Manta 7X: tutto quello che vorreste sapere sul nuovo flagship cinese!

Manta 7X
Photon Ultra

Il mercato mobile cinese è popolato da un'enorme quantità di player, grandi e piccoli, che si affrontano quotidianamente per attrarre l'attenzione dei consumatori. Oggi la lista si allunga con l'ingresso in campo di un nuovo produttore, che debutta con un terminale di fascia alta. Benvenuto Manta 7X!

Forse ricorderete che abbiamo già incontrato questo particolare dispositivo ad inizio dicembre. Quella volta le informazioni erano tutt'altro che complete, ma il terminale ci aveva già colpito per l'assenza di tasti fisici sostituiti lungo i bordi da un innovativo pannello touch.

Manta X7

La società, per nostra fortuna, ultimamente ha svelato tutti i dettagli di Manta 7X. Possiamo  quindi mettervi al corrente del prezzo e delle caratteristiche che contraddistinguono questo strano device!

Manta 7X: specifiche complete

La giovane azienda cinese pubblicizza sul suo sito due differenti modelli. Il primo, Manta 7X, è oggetto di questo articolo, mentre il secondo, 7L, non è stato ancora rilasciato. Entrambi i terminali, comunque, ricordano molto il design dei dispositivi della serie Nexus, gradito da un gran numero di consumatori.

Manta 7X 7L

Manta sembra davvero intenzionata ad attrarre l'attenzione degli utenti Android più attenti a specifiche, design e caratteristiche uniche. Diversamente da Meizu e Xiaomi, infatti, la società si è focalizzata (un po' come Huawei) sulla fascia media e alta del mercato. Alcune delle specifiche Hi-End, purtroppo, sono con il tempo diventate alquanto obsolete, vittime di una eccessiva lentezza nel raggiungere il mercato.

Il SoC Snapdragon 801 da 2,5 GHz, ad esempio, era ritenuto dotazione standard di tutti i top di gamma fino allo scorso dicembre. L'arrivo dei nuovi chip a 64 bit, tuttavia, ha mostrato che il predominio prestazionale di questo processore è ormai terminato. Il SoC, che è ancora più che sufficiente per godere al massimo dell'esperienza Android, è inoltre accompagnato da soli 2GB di RAM, caratteristica ormai diffusa tra i dispositivi di fascia più bassa.

Manta 7X schermo

Anche lo schermo da 5.5 pollici è solo 1080p e non può fregiarsi, di conseguenza, di quel 2K che è vanto di terminali quali Meizu MX4 o, a quanto pare, il prossimo OnePlus Two. Il FullHD, in ogni caso, è spesso preferito a risoluzione più elevate da alcuni utenti più attenti alle prestazioni di gioco che ad impercettibili miglioramenti di qualità. Manta 7X, inoltre, è dotato del sistema “”Hi colour” che promette una resa grafica molto appagante.

Secondo le specifiche il pannello sarà protetto da un vetro arcuato, che abbiamo già avuto modo di apprezzare in Xiaomi Mi Note e in Iuni U3. Le caratteristiche geometriche della protezione, infatti, consentono un passaggio graduale dal bordo del dispositivo al centro dello schermo.

Manta 7X

Manta 7X misura 151.3 x 76 x 9.8 mm, con il display che occupa il 74.96% della superficie. Il phablet può contare un'ottima batteria da 4200 mAh di capacità che, secondo la società garantisce 35 ore di telefonate in 3G , 654 ore di standby LTE o 138 ore di autonomia in riproduzione musicale. Questa caratteristica, purtroppo, influisce negativamente sul peso che raggiunge i 200 grammi. Nonostante la batteria, comunque, il device è abbastanza sottile, sotto il centimetro di spessore.

Manta X7

Il terminale, purtroppo, non è dual Sim e non ha lo slot di espansione MicroSD. I futuri utenti dovranno quindi far affidamento solo sui 32GB di ROM integrati ma, almeno, potranno sentirsi più sicuri grazie alla certificazione IP55 ed al solido guscio metallico che racchiude il dispositivo.

Manta X7

Il dispositivo supporta una micro SIM ed è compatibile con le reti TD-LTE, FDD-LTE, WCDMA e GSM, ma le specifiche complete riguardo le bande supportate non sono ancora state rilasciate. Presente il WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, non manca il Bluetooth 4.0 ed il GPS assistito con Glonass.

Il reparto fotografico di questo Manta 7X include un sensore posteriore Sony IMX 214 da 13 mega-pixel con apertura F2.0 e OIS. Incredibilmente la fotocamera anteriore è identica, con lo stesso sensore IMX 214 e con OIS!

Manta X7

Come vi abbiamo anticipato in apertura questo Manta 7X non dispone di tasti fisici. Se l'assenza del tasto home fisico non ci stupisce, abituati ormai da anni ai sensori soft touch, ci colpisce la mancanza del bilanciere per il volume e del tasto di accensione, che sono stati sostituiti da un pannello touch posto sul bordo del device. Lo stesso lato, inoltre, ospita un lettore di impronte digitali.

Inutile dire che si tratta della più grande innovazione portata in dote da questo dispositivo, che rende possibili gesture e controlli potenzialmente davvero interessanti. Non sappiamo fino a che punto l'azienda abbia portato avanti il supporto a questa caratteristica, ma speriamo di poter testare presto dal vivo questo Manta 7X.

Manta X7

Manta ha anche sviluppato una ROM proprietaria basata su Android 4.4.4, chiamata M07 OS. Disponibile solo in cinese ed inglese, questo sistema operativo include alcune applicazioni precaricate ed utilizza i bordi touch per facilitare azioni comuni quali inviare file o navigare tra i menu.

Manta 7X: prezzo e disponibilità

Manta 7X è un dispositivo dalle molte luci e dalle molte ombre. Anche se non può fregiarsi di montare uno degli ultimi SoC a 64 bit, infatti, può contare su un buon design, hardware potente e features uniche. Il sistema operativo, poi, anche se non è in italiano è utilizzabile grazie all'inglese, mentre la compatibilità con le reti FDD-LTE consente ai più interessati di pensare seriamente all'acquisto.

Manta X7

La maggior parte delle ombre di questo dispositivo, comunque, stanno proprio alla voce ” prezzo e disponibilità”. Manta, infatti, attualmente commercializza 7X solo attraverso il proprio sito cinese con un listino decisamente poco concorrenziale. Il device costa ben 4080 Yuan, 580 Euro al cambio attuale, circa il doppio di quanto richiesto per altri dispositivi basati sullo stesso SoC.

La compagnia, inoltre, è abbastanza giovane e non siamo certi della qualità e della costanza del suo supporto. Se questo Manta 7X vi interessa, comunque, forse fareste bene ad aspettare il prossimo Manta 7L che, secondo i rumor, sarà più economico e basato su SoC Mediatek.

[GizChina.com]