be Touch 3 troviamo 16GB di memoria interna, i quali, escludendo la partizione di sistema e la memoria utile alle app predefinite, diventano circa 11.86GB a disposizione dell’utente.

Tuttavia, sul dispositivo sarà possibile espandere la memoria tramite schede Micro SD fino ad un massimo di 64GB.

Ulefone Be Touch 3 – Hardware e performance

Ulefone Be Touch 3 può contare di avere a sua disposizione un hardware di fascia media per il periodo in cui è stato lanciato; la sua scheda tecnica, infatti, si presenta con un SoC Mediatek MT6753 Octa-Core 1.3GHz, 3GB di memoria RAM LPDDR3 800 MHz ed una GPU Mali-T720.

Le prestazioni che Ulefone Be Touch 3 riesce ad offrire sono generalmente buone; nell'utilizzo quotidiano è difficile incappare in blocchi o lag, seppur, purtroppo, spesso l'esperienza d'utilizzo è resa difficile dalla imprecisione del touchscreen e dalla sporadica difficoltà dello stesso nel percepire i tocchi.

Il gaming è insufficiente; il framerate è tendenzialmente basso e non costante (nella video-recensione una prova su Asphalt 8); il browser stock gira bene nella navigazione web, ma, come al solito, è consigliabile sostituirlo con Google Chrome.

Nella riproduzione dei sample video, inoltre, il device non mostra difficoltà con i filmati in FullHD, sia in MP4 che MKV, mentre i video in 4K (MP4 H.264) non sono supportati.

A seguire, invece, trovate i risultati ottenuti nei benchmark eseguiti sul Ulefone Be Touch 3.

Ulefone Be Touch 3 – Antutu Benchmark

Ulefone Be Touch 3 – Audio

Ulefone Be Touch 3

Innanzitutto è buono il collocamento dell'altoparlante che, in questa posizione, riesce quasi sempre a dare il meglio.

Nello specifico, lo speaker dell'Ulefone Be Touch 3 è di media qualità; il volume dell'audio in uscita è molto forte e la qualità dell'audio stesso risulta essere più che accettabile.

Ulefone Be Touch 3 – Connettività

Sul fronte connettività l'Ulefone Be Touch 3 è uno smartphone completo a 360 gradi; il dispositivo, infatti, è dotato di doppio alloggiamento SIM (una micro e una standard) ed è pienamente compatibile con le reti LTE, compresa la banda 20 e la relativa frequenza 800 MHz.

Tuttavia, la ricezione è solo nella media e spesso il device perde il segnale pur mostrando “cinque tecche” sulla barra di stato.

Anche la ricezione del Wi-Fi è sotto tono, mentre è risultato buono il funzionamento del GPS e del Bluetooth.

Ulefone Be Touch 3 – Fotocamera

Sull'Ulefone Be Touch 3 troviamo una fotocamera da 13 mega-pixel accompagnata da un singolo flash LED; nello specifico è presente un sensore Sony Exmor IMX214, mentre la camera frontale è da 5 mega-pixel con sensore Omni Vision OV5648.

Le prestazioni, come già visto in altri smartphone con simili sensori, sono solamente sufficienti; le macro sono buone solo se lo sono anche le condizioni di luce in cui si esegue lo scatto, mentre le restanti fotografie sono solo accettabili.

La camera anteriore, poi, non ha un grandangolo molto ampio e le foto risultano pastose in molte situazioni.

A seguire trovate i nostri scatti effettuati nei giorni di prova.

Ulefone Be Touch 3 – Test registrazione video FullHD 1080p

Ulefone Be Touch 3 – Software

A livello di software, il Be Touch 3 si presenta proprio come “Google l'ha fatto”, anche perché nella ROM installata, basata su Android 5.1 Lollipop, non ci sono modifiche particolari da parte del produttore, il quale si è limitato esclusivamente ad aggiungere un launcher aggiuntivo oltre che le classiche Gesture, ormai presenti su quasi ogni dispositivo dotato di processore Mediatek.

In generale il sistema gira in modo piuttosto fluido e non si incappa frequentemente in blocchi o rallentamenti.

Ulefone Be Touch 3 – Autonomia

Ulefone Be Touch 3 è dotato di una batteria da 2550 mAh che, nell'utilizzo quotidiano, non riesce a dare il meglio di sè, anche a causa di un hardware piuttosto energivoro, soprattutto se relazionato all'amperaggio dell'unità installata.

Il Be Touch 3, infatti, con un utilizzo medio-intenso riesce a non superare le 3 ore di schermo attivo (che sarà comunque difficile raggiungere). Nell'autonomia, dunque, rileviamo il princiapale tallone d'Achille di questo smartphone.

Ulefone Be Touch 3 – Galleria fotografica

Ulefone Be Touch 3 – Considerazione finali

Alla luce di quanto analizzato nella nostra recensione, Ulefone Be Touch 3 potrebbe potenzialmente essere un dispositivo interessante, soprattutto in considerazione della scheda tecnica di tutto rispetto, la quale, tuttavia, non corrisponde all'atto pratico a delle adeguate prestazioni (soprattutto lato gaming).

La fotocamera, inoltre, non eccelle in quasi nessuna circostanza e la batteria nella maggior parte dei casi non sarà in grado di accompagnarvi fino a sera.

Il prezzo è comunque competitivo, anche se sul mercato sono presenti alcuni dispositivi molto più intriganti e probabilmente anche più supportati a livello software (il primo che salta in mente è lo Xiaomi Redmi Note 2).

Ulefone Be Touch 3 è attualmente acquistabile su Everbuying.net al prezzo scontato di 135 euro con spedizione dalla Cina.