Recensione dello IUNI U3 – potenza e QHD ad un ottimo prezzo

Meizu mX4 vs IUNI U3

Il nostro Andi ha recensito lo IUNI U3, un atteso smartphone top di gamma. Di seguito riportiamo la sua recensione completa!

Lo IUNI U3 non è uno smartphone che ci aspettiamo di vedere molto al di fuori della Cina, almeno per il momento, ed è un vero peccato. Ecco comunque la nostra recensione dello smartphone top di gamma con display 2K, che in Cina costa solo 320$ (252 euro).

Prima di iniziare devo chiarire alcuni dettagli. Il telefono che abbiamo è un modello pre-produzione e non sembra supportare le reti WCDMA, dunque non siamo riusciti a connetterci alle reti 3G. Penso che il motivo sia che, come abbiamo detto, il nostro è un sample pre-produzione, in quanto le specifiche tecniche ufficiali riportano il supporto a WCDMA ed FDD LTE. Ciò ha causato alcuni problemi, in quanto non sono riuscito a testare questo telefono come telefono…. Un altro problema è che la ROM di questo smartphone, la IUNI OS, essendo pensata per il mercato cinese, non ha il supporto al Google Play Store (che dovrebbe arrivare tramite un installer di terze parti), dunque sono stato un po' limitato in ciò che ho potuto testare.

IUNI U3

C'è comunque davvero tanto da vedere con questo smartphone, e la recensione sarà rivisitata non appena questi dettagli saranno risolti. Nel frattempo, leggete ciò che siamo riusciti a fare con il nostro sample fino ad ora.

Chi è IUNI?

Prima di addentrarci nella recensione diamo uno sguardo a IUNI come azienda. IUNU è sul mercato da soli due anni, ma abbiamo iniziato a sentirne parlare solo agli inizi di quest'anno, quanto l'azienda ha iniziato a parlare dello IUNU U2, il suo primo smartphone.

Al momento del lancio dell'U2, molte persone affiancavano IUNI a OnePlus, ed in fatti le due aziende sono molto simili. OnePlus è nata però da una costola di Oppo, mentre IUNU è un internet brand creato con l'aiuto di Gionee, anche se ci sono alcune differenze.

IUNI

IUNI realizza il proprio hardware e la propria ROM, dunque in questo è più simile a Xiaomi. OnePlus è invece un'azienda basata sul marketing, che attualmente non ha la propria ROM e vende prodotti realizzati per lei da Oppo.

Al momento IUNI non ha un pubblico internazionale, ma ha manifestato il proprio interesse nell'espandersi all'estero ed ha lanciato recentemente la IUNI OS in lingua inglese.

Dunque, ora che abbiamo qualche informazione dell'azienda, diamo un'occhiata al loro top di gamma attuale.

Recensione dello IUNI U3 – Design

Confrontando lo IUNI U3 con il suo predecessore IUNI U2 ci troviamo di fronte a due telefoni molto diversi. Mente lo IUNI U2 era un dispositivo compatto con corpo in lega, l'U3 è più grande ed è realizzato con un corpo in plastica. Anche se il passaggio dalla lega metallica alla plastica può sembrare un passo indietro, guardando i due telefoni fianco a fianco l'U3 mostra un design più moderno.

La prima cosa che mi ha sorpreso dello IUNI U3 è la dimensione in mano. Per essere uno smartphone con display da 5.5 pollici l'U3 è decisamente piccolo. Infatti le dimensioni sono quasi le stesse del Meizu MX4 che monta un display più piccolo! La tabella qui sotto mette a confronto le dimensioni dello IUNI U3 e di altri top di gamma.

iuni-u3-compare

Come potete vedere l'U3 si difende molto bene per quanto riguarda le dimensioni, ed anche se è abbastanza spesso rimane comodo in mano, grazie al pannello posteriore molto arrotondato. La pecca nella costruzione dello IUNU U3 è il peso, 176 grammi che si sentono molto nella parte superiore del telefono. Anche con queste dimensioni compatte lo smartphone ha fatto un paio di visite al pavimento quasi fatali.

Con la struttura in magnesio ed il guscio in plastica potreste chiedervi cosa influisce così tanto sul peso dello smartphone. Sicuramente la batteria da 3000mAh ha la sua influenza, ma essendo posizionata nella parte inferiore della scocca non siamo sicuri di cosa renda lo smartphone pesante.

iuni-u3-7

Devo dirlo, mi piace l'aspetto di questo smartphone. La parte frontale è occupata principalmente dal display, nello specifico il 77% dello spazio è occupato dal pannello 2K. Le cornici laterali del display sono sottili, mentre le sezioni sopra e sotto lo schermo sono il più sottili possibile.

Dal display le cornici si uniscono alla cornice metallica.La parte centrale dello smarphone appare un po' “grossa”, ma fortunatamente il retro è arrotondato in modo da risultare più sottile e maneggevole.

iuni u3 vs meizu mx4

La plastica utilizzata è di eccellente qualità e le rifiniture sono molto buone. Il materiale è freddo al tocco e restituisce sensazioni simili al baby skin del OnePlus One da 16GB. Il retro ospita una fotocamera da 13 mega-pixel, un singolo flash LED, la griglia che ricopre l'altoparlante ed il logo IUNI.

IUNI-U3-8

Come molti smartphone che abbiamo testato recentemente, anche in questo caso il pannello posteriore è removibile, e per lo IUNI U3 è una caratteristica importante. Prima di tutto, l'azienda offrirà delle cover posteriori intercambiabili, dunque la rimozione del pannello è una necessità per chi volesse usufruire di questa caratteristica, in secondo luogo lo IUNI U3 supporta il dual SIM. Gli smartphone top di gamma con dual SIM sono piuttosto rari, ed è uno dei motivi per cui molti utenti sono interessati all'U3. All'interno del vano troviamo anche l'ampia batteria da 3000mAh non removibile, ma non troviamo invece uno slot per l'espansione di memoria.

Gli unici controlli fisici offerti dallo smartphone sono il tasto di accensione/blocco ed il bilanciere del volume, mentre i tasti di navigazione Android sono gestiti via software.

IUNI-U3-9

In generale mi piace molto l'aspetto dello IUNI U3. La costruzione ed il design sono stati curati al punto che possiamo godere di un grande display in un dispositivo dalle dimensioni relativamente contenute. Senza dubbio è spesso, ma come abbiamo detto, la curvatura posteriore non lo fa notare. Ciò che dovete tenere in considerazione è invece il peso, che si fa sentire non appena prendete in mano lo smartphone.

Recensione dello IUNI U3 – Display

Il supporto dual SIM è parte del fascino di questo smartphone, ma non è l'unica caratteristica degna di nota! Il display dello IUNI U3 è un pannello da 5.5 pollici, stessa dimensione di OnePlus One e Oppo Find 7, ma è realizzato da Sharp con tecnologia LTPS ed offre la risoluzione 2K!

iuni-u3-11

Ciò significa che la risoluzione del display è di 2560 x 1440 pixel, e che la densità di pixel è di ben 538ppi.

iuni-u3-12

Il pannello offre la caratteristica nota come “Negative display brightness”, che permette un incremento del 15% di luminosità e contrasto, e permette una saturazione dei colori del 70%. Si tratta dunque di un display molto luminoso, ma che mantiene  bassi anche i consumi energetici, consumando mediamente il 15% di batteria in meno rispetto alle soluzioni tradizionali.

Il nuovo pannello è anche in grado di gestire il refresh della RAM, lasciando al display la gestione delle proprie mansioni al fine di impegnare meno il processore, e migliorando dunque le prestazioni generali.

iuni-u3-13

Nell'uso reale il display è eccellente, offre davvero un'ottima esperienza visiva ed è una vera gioia per gli occhi. Il fatto che il pannello di vetro Corning Gorilla Glass 3 abbia un arco 2.5D aiuta inoltre a rendere la visione di contenuti ancora migliore. Al posto di essere piatto il panello dello IUNI U3 ha delle curvature verso gli angoli, ed uno strato di Canon Optron AF tutto intorno. Avete provato più volte dei giochi sui telefoni per scoprire poi che la superficie impediva movimenti precisi? Con lo IUNI U3 non succederà.

IUNI U3 – Prestazioni

Le specifiche tecniche dello IUNI U3 sono eccezionali! Non semplicemente in relazione al prezzo di 320 dollari, ma in relazione a qualsiasi smartphone attualmente sul mercato. Oltre all'ampia batteria e all'incantevole display 2K, l'U3 offre il chipset Snapdragon 801 quad-core a 2.3GHz, accompagnato da 3GB di memoria RAM LPDDR3 e 32GB di memoria interna.

Riconoscerete queste specifiche come simili a quelle di Xiaomi Mi4 o OnePlus One, ma nessuno dei due offre un display 2K.

Quando si effettuano test benchmark il pannello 2K si fa sentire, ma ormai lo sappiamo tutti, i benchmark non sono importanti nel mondo reale. Come potreste aspettarvi da un top di gamma di quest'anno, lo IUNI U3 non ha rallentamenti o lag, e le prestazioni videoludiche sono al top. Le prestazioni sono inoltre favorite dalla IUNI OS, che è ben ottimizzata e priva di spazzatura o software bloatware.

Effettuando tutti questi benchmark, con uso quotidiano (ma senza connettività 3G/4G) e con il gaming lo IUNI U3 si riscalda un po', ma non diventa mai davvero caldo.

Sfortunatamente non ho potuto effettuare tutti i test benchmark che avrei voluto a causa della mancanza del Google Play Store, ma ho comunque effettuato i test qui sopra scaricando le applicazioni da store di terze parti.

IUNI U3 – Risultati benchmark

  • Antutu: 37,320 (punteggio influenzato dal display 2K)
  • Vellamo metal: 1,171
  • Vellamo HTML5: 1,923
  • Quadrant: 19,938
  • Ice Storm Unlimited: 15,042
  • Ice Storm Extreme: Maxed out

Recensione dello IUNI U3 – Fotocamera

La fotocamera posteriore dello IUNI U3 monta un sensore Sony da 13 mega-pixel con apertura F2.0 e stabilizzazione ottica dell'immagine. Si tratta di un ottima base per ogni fotocamera che mira a scattare buone foto. La fotocamera funziona attraverso il software fotografico di IUNI ed utilizza algoritmi professionali (Arcsoft Algorithm Engine) per l'elaborazione .

L'hardware fotografico è dunque di ottimo livello, ma come si comporta nell'uso reale? Con questo tipo di configurazione abbiamo ottenuto ottimi risultati con altri smartphone, e anche lo IUNI U3 è capace di scattare foto davvero belle, ma l'applicazione fotografica è troppo semplice e priva di opzioni e funzionalità.

iuni-u3-21

Se confrontata alle applicazioni fotografiche di Meizu e Vivo, l'app di IUNI è davvero molto indietro, ed offre soltanto l'HDR, la modalità notte, la modalità Panorama, alcuni filtri, la regolazione della luminosità e la possibilità di scegliere se utilizzare la messa a fuoco automatica o mettere a fuoco dove preferiamo. Mancano invece settaggi come la dimensione delle immagini, l'esposizione e ogni altro tipo di settaggio manuale che altri smartphone offrono da molto tempo.

iuni-u3-22

D'altra parte questa mancanza di funzionalità rende la fotocamera molto semplice da usare, ma se vi piace gicare con le varie impostazioni non resterete soddisfatti, ed anche la velocità di messa a fuoco è un po' deludente. Se avete bisogno di scattare una buona foto al momento giusto lo IUNI U3 potrebbe non essere lo smartphone per voi, almeno finché un aggiornamento non migliorerà la situazione.

Inoltre è un peccato che lo smartphone abbia un singolo flash LED. Anche se il flash presente illumina bene ed aiuta a scattare in condizioni di scarsa illuminazione, sarebbe stato più adatto alla configurazione top di gamma un doppio flash a con due tonalità.

Anche il comparto video manca di funzionalità. Mentre la maggior parte dei top di gamma offre funzioni come la registrazione in 4K e la registrazione a 720p in slow motion, l'app dello IUNI U3 è priva di queste opzioni, almeno per il momento.

iuni-u3-23

La fotocamera frontale offre un hardware davvero fuori dal comune, essendo una 4 mega-pixel con tecnologia ultra-pixel e apertura F2.0 con dimensione dei pixel di 2.0 micron. Le stesse caratteristiche presenti per la fotocamera posteriore sono presenti anche per la fotocamera frontale, con la differenza che la modalità panorama è stata sostituita dall'immancabile modalità bellezza.

Foto scattate con lo IUNI U3

Recensione dello IUNI U3 – Connettività

Le specifiche tecniche ufficiali dello IUNI U3 comprendono le bande TDD-LTE 38/39/40, FDD-LTE 3 e 7,  TD-SCDMA 34, 39, WCDMA, 1,2,5 e GSM 2, 3, 5, 8. Non posso confermare nessuna di queste bande in quanto la nostra unità pre-produzione sembra supportare solamente le reti TD. Il dual SIM supporta la connessione dati su una SIM ed il GSM sull'altra.

iuni-u3-30

Ho potuto testare la connettività WiFi che, come per Xiaomi Mi4 e Meizu MX4, è dual band 2.5/5GHz, e che funziona molto bene con il mio router Xiaomi. il GPS non è stato testato in navigazione a causa della mancanza della connessione dati, ma il tempo di aggancio dei satelliti è risultato alla pari degli altri smartphone con Snapdragon 801 testati quest'anno.

Anche il Bluetooth funziona bene, ed è presente anche la radio FM, che sembra ancora molta richiesta in alcuni mercati.

Recensione dello IUNI U3 – Batteria

Un altro pezzo del puzzle che non ho potuto testare a fondo è la batteria. Essendo bloccato con la rete WiFi e non avendo accesso a 3G ed LTE ho ottenuto un'ottima autonomia dalla batteria LG da ben 3000mAh, anche con il display 2K alla massima luminosità, ma non è questo il modo in cui usiamo i nostri smartphone, giusto?

Dunque una valutazione sulla durata dalla batteria dovrà attendere finché non riceveremo un'unità di test che funziona con le reti europee o finché non troveremo il modo di sbloccare le connettività mancanti (ammesso che sia possibile).

Recensione dello IUNI U3 – IUNI OS

Maizu ha la Flyme, Xiaomi la MIUI, OPPO la ColorOS, e IUNI la sua IUNI OS. Basata su Android 4.4.4 KitKat, la versione della ROM che sto testando è la nuova versione con supporto alla lingua inglese ed alla lingua cinese.

La traduzione è ben fatta e non ci sono parole tradotte male, ma lo store delle applicazioni IUNI è ancora in lingua cinese, e tutte le app hanno nomi cinesi. Speriamo che la versione internazionale abbia il Play Store, così non ci saranno problemi, altrimenti IUNI ha ancora del lavoro da fare.

Se avete letto la sezione di questa recensione riguardante la fotocamera, allora avrete un'idea di tutta la ROM. La IUNI OS è più semplice e basilare possibile. Si tratta di una ROM graficamente bellissima, che offre animazioni e transizioni bellissime, adoro la lockscreen che cambia immagine di sfondo ad ogni sblocco (attraverso il tasto di blocco, non ci sono altre opzioni) ma mancano molte cose.

La natura “basilare” della ROM la rende molto pulita. Funziona tutto bene ed è un piacere per gli occhi. La semplicità della ROM ha permesso agli sviluppatori IUNI di far si che le funzioni basilari siano perfette, ma la mancanza di funzionalità è un po' deludente.

La ROM è comunque nuova, dunque ci troviamo al suo stadio inziale. Possiamo aspettarci grandi cose in futuro dalla IUNI OS, e se il team continuerà a sviluppare tutto con questo aspetto molto pulito la ROM potrebbe diventare una delle più belle del panorama cinese.

I tasti di navigazione sono i semplici home, indietro e menù, e sono implementati via software in una classica barra di navigazione in fondo al display. Con alcune applicazioni i tre tasti si riducono a tre puntini, in modo da lasciare più spazio sullo schermo, anche se non ne ho mai sentito la reale necessità.

Con uno swipe verso l'alto dalla parte inferiore dello schermo verranno mostrati il task manager, i controlli per la luminosità ed alcuni toggle, il tutto con un bellissimo sfondo trasparente. Uno swipe verso il basso nasconderà tutti i controlli aperti.

Video recensione dello IUNI U3 (lingua inglese)

Recensione dello IUNI U3 – Conclusioni

Non è facile avviare un'azienda produttrice di smartphone, soprattutto in Cina, dove le aziende nascono e spariscono anno dopo anno. IUNI ha fatto passi davvero notevoli negli ultimi 10 mesi. Hanno lanciato due smartphone, rilasciato la propria ROM per 11 smartphone cinesi (tra cui OnePlus One e Xiaomi Mi3) ed hanno appena rilasciato la versione inglese della propria ROM.

E' un peccato non aver potuto testare appieno lo smartphone a causa dell'incompatibilità delle reti, ma riceveremo una versione dello smartphone con supporto alle reti europee, e magari per allora saremmo in grado di installare il Google Play Store (è già disponibile un installer per lo IUNI U2 quindi non dovremmo attendere a lungo). Rivisiteremo dunque questa recensione ed analizzeremo ancora i prodotti IUNI, e stando ai rumor leggeremo anche parecchie notizie, in quanto pare che l'azienda potrebbe lanciare il suo terzo smartphone entro la fine dell'anno.

Tornando allo smartphone ed ai consigli sull'acquisto: se vivete in Cina e avete la possibilità di acquistare lo smartphone al prezzo di 1999 Yuan (252 euro) allora si, se cercate specifiche eccellenti ad un prezzo basso dovreste provarlo. E' un ottimo dispositivo, con un enorme potenziale, un bellissimo display ed un'ampia batteria.

Se non vivete in Cina vi consiglio invece di tenere d'occhio IUNI in quanto ritengo che, quando finalmente lanceranno i propri prodotti a livello internazionale, i prezzi potrebbero essere bassi quasi quanto quelli cinesi! Ma fino ad allora potreste aver bisogno di guardare altrove.

Ringraziamo IUNI per averci fornito lo IUNI U3 prima del rilascio. Per ulteriori informazioni visitate il sito di IUNI.

[Via GizChina.com]