Nuovi investimenti per Alibaba nel settore dei servizi O2O con Ele.me

Alibaba
Photon Ultra

Alibaba Group, la compagnia di e-commerce, con sede a Hangzhou, sembra abbia in programma di estendere ulteriormente il suo, già rilevante, business.

Infatti, secondo alcune fonti, la società cinese ha intenzione a breve di investire ben 1.250.000.000 dollari, pari a circa 1.139.970.000 euro al cambio attuale, nel nuovo servizio di food delivery Ele.me. In particolare, si tratta di un'attività di consegne specializzato in prodotti alimentari, con sede a Shangai, che sta raccogliendo finanziamenti e fondi per il suo approdo sul mercato.

Con questa cifra, Alibaba diventerebbe il principale azionista della start up con una quota del 27,7%. Da segnalare, però, il fatto che l'elenco degli investitori del nuovo servizio Ele.me include anche i concorrenti di Alibaba, tra cui Tencent e JD.com.

Ad oggi, Ele.me ha raccolto un totale di circa 1.090.000.000 dollari, vale a dire 994.054.000 euro.

Alibaba

Altri investimenti di Alibaba includono la sua affiliata Alipay, la piattaforma cinese specializzata in pagamenti online, la catena di store dedicata alla vendita al dettaglio Suning e l'app Didi kuaidi riguardante un servizio di trasporto taxi.

Ele.me, che si traduce approssimativamente come “Ha fame adesso?”, fa parte di una particolare tendenza, sempre più affermata in Cina, conosciuta come O2O, cioè servizi online per l'offline, si tratta di applicazioni che collegano gli utenti ad imprese e servizi offline.

Sempre più cinesi utilizzano, infatti, i propri smartphone connessi ad Internet per lo shopping, la prenotazione ristoranti e così via.

Dunque, in Cina, i colossi dell'e-commerce come Alibaba, Tencent e Baidu Inc stanno investendo in queste nuove start up, per estendere il business delle loro piattaforme.