Xiaomi Redmi 2, la recensione di GizChina.it in esclusiva italiana!

Xiaomi Redmi 2

Dopo alcuni giorni di test intensi, oggi vedremo in esclusiva italiana la recensione del nuovo smartphone low-cost di casa Xiaomi, ovvero il Redmi 2, il terminale che rappresenta l’aggiornamento del precedente Redmi 1S e che ora è dotato di un processore Snadpragon 410 a 64-bit con supporto alla connettività 4G LTE.

Lo Xiaomi Redmi 2 è un miglioramento del precedente Redmi 1S anche sotto il punto di vista del design e, in particolare, dell'ottimizzazione delle dimensioni e del peso, miglioria che lo rende ancora più portabile e comodo nell'utilizzo quotidiano.

Ringraziamo iBuygou.com per l'invio di questo sample in test. Il Redmi 2 è, infatti, acquistabile sull'e-store in questione in pronta consegna alla cifra 142 euro. E' possibile acquistare il Redmi 2 anche su Amazon.it con spedizione dall'Europa e, quindi, senza costi doganali aggiuntivi.

Xiaomi Redmi 2, la recensione completa di GizChina.it

Prima di proseguire con la recensione completa, vediamo innanzitutto la confezione di vendita che ci è stata recapitata da iBuygou.com.

Parliamo del classico box in cartoncino al quale Xiaomi ci ha abituati, molto ridotto nelle dimensioni, all’interno del quale troviamo – oltre al telefono – i classici manuali utente di Xiaomi (in lingua cinese), il cavo USB-micro USB e il caricatore con adattatore europeo.

Xiaomi Redmi 2, le specifiche complete

Il Redmi 2 è dotato di display 4.7 pollici HD con risoluzione 1280 x 720 pixelSoC Qualcomm Snapdragon 410 quad-core ad 1.2GHz con architettura a 64-bit e supporto alla connettività 4G LTE, GPU Adreno 3061GB di RAM8GB di memoria interna espandibile tramite micro SD fino a 32GB, fotocamera posteriore da 8 mega-pixel e anteriore da 2 mega-pixelWiFi 802.11 b/g/nGPSdual SIM4G LTE (TD-LTE + FDD-LTE globale), batteria da 2200mAh e sistema operativo Android KitKat 4.4.4 con interfaccia utente MIUI 6.

Le dimensioni del device sono di 134 × 67.2 × 9.4 mm per un peso, batteria da 2200mAh compresa, di 133 grammi.

Xiaomi Redmi 2, la recensione di GizChina.it (in caricamento)

Se non vuoi perdere tutte le nostre recensioni esclusive iscriviti al nostro canale YouTube

Xiaomi Redmi 2: Design

Il Redmi 2 nasce per sostituire il precedente Redmi 1S e lo fa offrendo un design molto più gradevole del precedente modello, non solo più contenuto nelle dimensioni, ma forse anche più “aggraziato” e con delle linee meno spigolose.

xiaomi-redmi-2-2a

Come già anticipato, le dimensioni del Redmi 2 sono di 134 × 67.2 × 9.4 mm per un peso di 133 grammi. Dimensioni, quindi, più ridotte rispetto alla serie precedente, che misura 137 x 69 x 9.9 mm di spessore, quindi una riduzione in tutte e 3 le dimensioni, nonostante l’aumento della batteria che ora è da 2200mAh, al posto dell’unità da 2000mAh del Redmi 1S.

Xiaomi Redmi 2 vs Redmi 1

Sul lato destro troviamo il tasto di accensione/spegnimento e stand-by e i tasti di regolazione del volume.

xiaomi-redmi-2-7a

Il lato sinistro è “pulito”.

xiaomi-redmi-2-8a

Sul lato superiore troviamo il jack audio da 3.5 mm per la connessione degli auricolari.

xiaomi-redmi-2-10a

Sul lato inferiore trova spazio il connettore micro USB e il microfono principale.

xiaomi-redmi-2-9a

Frontalmente troviamo la fotocamera da 2 mega-pixel, i sensori di luminosità e prossimità. In basso un LED di notifica RGB (i colori sono gestibili nelle impostazioni) e i tre tasti soft touch non retroilluminati.

Xiaomi Redmi 2

Sulla scocca posteriore è presente la fotocamera con flash LED, l'altoparlante di sistema e, più in basso, il logo Xiaomi.

xiaomi-redmi-2-4a

 

Ricordiamo che questo Xiaomi Redmi 2 sarà disponibile in quattro colorazioni: panda, verde, rosa e giallo.

Xiaomi Redmi 2S

I colori appena indicati riguardano la cover posteriore rimovibile.

Il dispositivo, pur essendo realizzato quasi completamente in plastica, appare molto solido e ben assemblato. Le dimensioni contenute permettono un abbastanza agevole utilizzo dello stesso con una sola mano, completato da una buona impugnatura, durante la quale è possibile raggiungere facilmente i tasti power e volume.

Xiaomi Redmi 2: Display 4.7 pollici HD

Come anticipato in apertura il display del Redmi 2 è dotato di un pannello 4.7 pollici HD con risoluzione 1280 x 720 pixel (312ppi), stesse specifiche del pannello montato sul Redmi 1S.

xiaomi-redmi-2-14a

Il pannello è di buona fattura, abbastanza luminoso, anche se caratterizzato da un bianco un po’ tendente al grigio e da un nero poco profondo. Ben riprodotti, invece, gli altri colori.

Ottimo, invece, l’angolo di visuale. Anche il sensore di luminosità funziona bene, anche se il pannello risulta non molto leggibile se esposto alla luce diretta del sole.

Nelle impostazioni, come abbiamo già visto in precedenti recensioni di dispositivi Xiaomi, è possibile gestire sia la temperatura del colore che la saturazione degli stessi, adattando l'esperienza d'uso in base ai propri gusti personali.

Xiaomi Redmi 2 MIUI 6 selettore temperatura colore

Il touchscreen è risultato ottimo, con un netto miglioramento che ho potuto notare rispetto alla resa dei pannelli che caratterizzano la precedente serie Redmi.

Nonostante questo ho, però, notato dei leggeri rallentamenti del sistema – qualche micro lag – soprattutto in condizioni di memoria interna quasi piena.

Prima di chiudere il discorso sul display, voglio sottolineare una feature da poco introdotta sulla MIUI 6, ovvero la possibilità di attivare una modalità one-handed, attraverso la quale sarà possibile attivare una visuale ridotta della Home e del sistema in generale per facilitarne l'uso ad una sola mano, come possibile vedere nella video recensione.

Xiaomi Redmi 2

Funzionalità, questa, non molto utile su un dispositivo con display da 4.7 pollici come questo Redmi 2, ben più utile, invece, sul Mi4 o sui nuovi Mi Note e Mi Note Pro.

Xiaomi Redmi 2: MIUI 6

Il sistema operativo installato su questo Xiaomi Redmi 2 è Android KitKat 4.4.4 con la ormai famosissima personalizzazione MIUI ROM, in versione 6 su questo dispositivo.

Per chi non la conoscesse, la MIUI ROM è la personalizzazione realizzata dal team di sviluppo di Xiaomi ed è una ROM priva del drawer delle applicazioni (il classico menu che apriamo attraverso lo sfioramento del menu dedicato a display dov'è possibile trovare la lista di tutte le applicazioni installate). Nella MIUI tutte le app sono direttamente presenti sulle varie pagine della schermata Home.

Con la MIUI 6 Xiaomi ha introdotto un’interfaccia molto più flat rispetto alla precedente versione V5 e, con il passare delle settimane/dei mesi, la ROM si sta arricchendo di funzionalità che nelle prime release, dobbiamo dire, scarseggiavano.

Oltre che per questo aspetto la MIUI ROM è molto famosa nel panorama Android per l'enorme quantità di personalizzazioni inserite da Xiaomi e per la presenza di un proprio store dei Temi, attraverso il quale è possibile modificare completamente l'aspetto del proprio smartphone semplicemente attraverso l'applicazione di un tema, gratuito o a pagamento, tra quelli disponibili nello store stesso.

L'applicazione dello stesso modificherà l'intera interfaccia o, secondo le vostre preferenze, sarà possibile modificare esclusivamente alcuni parametri, quali, ad esempio, la schermata di blocco, lo sfondo e lo stile delle icone.

Di seguito una panoramica delle schermate del sistema.

Presente, inoltre, una comodissima applicazione di sicurezza per la gestione dei permessi di accesso delle singole app, per la gestione della RAM, della memoria interna e dell'utilizzo dei dati. Attraverso questa ultima voce sarà infatti possibile impostare una soglia limite alla navigazione 3G/4G.

Sarà inoltre possibile gestire la batteria programmando anche delle azione di switch tra una modalità e l’altra con un orario programmato o quando la stessa raggiunge un certo livello percentuale di carica residua.

xiaomi-redmi-2-miui-6-5

Molto bella anche la grafica del calendario e dell'orologio.

Il menu a tendina, suddiviso in “notifiche” e “scorciatoie”, è caratterizzato da una grafica minimale e da un effetto trasparenza. Ampliata la possibilità di gestione delle notifiche che, nella nuova versione della MIUI ROM, permette di visualizzare un numero maggiore di toggle rapidi e di disporli in base alla propria necessità.

L'applicazione musica si caratterizza per i classici ascolti correlati consigliati in base alla musica presente nella propria libreria multimediale ed in base al trend di ascolto degli utenti. Trattandosi di un dispositivo cinese sarà normale vedere tra i “consigliati” dei brani di artisti cinesi.

xiaomi-redmi-2-miui-6-25

Concludiamo questa panoramica sul software installato su questo Xiaomi Redmi 2 con una serie di screenshot dell'interfaccia stessa.

Xiaomi Redmi 2: performance e benchmark 

Lo Xiaomi Redmi 2 non è chiaramente un dispositivo dedicato alla fascia alta del settore ed infatti le prestazioni che offre, anche in termini di benchmark, sono legate ad un punteggio nettamente inferiore.

Xiaomi Redmi 2, AnTuTu Benchmark: 20.278 punti.

Di seguito gli altri benchmark eseguiti:

Xiaomi Redmi 2: Test di Gaming con Real Racing 3

Come già anticipato, lo Xiaomi Redmi 2 è dotato di SoC Qualcomm Snapdragon 410 quad-core ad 1.2GHzGPU Adreno 306 ed 1GB di RAM. Specifiche, come già visto, non da “primo della classe”.

Nonostante questo, però, anche l'esecuzione di giochi molto pretenziosi in termini di prestazioni, come Real Racing 3 da me testato con questo Redmi 2, vengono eseguiti molto bene.

La fluidità generale del gioco è molto buona, senza evidenti cali di frame. Anche la riproduzione dei dettagli di gioco è molto buona nonostante non vengano riprodotti i riflessi dagli specchietti retrovisori, segno di come l'Adreno 306 non permetta prestazioni da top di gamma.

La qualità di progettazione e costruttiva garantiscono anche una buonissima dissipazione del calore, in quanto, durante la fase di gioco, la cover posteriore (che ricordo essere in plastica) si è surriscaldata soltanto leggermente.

Xiaomi Redmi 2: Parte telefonica, navigazione 3G e 4G

Lo Xiaomi Redmi 2 è un dispositivo di fascia bassa dotato di slot dual SIM e connettività 4G LTE, sia TD-LTE che FDD-LTE. Quest'ultima dicitura si riferisce alla possibilità di utilizzo della connettività 4G a livello globale, grazie alla compatibilità con le frequenze LTE più diffuse in occidente rispetto a quelle utilizzate principalmente in Cina.

Buona sia la ricezione telefonica che la velocità di connessione in 4G (testata con SIM H3G e TIM), laddove presente.

L’audio tramite altoparlante è abbastanza alto, nella media dei dispositivi di questa fascia di prezzo, ma comunque molto chiaro e nitido.

Ottimo, invece, l’audio in capsula auricolare, così come in cuffia.

Xiaomi Redmi 2: 4G LTE test

Xiaomi Redmi 2: WiFi, Bluetooth e GPS

Nulla da dire riguardo al WiFi, al Bluetooth e al GPS: semplicemente perfetti. L'unico appunto va fatto al GPS, che si è dimostrato leggermente incerto in fase di navigazione. Tuttavia, la stessa è stata sempre garantita.

Xiaomi Redmi 2Qualità delle fotocamere

Il Redmi 2 monta una fotocamera posteriore da 8 mega-pixel con apertura F/2.2 ed una anteriore da 2 mega-pixel.

L'App camera della MIUI 6 ha un aspetto molto “clean” e minimale, come del resto un po’ tutta la nuova versione della ROM.

Tra le modalità di scatto troviamo, ad esempio, Panorama, HDR, modalità manuale dove poter settare manualmente parametri come il bilanciamento del bianco e il valore ISO. Presente, inoltre, la possibilità di scelta della Scena di scatto.

Nonostante questo Xiaomi Redmi 2 monti un sensore da soli 8 mega-pixel, gli scatti realizzati sono generalmente buoni, sia in condizioni di buona luminosità che in condizioni di scarsa luminosità, nonostante la presenza di una percentuale di rumore.

Molto buone anche le macro, di cui di seguito vediamo alcuni sample:

xiaomi-redmi-2-foto-12

 

Di seguito, invece, alcuni sample realizzati in condizioni di buona luminosità (da notare la presenza di rumore nella seconda e terza foto, ovvero quelle realizzate in una giornata nuvolosa):

Ecco ora gli scatti realizzati in condizioni di scarsa luminosità.

Ecco un esempio di scatto tramite modalità HDR:

xiaomi-redmi-2-foto-HDR

Chiudiamo con gli scatti notturni, superiori alla media degli smartphone cinesi di questa fascia di prezzo, e, alcuni dei quali, realizzati con l'ausilio del flash, il quale illumina in maniera uniforme il soggetto ritratto senza sovraesporlo in modo eccessivo:

In generale il comparto fotografico è di poco superiore alla media, ma comunque tale da permettervi di realizzare delle buone foto.

Xiaomi Redmi 2: Test di riproduzione audio/video

Per quanto riguarda l'aspetto multimediale, questo Redmi 2 “mostra un po' la corda” quando messo sotto stress con file multimediali piuttosto dispendiosi in termini di prestazioni.

I file mp4 in 4K H.265 vengono riprodotti ma in maniera decisamente scattosa/non fluida. Questo perché l'hardware del Redmi 2 è compatibile con i video con codec H.264 1080p, mentre i filmati con codec H.265 vengono supportati soltanto fino al 720p.

Nessun problema, invece, con un file in mkv FullHD, col quale non è presente un calo o una perdita di frame, nemmeno nel passaggio da un punto all'altro del filmato stesso.

Xiaomi Redmi 2: Test registrazione video a 1080p

Un po' problematica la registrazione video FullHD a 1080p. Ho notato, oltre ad un anomalo disturbo audio nella registrazione, una difficoltà nella messa a fuoco automatica. E', infatti, preferibile selezionare il punto di messa a fuoco tramite tap sul display; in questo modo, infatti, il focus sarà garantito con una buona reattività.

Xiaomi Redmi 2: Batteria

La batteria da 2200mAh del Redmi 2 ci permette di arrivare a sera in una giornata di uso intenso con entrambe le SIM attive, con poco più di 4 ore di schermo acceso e con un’autonomia residua del 16%.

Questo risultato è stato raggiunto con attiva la modalità bilanciata e principalmente con connettività 3G attiva.

Sotto copertura 4G e modalità Alte Prestazioni l’autonomia, ovviamente, si riduce.

Xiaomi Redmi 2: Considerazioni finali

In conclusione posso dirvi che questo Redmi 2 mi ha colpito positivamente, soprattutto perché nell’utilizzo quotidiano non ho assolutamente avuto l’impressione di avere tra le mani un dispositivo low-cost.

In queste ultime settimane, infatti, ho testato smartphone con specifiche da Top di Gamma, dispositivi che il Redmi 2 non mi ha fatto assolutamente rimpiangere.

Xiaomi Redmi 2

Delle prestazioni che non potranno far altro che migliorare quando l’architettura 64-bit del chipset Snapdragon 410 potrà essere sfruttata da un OS con questo supporto, ovvero Android Lollipop 5.0.

Resto quindi in attesa di un aggiornamento da parte di Xiaomi, un’azienda che continua a sfornare dispositivi eccezionali e che, negli ultimi giorni, ha stupito tutti con i nuovi Mi Note e Mi Note Pro, che spero di recensire al più presto per voi.

In chiusura ringrazio nuovamente iBuygou.com per l’invio del sample e per il codice sconto USD5 riservato a tutti voi lettori di GizChina.it. E' possibile acquistare il Redmi 2 anche su Amazon.it con spedizione dall'Europa e, quindi, senza costi doganali aggiuntivi.

Ti è piaciuta questa recensione? Per non perdere le altre seguimi anche su Twitter!