Huawei P8 Max, la recensione di GizChina.it

Huawei P8 Max

Più “big size” di questo non si può. Il Huawei P8 Max, il dispositivo che con P8 e P8 Lite completa l'ultima gamma della serie “P” dell'azienda, è un phablet dalle dimensioni realmente al limite tra la categoria smartphone e tablet.

Nella nostra recensione odierna, oltre, ovviamente, a parlare delle performance del dispositivo, cercheremo di capire questi 6.8 pollici a chi potrebbero risultare realmente utili.

Huawei P8 Max

Il Huawei P8 Max è disponibile su Tinydeal.com con spedizione dalla Cina e a prezzo scontato per voi lettori mediante il voucher p8max7off (valido fino al 10 ottobre 2015).

Huawei P8 Max, la recensione completa di GizChina.it

Huawei P8 Max – Confezione ed accessori

Il box di vendita del Huawei P8 Max è molto simile a quello del “fratello minore”, ovvero il P8, ed infatti si caratterizza per il medesimo alloggiamento “di taglio” del device.

La dotazione accessori è completa ed include, oltre al telefono, una spillina di estrazione dei vassoi SIM, un cavo USB-micro USB, delle cuffie auricolari di ottima qualità (le stesse viste sul Huawei Mate S), un caricatore da parete non in formato europeo da 2A e dei manuali utente, purtroppo non in italiano.

Ma l'aspetto più interessante relativamente alla dotazione accessori riguarda la presenza di una Flip Cover in pelle, di primissima qualità e dotata di un design bucherellato nella parte frontale funzionale all'utilizzo del dispositivo con cover chiusa per rispondere alle chiamate e visualizzare alcune informazioni, come, ad esempio, l'ora, le condizioni meteo (con animazione), le notifiche, ecc.. Nella video-recensione è possibile osservare un esempio di funzionamento.

Huawei P8 Max – Design e materiali

Ormai lo ripetiamo ogni volta che recensiamo un prodotto realizzato da Huawei: la qualità dei materiali è di altissimo livello e questo è un aspetto che, probabilmente, ormai non è più in discussione.

Huawei P8 MaxIl P8 Max è infatti caratterizzato da una scocca metallica unibody, assolutamente priva di imperfezioni costruttive e su cui sono stati curati nel dettaglio tutti i particolari.
Le dimensioni del Huawei P8 Max sono di 182.7 x 93 x 6.8 mm di spessore, per un peso totale, batteria da 4360mAh non estraibile inclusa, di 228 grammi.

Come già anticipato e come emerge chiaramente dai dati appena riportati, il P8 max è un dispositivo che difficilmente utilizzerete con una sola mano.

Huawei P8 Max – Display

Le dimensioni generose del P8 Max scaturiscono ovviamente dall'ampio display in dotazione al dispositivo. Il pannello, infatti, è “un'immensa” unità IPS da 6.8 pollici, dotata di una risoluzione FullHD 1920 x 1080 pixel e densità pari a 326 PPI.

Il vetro a protezione del pannello è invece un resistente Corning Gorilla Glass 3, sul quale è stato operato un ottimo trattamento oleofobico, tale da evitare il trattenimento delle impronte digitali durante l'utilizzo.

Date le dimensioni, sarebbe lecito recriminare per una risoluzione “solo” FullHD, in quanto l'adozione di un pannello 2K sarebbe stata sicuramente più logica nel rapporto con le dimensioni. Tuttavia, il display del P8 Max risulta essere un'unità molto nitida e luminosa, dai colori ben riprodotti (fatta eccezione per il nero poco profondo) e che non lascia intravedere la griglia dei pixel, come invece ci si poteva aspettare considerando l'ampia diagonale.

I tasti di navigazione sono a schermo ed è possibile gestirli mediante il menu dedicato nelle impostazioni (Impostazioni > Barra di navigazione), dal quale è possibile impostare secondo le proprie preferenze l’ordine del tasto indietro e multitasking e/o aggiungere il tasto per l’apertura/chiusura della tendina delle notifiche/toggle rapidi.

Inoltre, per godere di un'esperienza “Full immersive” dell'ampio display, è anche possibile nascondere la barra di navigazione, per poi riattivarla all'occorrenza con un semplice swipe verso l'alto.

Sulla Emotion UI installata sul dispositivo permane la possibilità di eseguire la regolazione fine della luminosità (mediante la barra presente nel menu dei toggle rapidi) e di gestire la temperatura del colore nell'apposito menu.
Nonostante l'ampia diagonale del display avrebbe reso molto comoda una tale funzionalità, in questa release della EMUI 3.1 installata sul P8 Max non è presente la gesture del doppio tap da schermo spento.

Huawei P8 Max – Hardware e performance

Il Huawei Mate S è dotato di un hardware molto simile a quello dell'Honor 7 ed infatti è mosso da un processore octa-core HiSilicon Kirin 935, un chipset a 64-bit con architettura big.LITTLE con 4 core Cortex-A53 a 1.5 GHz e altri 4 sempre Cortex-A53 a 2.2 Ghz, affiancato da 3 GB di RAM e da una GPU Mali-T628.

Ecco le specifiche complete del Huawei P8 Max:

  • Display da 6.8 pollici di diagonale con risoluzione FullHD 1920×1080 pixel e vetro Corning Gorilla Glass 3;
  • processore octa-core Kirin 935 (4 x Cortex-A53 @1.5 + 4 x Cortex-A53 @2.2);
  • 3 GB di RAM;
  • batteria da 4360 mAh;
  • fotocamera posteriore RGBW da 13 mega-pixel con apertura F/2.0, OIS e dual Flash LED dual tone;
  • fotocamera anteriore da 5 mega-pixel con Flah LED Frontale;
  • Sistema Operativo Android 5.1.1 Lollipop con interfaccia proprietaria EMUI 3.1

Huawei P8 Max – Antutu Benchmark

Huawei P8 Max – Test di gaming con Real Racing 3

Confermate anche le ottime prestazioni della GPU Mali-T628. Tuttavia, con il solito Real Racing 3 i dettagli non sono riprodotti al massimo, in quanto, come già accaduto sull'Honor 7, non risultano presenti le nuvole. Tuttavia, l'hardware in dotazione al P8 Max supporta la riproduzione massima degli elementi e ne è stata la prova il test eseguito nell'ambito della recensione del Mate S.

Come quest'ultimo, infatti, sul P8 Max il gioco gira senza evidenziare lag o rallentamenti, anche quando sulla scena sono presenti molti poligoni.

Ecco tutti gli altri benchmark eseguiti con il Huawei P8 Max:

Huawei P8 Max – Fotocamere

Il P8 Max è dotato di un ottimo comparto fotografico e in questi giorni di test ha confermato “con i fatti” quanto riportato “su carta”.

Come già anticipato in premessa, il device è dotato di una fotocamera posteriore da 13 mega-pixel con sensore RGBW Sony IMX278, con apertura f/2.0, OIS e un doppio Flash LED Dual Tone.

La camera frontale, invece, è caratterizzata da un sensore da 5 mega-pixel, in grado di realizzare buone selfie, anche se in condizioni di scarsa luminosità il livello qualitativo medio tende a calare.

Per quanto riguarda la camera posteriore, risultano essere ottimi i primi piano e le macro, queste ultime in alcuni casi estremamente dettagliate.

Buoni anche gli scatti “panoramici”, nei quali è possibile notare, anche zoomando, la corretta riproduzione dei contorni degli elementi ritratti, anche se distanti dall'obiettivo.

Gli scatti realizzati in condizioni di scarsa luminosità o con luminosità artificiale sono invece caratterizzati da un livello di rumore non eccessivo e comunque inferiore a quanto visto su molti altri smartphone.

Come già visto in altre occasioni, l'app camera della EMUI 3.1 è dotata di una “Modalità Notturna”, ovvero una sorta di modalità a lunga esposizione “intelligente”, che, gestita direttamente dal software, eseguirà un calcolo del tempo necessario per ottenere un buon risultato nello scatto. I due scatti che seguono sono stati realizzati in condizioni “critiche” di luminosità (quasi buio totale).

Come è possibile osservare dagli scatti, il sensore in “Modalità Notturna” riesce a catturare un quantitativo di luce decisamente maggiore, restituendo uno scatto abbastanza nitido, seppur caratterizzato da un alone rosa nei contorni dell'oggetto messo a fuoco.

L'App Camera della Emotin UI è molto completa e dotata di particolari funzioni già viste in precedenti recensioni, come, ad esempio, la Modalità Regista, il Light Painting e la già citata Modalità notturna.

Ecco tutti gli scatti realizzati con il Huawei P8 Max:

Il P8 Max se la cava bene anche nella registrazione video, che vengono girati alla risoluzione massima di 1080p @30fps. Ecco un sample di registrazione.

Huawei P8 Max- Test di registrazione video in Full HD

Huawei P8 Max – Audio

L’audio del P8 Max è pulito e caratterizzato da un volume molto alto, anche se i bassi, in particolare nella riproduzione di brani suonati da molti strumenti musicali, risultano leggermente sotto tono. Tuttavia, il comparto audio del dispositivo risulta essere decisamente superiore a quello in dotazione a molti altri device

Huawei P8 Max – Connettività

Come anticipato in premessa il P8 Max è dotato di un doppio slot SIM, entrambe dotate di supporto alla connettività 4G LTE di Cat. 6 (300 Mbps in download e 50 Mbps in upload) e, come di consueto per i device Huawei, la ricezione è di ottimo livello, sia in chiamata che nella connessione dati.

L'azienda, infatti, si conferma tra i leader del settore da questo punto di vita.

Infatti, oltre all'ottimizzazione hardware, i dispositivi Huawei sono di recente dotati anche della tecnologia Link+, una feature di gestione automatica da parte del sistema del passaggio da conenssione WiFi a dati, o viceversa, in base a quale delle due risulta essere, in quel determinato momento, più prestante.

Tuttavia, sulla EMUI in dotazione al P8 Max non è stata implementata anche l'altra funzionalità della tecnologia Link+ (presente sul Mate S), ovvero la c.d. Dati+, grazie alla quale è possibile godere di una migliore ricezione dati anche in situazioni in cui in genere la stessa “fa fatica” (es. durante un viaggio in treno).

Completano il comparto connettività del P8 Max il WiFi a/b/g/n/ac, il GPS con Glonass (velocissimo nel fix e perfetto in navigazione), il Bluetooth 4.0 con EDR e la Radio FM.

Huawei P8 Max- Memoria interna

Il P8 Max in prova per questa recensione è nella versione “Premium”, ovvero quella caratterizzata da 64GB di memoria interna (l'altra versione 32GB).

La memoria interna è allocata in un'unica partizione con più di 50 GB disponibili al primo avvio, ma, come già anticipato, sarà comunque possibile espandere la memoria mediante una micro SD, utilizzabile anche come posizione predefinita di archiviazione. Tuttavia, vi ricordiamo che in questo caso perderete il supporto dual SIM, in quanto la micro SD andrà alloggiata in uno slot condiviso con quello della seconda scheda.

Presente l'OTG per il collegamento di dispositivi esterni di archiviazione di massa (pendrive, Hard Disk).

Huawei P8 Max – Batteria

L'aspetto che maggiormente potrebbe invogliare voi lettori all'acquisto del P8 Max è quello relativo all'autonomia della batteria. Da ormai troppi mesi siamo, nostro malgrado, costretti a riportare nelle recensioni livelli di autonomia dei dispositivi troppo spesso tali da non poter completare una giornata di utilizzo intenso.

Non è il caso del P8 Max, che, con la sua unità da 4360 mAh non removibile, garantisce un'autonomia eccellente. Infatti, con entrambe le SIM attive e con un uso molto intenso si raggiungono le 6 ore di schermo acceso. L'utilizzo si riferisce al device posto in “Modalità Prestazioni”, anche se è necessario sottolineare che con la “Modalità intelligente” attiva le cose non cambiano.

Il dispositivo ha evidenziato una perfetta ottimizzazione dei processi durante lo stand-by ed infatti l'assorbimento delle risorse con display spento è decisamente più ridotto rispetto a quanto visto con la maggior parte degli smartphone testati.

L'unico appunto, esclusivamente di natura “statistica”, riguarda una piccola differenza nel consumo della “prima parte” della batteria (dal 100 al 50%), con la quale si riescono a coprire poco più di 3 ore di schermo, e la “seconda parte” (dal 50 allo 0%), che offre un'autonomia leggermente inferiore.

In generale l'autonomia del P8 Max è assolutamente promossa.

Huawei P8 Max – Software

Dal punto di vista software e, in particolare, sulla Emotion UI 3.1 (basata su Android 5.1.1 Lollipop) installata sul Huawei P8 Max non troviamo delle novità rilevanti rispetto a quanto visto in precedenti recensioni.

Come sempre nella videorecensione è possibile osservare una carrellata sulle funzioni principali della ROM.

Huawei P8 Max – Galleria fotografica

Huawei P8 Max – Considerazioni finali

“Gran” bel dispositivo; difficilmente è possibile trovare degli aggettivi più calzanti per questo P8 Max. Per “gran” si intendono, ovviamente, anche le dimensioni, che non passano inosservate e che, in vista di un eventuale acquisto, dovranno essere attentamente valutate.

Ma il Huawei P8 Max è grande anche nelle prestazioni, che sono ottime nel comparto fotografico e nell'autonomia della batteria, nella costruzione di primissima qualità e, in generale, in un device che è decisamente ben riuscito.

Tuttavia, le dimensioni impongono una riflessione aggiuntiva. Un dispositivo come questo potrebbe risultare adatto a chi utilizza lo smartphone per lavoro e che, necessitando anche di un tablet, troverebbe nel P8 Max il giusto “ibrido” dove combinare le due esigenze, magari utilizzandolo per le chiamate con un auricolare.

E’ un dispositivo adatto a chi è appassionato di gaming sullo smartphone e che, ponendo al primo posto questa esigenza, accetterebbe le dimensioni generose. Infatti, un display così grande offre un’esperienza di gioco di livello superiore rispetto a quanto è possibile ottenere su dispositivi più piccoli.

A chi altro può essere consigliato il P8 Max? Per il momento non ci vengono in mente altre categorie di persone adatte a questo dispositivo. Aiutateci voi (nei commenti) a cercare di inquadrare meglio l'eventuale destinazione d'uso di questo phablet!

Il Huawei P8 Max è disponibile su Tinydeal.com con spedizione dalla Cina e a prezzo scontato per voi lettori mediante il voucher p8max7off (valido fino al 10 ottobre 2015).

Ti è piaciuta questa recensione? Per non perdere le altre seguimi anche su Twitter!