JiaYu potrebbe essere la prima cinese ad offrire ad Android M

Android M

JiaYu è un produttore di smartphone cinesi Android al quale tutti noi appassionati siamo molto affezionati, ma, purtroppo, gli ultimi mesi non sono stati molto facili per l'azienda.

L'aumento esponenziale della concorrenza ed alcuni problemi interni hanno portato JiaYu sull'orlo del baratro, tant'è che da più parti si parlava di un possibile fallimento imminente.

Tuttavia, secondo le ultime notizie trapelate, l'azienda sarebbe in procinto di avviare una “nuova era” mediante la fusione con altri due partner, in particolare per la produzione di un nuovo smartphone dal prezzo di circa 150-160 dollari (135-143 euro al cambio attuale) e caratterizzato da un equilibrio tra hardware e prestazioni, una migliore esperienza utente e con il focus sugli aggiornamenti costanti.

E' proprio da quest'ultimo punto che JiaYu sembrerebbe voler avviare la sua rinascita, provando ad essere il primo produttore cinese ad aggiornare i propri dispositivi ad Android M, ovvero l'ultima release del robottino verde di Google.

Proprio per questo motivo, il prossimo device dell'azienda sarà lanciato con un processore tale da garantire la disponibilità del codice sorgente, necessario allo sviluppo di una ROM basata, appunto, su Android M e ai futuri aggiornamenti.

Un altro importante passo per l'azienda potrebbe essere quello del rilascio dei codici sorgente, ma, almeno per ora, da questo punto di vista non possiamo confermare la notizia.

JiaYu, quindi, sembrerebbe pronta a risorgere dalle sue ceneri. Voi cosa ne pensate?