No.1 Sun S2, la recensione di GizChina.it

No.1 Sun S2

Oggi vi proponiamo la recensione dell'attesissimo No.1 Sun S2, il nuovo smartwatch dell'azienda cinese, che sicuramente ricorderete per la sua tendenza “all'imitazione”.

Il No.1 Sun S2 è uno smartwatch dotato di un display circolare, ovvero quella che sembra essere la moda attuale, in particolare nel settore dei wearable cinesi.

No.1 Sun S2

No.1 Sun S2, la recensione di GizChina.it


Se non vuoi perdere tutte le nostre recensioni esclusive iscriviti al nostro canale YouTube

No.1 Sun S2: il box di vendita

No.1 Sun S2

La confezione del No.1 Sun S2 è rappresentata da un piccolo cubo in cartoncino, all'interno del quale troviamo lo smartwatch, un manuale utente (comprensivo di lingua inglese), una cavo USB-micro USB e la basetta di ricarica.

No.1 Sun S2

Quest'ultima, purtroppo, è risultata essere fin da subito danneggiata, in quanto uno dei PIN per il collegamento allo smartwatch risultava schiacciato e, quindi, tale da non garantire “il contatto” necessario alla ricarica.

No.1 Sun S2

Tuttavia, pur di potervi offrire questa recensione, con un po' di pazienza ho provveduto a saldare al posto del pin un piccolo pezzettino di metallo, riusciscendo così a ricaricare lo smartwatch. Resta il fatto che l'accaduto non depone a favore di No.1 e, in generale, dei processi di controllo qualità dell'azienda.

No.1 Sun S2: design e struttura

Le dimensioni dell'Sun S2 (della cassa) sono di 46 x 52 x 13,5 mm di spessore per un peso totale di 61 grammi.

No.1 Sun S2

Il cinturino, secondo quanto dichiarato dall'azienda e quanto riportato su un'iscrizione impressa nella parte posteriore dello stesso, dovrebbe essere realizzato in vera pelle. Le sensazioni di utilizzo sembrano confermare la qualità del materiale, comunque sicuramente non di prima scelta.

No.1 Sun S2

Sul cinturino sono presenti abbastanza fori e, quindi, non dovreste rilevare problemi nell'utilizzo dello smartwatch, a prescindere dalla circonferenza del vostro polso.

No.1 Sun S2

A differenza dello Zeaplus DM360, il design del Sun S2 richiama maggiormente le linee di un classico cronografo, con una cassa in acciaio di buona qualità, ma dotata di una “corona” che, per alcuni (compreso il sottoscritto) potrebbe risultare di cattivo gusto, un po' “pacchiana”.

No.1 Sun S2

Dello smartwatch sono disponibili diverse varianti e colorazioni, tra cui anche quella con cinturino in acciaio.

No.1 Sun S2

Nonostante il diverso posizionamento dei pin per la ricarica, la parte sottostante della cassa è identica a quella dello Zeaplus e, quindi, è realizzata in plastica, ovvero un materiale che, nelle giornate più calde, aumenterà il livello di sudorazione della zona di contatto con il polso.

Nella parte posteriore della cassa, oltre ai già citati pin per la ricarica, troviamo il sensore per la misurazione del battito cardiaco e per l'ECG (l’elettrocardiogramma). Tuttavia, trovo quest'ultima funzione più una trovata di marketing che una reale funzionalità applicabile ad uno smartwatch.

No.1 Sun S2

Sul lato sinistro della cassa trovano alloggiamento il tasto di accensione, spegnimento e stand-by e una fotocamera con sensore da 1.3 mega-pixel, per la realizzazioni di scatti con risoluzione massima 240 x 240 pixel e, quindi, difficilmente utilizzabili per una eventuale stampa. Con la camera è, inoltre, possibile registrare dei video.

Sull’altro lato troviamo esclusivamente il microfono.

No.1 Sun S2

Come anticipato in premessa, il display è invece un’unità IPS circolare (con un taglio nella parte bassa) dotato di diagonale da 1.33 pollici e risoluzione 240 x 240 pixel. La qualità del display non è scarsissima, anche se è abbastanza visibile la griglia dei pixel, in particolare sui contorni delle icone.

Il touchscreen è abbastanza reattivo, ma la dimensione ridotta delle icone rende difficoltosa la navigazione nel sistema, causando sovente degli errori di selezione.

No.1 Sun S2: hardware e prestazioni

Sul No.1 Sun S2 troviamo un processore diverso da quello visto sul DM360, ovvero il Mediatek MT6260, chipset dell'azienda taiwanese concepito per i dispositivi wearable, che su questo smartwatch risulta essere sufficiente a far girare in modo fluido il sistema.

Dal punto di vista delle funzionalità, una delle principali mancanze del Sun S2 riguarda l'assenza della possibilità di riattivare lo schermo muovendo il braccio verso lo sguardo (classico movimento per visualizzare l'ora sull'orologio).

Il software installato sul dispositivo è multilingue e include l’italiano, con una traduzione abbastanza buona delle varie voci.

Il Sun S2 permette la visualizzazione delle notifiche direttamente a display, ma per fruire di questa funzionalità sarà necessario eseguire precedentemente il pairing in bluetooth con lo smartphone e installare l'App dedicata.

Quest'ultima è molto scarna ed infatti, ad esempio, non include un riepilogo dei passi eseguiti o dei dati relativi al monitoraggio del sonno. Le uniche operazioni eseguibili mediante l'App riguardano l'attivazione o la disabilitazione delle notifiche da parte delle varie applicazioni installate sullo smartphone accoppiato.

Per una panoramica completa delle funzioni e dalla UI del No.1 Sun S2 vi rimando alla video-recensione.

No.1 Sun S2: autonomia

La batteria installata sul Sun S2 è un’unità da 350mAh, quindi sulla carta leggermente più capiente rispetto a quella in dotazione allo Zeaplus DM360. Tuttavia, quello riportato dall'azienda potrebbe essere un dato non veritiero, in quanto sul No.1 Sun S2 non si nota un miglioramento delle prestazioni in tal senso e, addirittura, con un utilizzo intenso dello smartwatch l'autonomia risulta essere inferiore a quella dello smartwatch testato precedentemente.

Tuttavia, con il Sun S2 riuscirete, nel peggiore dei casi, ad arrivare ad un giorno di utilizzo intenso.

No.1 Sun S2: galleria fotografica

No.1 Sun S2: conclusioni

Il settore degli smartwatch cinesi ha evidenziato nelle ultime settime una grande dinamicità, anche se allo stato attuale appare paragonabile all'industria mobile ai tempi del lancio dei primi smartphone provenienti dalla Cina, ovvero tanta voglia di fare, ma ancora poca esperienza.

Il No.1 Sun S2 è un dispositivo molto completo nelle funzioni, alcune delle quali però necessitano di una revisione software.

No.1 Sun S2

Uno dei principali “vantaggi” legati a questo dispositivo potrebbe essere rappresentato dal prezzo di vendita, che attualmente si aggira sui 50 euro (con spedizione dalla Cina). Tuttavia, personalmente non ne consiglio ancora l'acquisto, in quanto ritengo preferibile attendere degli eventuali aggiornamenti software che possano correggere i bug rilevati in questa recensione.

Per chi fosse comunque interessato all'acquisto, il No.1 Sun S2 è disponibile su Gearbest.com, con spedizione dalla Cina e scontato mediante il voucher GBSS2.
Ti è piaciuta questa recensione? Per non perdere le altre seguimi anche su Twitter!