Recensione Elephone M2: Classe senza Anima

Elephone M2

Proporre un dispositivo di spessore nella fascia medio-bassa del mercato non è un'impresa semplice. Per farlo Elephone ha provato ad abbattere i costi di sviluppo e design di un dispositivo “prendendo in prestito” le linee di un altro smartphone molto noto, ma lo ha fatto utilizzando comunque materiali senza dubbio di pregio.

Elephone M2, infatti, si candida ad essere il top di gamma della nuova linea di device del produttore che, pur distinguendosi per materiali ed eleganza, evidenzia un design non proprio originale. l'M2, infatti, può essere considerato un clone del più noto Huawei P8.

L'Elephone M2 è disponibile su Myefox.it al prezzo di 169.99 euro con spedizione dalla Cina grazie al voucher EFOXM2. Troverete maggiori informazioni sul dispositivo sul sito ufficiale Elephone.

Recensione Elephone M2: Classe senza Anima

Elephone M2 – Scheda Tecnica

  • CPU MediaTek MT6753 octa-core Cortex-A53 64-bit da 1.3 GHz;
  • GPU Mali T-720 MP3 da 450 MHz;
  • 3GB di memoria RAM;
  • 32GB di memoria interna;
  • display da 5.5 pollici IPS FULL HD con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel, 401 PPI;
  • fotocamera principale da 13 mega-pixel Sony IMX214 e Flash Led;
  • fotocamera anteriore da 5 mega-pixel;
  • 4G LTE, WiFi 802.11 b/ g/ n, Bluetooth 4.0, GPS, Glonass;
  • dimensioni di 155 x 77 x 7.35 millimetri;
  • Touch ID con sblocco in 0.5 secondi;
  • peso di 161 grammi;
  • batteria da 2600 mAh;
  • Android 5.1 Lollipop.

Elephone M2 – Package

L'eleganza passa per il nero del package di Elephone M2, anche se il risultato finale lascia scorgere una scarsa attenzione del produttore nella cura di questi aspetti.

All'interno della confezione troveremo:

  • Elephone M2;
  • 2 pellicole protettive;
  • Caricabatteria da parte con uscita da 1A;
  • Cavo USB – micro USB;
  • Manuali d’uso rapidi;
  • Graffetta per la rimozione del vano micro SIM e micro SD.

A lasciare delusi, quindi, non è il contenuto della confezione, ormai standardizzato in dispositivi da questa fascia di prezzo, bensì la presentazione del package.

Elephone M2 – Design

Tanta l'attesa dietro Elephone M2. Lo smartphone rappresenta il top di gamma della nuova linea del produttore che, come già anticipato, si distingue dai precedenti modelli del produttore per l'utilizzo di materiali nobili e per un design elegante. Dal punto di vista costruttivo ci troviamo di fronte ad un prodotto indubbiamente valido, con l'utilizzo dell'85% di alluminio su tutto il corpo del dispositivo.

foto di elephone m2

L'alluminio è il filo conduttore di Elephone M2, con le uniche eccezioni del vetro nella parte frontale e negli inserti presenti nella parte posteriore del dispositivo. La finitura è leggermente satinata, cosa che rende ancora più piacevole al tatto l'impugnatura di Elephone M2.

Sull'asse centrale troviamo, allineati, la camera da 13 mega-pixel, il Flash Led e il logo del produttore.

foto di elephone m2

Il fronte si presenta, dal punto di vista del design, molto curato ed elegante, con i bordi laterali con curvatura 2.5D, che conferiscono quel quid ad Elephone M2. Superiormente si trovano i canonici sensori di luminosità e prossimità, insieme alla capsula auricolare e alla camera frontale da 5 mega-pixel.

Il display è un'unità da 5.5 pollici IPS FULLHD con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel. I tasti di Android si trovano sulla parte bassa della cornice e non sono retroilluminati, ma la colorazione Silver li rende visibili anche di giorno. Il tasto centrale nasconde anche il sensore di sblocco tramite riconoscimento delle impronte digitali.

Il profilo è leggermente bombato ed interamente in alluminio e ciò conferisce al device eleganza e classe. Sul lato destro troviamo il lo slot per le SIM o micro SD.

foto di elephone m2

Sul lato sinistro il bilanciere per la regolazione del volume e il tasto di accensione, leggermente zigrinato.

Superiormente troviamo il jack da 3.5 millimetri per l’inserimento delle cuffie e il microfono per la riduzione del rumore ambientale.

Inferiormente troviamo la porta per la micro USB posta al centro fra lo speaker di sistema e il microfono secondario, realizzati con lo stesso design. Strana la scelta di posizione un ulteriore microfono nella parte bassa proprio di fianco alla porta micro USB.

foto di elephone m2

Bello ma senza anima. Il design è uno degli aspetti più interessanti da valutare in fase di acquisto di un nuovo dispositivo, ma Elephone M2 non si può di certo definire originale.

L’ergonomia è decente. 161 grammi per 7.35 millimetri di spessore sono accettabili, ma la parte posteriore finisce con un taglio netto dal frame in alluminio, non rendendo comoda l'impugnatura del dispositivo. Tuttavia, la piacevolezza dell'alluminio può mettere in secondo piano questo aspetto.

Elephone M2 – Dispaly

Promosso il display. L'unità adottata da Elephone M2 è un pannello IPS da 5.5 pollici con risoluzione FULLHD da 1920 x 1080 pixel, con una densità di pixel per pollice pari a 401 PPI mentre il contrasto NTSC è dell'85%.

foto di elephone m2

Tutti questi dati si traducono in un display valido, con una resa cromatica molto naturale e con una brillantezza superiore alla media.

Il sensore di luminosità si dimostra leggermente pigro nelle regolazioni, ma, fortunatamente, è possibile utilizzare la barra software dedicata per regolare in maniera fine la luminosità.

Presente, come su molti altri dispositivi Powered by MediaTek, il menù Miravision, grazie al quale sarà possibile eseguire delle regolazioni, come, ad esempio, quelle relative al contrasto e/o alla saturazione del colore.

Elephone M2 – Software

Out-of-the-box Elephone M2 si presenta con la più classica veste grafica con la quale i produttori cinesi equipaggiano i propri dispositivi. Ovviamente parliamo del noto Launcher3, del quale conosciamo molto bene l'interfaccia e il “comportamento” nell'utilizzo quotidiano.

Tuttavia, non rimarranno delusi gli amanti della Ele UI, interfaccia che abbiamo visto in azione per la prima volta su Elephone P8000. Il produttore, infatti, mette a disposizione sul proprio sito l'.apk per l'installazione del launcher sull'Elephone M2.

L'Ele UI, come la filosofia software orientale quasi impone, si basa su di un molteplice numero di pagine, è infatti assente l'app drawer, sulle quali sarà possibile gestire il posizionamento delle app installate.

Presenti anche su questo Elephone M2 le Smart Gestures per risvegliare il dispositivo, anche se per questa operazione si può fare affidamento sul Touch ID. Quest'ultimo mon si può di certo definire il più veloce nel panorama Android, anche se in generale si è rivelato molto affidabile.

foto di elephone m2

Molto piacevole poter contare anche su un set di Temi, scaricabili anche online, per personalizzare il nostro dispositivo.

Elephone M2 – Benchmark

La dotazione dell'Elephone M2 è da medio di gamma. Il processore che muove il sistema è un MediaTek MT6753, una soluzione octa-core a 64-bit basata su tecnologia Cortex-A53 con una frequenza massima da 1.3 GHz su tutti gli otto core.

La scheda video è una Mali T-720 MP3 a 450 MHz, coadiuvata da 3 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria interna.

Ecco i risultati degli altri Benchmark eseguiti su Elephone M2:

Elephone M2 – AnTuTu Benchmark

Elephone M2 – Multimedia

La fotocamera principale di Elephone M2 è equipaggiata da un sensore Sony CMOS IMX214 da 13 mega-pixel con Flash Led e stabilizzazione dell'immagine, non sempre presente su dispositivi di questa fascia di prezzo.

elephone_m2_(48)

Il sensore, a distanza di quasi un anno dall'uscita sul mercato, è in grado di regalare ancora ottime performance. Come spesso capita, però, i produttori non si impegnano nello sviluppo di un software ad hoc per i propri device affidandosi alla più classica applicazione e interfaccia tipica di molti dispositivi dal cuore MediaTek.

Tuttavia, se i risultati convincono, la messa fuoco non è sempre ottimale e istantanea e, di tanto in tanto, sembra fare i capricci. La fotocamera anteriore è una 5 mega-pixel che si comporta in maniera discreta di giorno, realizzando buoni Selfie, ma che soffre troppo la mancanza di luce.

La registrazione video arriva alla risoluzione di 1080p in FULL HD a 30 FPS, con una buona fluidità di immagine, ma una cattura dell’audio non proprio soddisfacente.

Elephone M2 – Test di registrazione video a 1080p

La Galleria ha il classico look di Android stock. La riproduzione video è di buon livello e riesce a “digerire” video in .MP4 senza problemi, con qualche criticità con il formato .MKV che non riesce a riprodurre l’audio.

foto di elephone m2

Anche il Player musicale conta sul classico software stock di Android. La qualità di riproduzione dell’audio è buona, direi superiore alla media. Le tonalità basse si riescono a percepire, ma si può verificare qualche criticità con le alte. Migliore la riproduzione in cuffia, pur senza la necessità di utilizzo di auricolari di alto livello.

Elephone M2 – Browser Internet

Il browser Web stock di Android, ormai è noto, non eccelle per velocità e prestazioni. Su Elephone M2 ciò non viene smentito. La navigazione internet è discreta, ma non ottima. Facile riscontrare Refresh e piccoli bug su siti Web ricchi di contenuti.

foto di elephone m2

Come al solito, è consigliabile scaricare Chrome dal Play Store, un browser che, anche su questo Elephone M2, permette di spingere un pò di più il piede sull'acceleratore.

Elephone M2 – Connettività

Relativamente al comparto connettività sull'Elephone M2 troviamo un Wi-Fi che si basa sul più classico standard 802.11 b/g/n affidandosi alla banda da 2.4 GHz.

Il Bluetooth arriva nella versione 4.0 LE – Low Energy – e il GPS è coadiuvato dalla tecnologia Glonass, mediamente più veloce dei suoi competitors. LTE presente nella categoria 4 su entrambe le SIM (entrambe micro SIM) e dotato anche della banda degli 800 MHz. Per non farci mancare nulla Elephone M2 è previsto anche di HotKnot (l'NFC by MediaTek).

Elephone M2 – Autonomia

Nonostante i numeri non siano dalla sua parte, l’autonomia di Elephone M2 è nella media. Il dispositivo, infatti, pur non facendo registrare numeri record, ci permette comunque di arrivare a compimento della giornata di utilizzo intenso.

foto di elephone m2

I 2600 mah della batteria con un utilizzo meno intenso ci permettono di arrivare a toccare anche le 3 ore e 30 minuti di schermo acceso, concludendo sempre la giornata di utilizzo.

Presente anche il classico software di Gestione del Risparmio Energetico di Android Lollipop.

Il nostro test prevede:

  • 2 account Gmail in push;
  • 1 account Facebook che si sincronizza ogni 30 minuti;
  • 1 account Twitter che si sincronizza ogni 30 minuti;
  • utilizzo intenso di WhatsApp;
  • circa 40 minuti di chiamate;
  • circa 60 minuti di navigazione web;
  • circa 15 minuti di svago con giochi;
  • Xiaomi Mi Band collegata.

Nulla da segnalare per il comparto Business, con un calendario con una grafica “vecchio stile” e un software di Gestione Office completamente assente. Come sempre, il consiglio è di rivolgersi al Play Store in modo da poter sopperire, in maniera semplice ed efficace, alle mancanze software.

Elephone M2 – Conclusioni

L'estetica, il design e i materiali possono giocare un ruolo importante nella scelta di un dispositivo. Elephone M2 è stato concepito per tutti questi utenti. L'originalità però è messa in secondo piano e per certi versi si può dire che l'M2 sia un telefono senza anima, senza una propria identità.

foto di elephone m2

Sotto la scocca, invece, si trova un hardware ormai collaudato e che, con un pizzico di ottimizzazione, riesce anche a restituire risultati molto interessanti. Da migliorare il comparto multimediale, che, pur contando su di un hardware valido, pecca lato software.

Si confida nell'ottimizzazione del produttore e, quindi, nel rilascio di FIX, ma anche nell'ormai noto supporto a numerose altre ROM terze parti.

L'Elephone M2 è disponibile su Myefox.it al prezzo di 169.99 euro con spedizione dalla Cina grazie al voucher EFOXM2. Troverete maggiori informazioni sul dispositivo sul sito ufficiale Elephone.