Meizu M1 YunOS Edition certificato alla TENAA

Meizu M1 unboxing

Meizu M1 è la versione “tascabile” del Meizu M1 Note (del quale vi invitiamo a leggere la nostra recensione completa): dopo aver presentato a Dicembre il phablet low-cost, infatti, l'azienda ha deciso di presentare, lo scorso 28 Gennaio, la versione smartphone dello stesso device, anche se con specifiche inferiori e non identiche.

Come forse ricorderete, i leaks emersi prima della presentazione del Meizu M1 parlavano della possibilità di vedere questo nuovo device in tre varianti software: la classica versione Flyme OS, la versione YunOS ed una terza versione con Android AOSP.

Meizu M1

Meizu, come sicuramente ricorderete, ha stretto accordi commerciali con Alibaba, il colosso cinese delle vendite online. In seguito a questi accordi, alcuni mesi fa è stato dato vita a YunOS, il sistema operativo personalizzato con i servizi Alibaba installato su alcune versioni dei device Meizu attualmente in commercio.

YunOS è fondamentalmente identico, a livello grafico, alla Flyme OS. In aggiunta sono presenti alcuni servizi di pagamento Alibaba, come AliPay, ed alcune applicazioni dedicate, ma di fondo l'interfaccia rimane invariata.

Così come rimangono invariate le specifiche del Meizu M1 YunOS Edition rispetto a quelle della versione Flyme OS, ovvero display 5 pollici HD+ con risoluzione 1280 x 768 pixel (300ppi) protetto da un vetro Corning Gorilla Glass 3 e con tecnologia Dual Domain Pixels, rapporto di contrasto 1000:1 e luminosità di 450nit, SoC MediaTek MT6732 quad-core 64-bit ad 1.5GHz, GPU Mali-T760 MP2 a500MHz, 1GB di RAM LPDDR3, 8GB di memoria interna espandibile tramite micro SD fino a 128GB,fotocamera posteriore da 13 mega-pixel con apertura F/2.0 e anteriore da 5 mega-pixel, Bluetooth 4.0, WiFi 802.11 a/b/g/n, GPS con Glonass, connettività 4G LTE (purtroppo soltanto TD-LTE), batteria Sony da 2600mAh e sistema operativo Android KitKat 4.4.4.

[ Via ]