Meizu MX4 Pro vs iPhone 6 vs Ascend Mate 7: velocità dei lettori d’impronte digitali [video]

Meizu MX4 Pro
ECOVACS

Dopo aver a lungo atteso il Meizu MX4 Pro ed il suo portentoso lettore d'impronte digitali, di cui abbiamo peraltro realizzato un focus approfondito, era logico e sacrosanto dare un'occhiata a quali erano le sue performance in termini relativi rispetto ai migliori lettori d'impronte digitale dei dispositivi attualmente sul commercio, vale a dire Huawei Ascend Mate 7 ed Apple iPhone 6!

Se avete avuto modo di visionare il focus sul lettore d'impronte digitali del Meizu MX4 Pro realizzato da Mario avrete probabilmente già intuito quale siano le capacità in termini assoluti del terminale Meizu, situazione ben diversa però è il giudizio che l'MX4 Pro può guadagnarsi quando dev'essere paragonato ad altri Top di gamma. Nello specifico in quest'occasione partiremo dal vedere l'Ascend Mate 7 (recensito da noi qui)!

Meizu MX4 Pro

Prima di tutto, è bene ricordare che i due lettori hanno matrici diverse: nel caso del terminale Huawei, il meccanismo è stato costruito da un'azienda svizzera specializzata in questo segmento, nel caso del Meizu MX4 Pro, invece, la progettazione e la realizzazione del chip, dal nome in codice “GF66X8“, sono state affidate ad un'azienda cinese di nome Goodix.

In secondo luogo poi, variabile non trascurabile quando si ha l'obiettivo di misurare la velocità dallo sblocco all'utilizzo, il posizionamento: apparentemente la scelta di Huawei di alloggiare il sensore sul dorso dovrebbe costituire uno svantaggio per il Mate 7 (scopriremo non essere così invece). Terzo ed ultimo punto, come sarà poi mostrato nel video, lo sblocco del MX4 Pro è un'operazione che si svolge in due, passatemi per favore il neologismo, sub-operazioni, pressione sul sensore e poi “schermo”; il Mate 7 invece, a discapito delle dimensioni e del posizionamento del lettore, può contare su un unico movimento.

Dunque è lecito domandarsi quale dei due lettori d'impronte digitali sia più celere. Nell'utilizzo quotidiano, le differenze risultano essere talmente piccole da essere assolutamente trascurabili, ma a dovere di cronaca dobbiamo riportarvi che, almeno stando ai dati ufficiali comunicati dalle due aziende, il Mate 7 di Huawei sarebbe davanti.

E' bene sottolineare comunque che, il video che trovate qui sotto ve ne esemplificherà il concetto, si tratta di due tipologie di lettore differenti, posizionati peraltro in aree differenti… ergo la sfida tra i due rientra nel novero dei paragoni non propriamente efficaci. Rivolgiamo li nostro sguardo piuttosto su Apple e sul suo nuovo iPhone 6.

Troviamo francamente molto più interessante ed appropriata la sfida col melafonino di ultima generazione. Entrambi i sensori in questo caso funzionano nella medesima maniera e sono localizzati nella stessa posizione, anteriormente sotto il display.

Sebbene Apple non abbia mai comunicato dati ufficiali riguardo alla velocità di sblocco del dispositivo utilizzando il TouchID, dopo aver analizzato ed accumulato diversi feed-back utente, il dato generato è di un tempo che va dagli 0.8 al 1.0 secondi; Meizu, anche in questo caso il video lo mostrerà meglio, dichiara un tempo di 0.5 secondi!

Come dimostrato dal video, il sensore d'impronte digitali del Meizu MX4 si dimostra, seppur anche in questo caso la differenze siano minime, più veloce e rapido nell'identificare il dito dell'utente. Quello che invece non può essere analizzato da un video o misurato con un cronometro è il fattore sicurezza. Meizu MX4 Pro qui, almeno al momento, rimane dietro non tanto per difetti nella costruzione del sensore (anzi, sotto questo punto di vista il terminale non ha nulla di invidiare con un errore di lettura di 1 impronta su 50000) ma sulla natura del software di gestione dei dati d'impronte (ed anche qui è bene chiarire che si tratta di un software apparentemente già affidabile).

Meizu MX4 Pro iPhone 6

Come probabilmente saprete, anche Meizu ha introdotto il suo sistema di pagamento certificato via NFC attraverso il riconoscimento d'impronta digitale, il cosiddetto Meizu Mpay, Apple ha fatto la stessa cosa con Apple Pay, due sistemi che apparentemente offrirebbero la stessa garanzia.

Non ce ne voglia Meizu, azienda verso la quale nutriamo grande stima, ma onestamente prima di poter equiparare i due software, (il che non significa che Meizu non possa raggiungere il livello toccato da Apple, soprattutto considerando che la prima potrà contare sulle finanze infinite del gruppo Alibaba) la realtà di Jack Wong deve ancora crescere.

NB: Se volete comunque saperne di più sul Lettore d'impronte digitali del Meizu MX4 Pro, vi consigliamo di dare un'occhiata all'approfondimento realizzato da Mario!

[via]