Huawei Honor 6 octacore, la recensione di GizChina.it

Huawei Honor 6

Oggi vi presentiamo la recensione di uno smartphone che rappresenta un grandissimo passo avanti per Huawei, l’azienda che, grazie al suo nuovo chipset octacore Hisilicon Kirin 920, può finalmente competere ad armi pari (o quasi) con le altre produttrici di smartphone Top di Gamma.

Mi riferisco ovviamente al Huawei Honor 6, il dispositivo inviatoci gentilmente dallo staff di Topresellerstore.it, del quale oggi vedremo una recensione completa. Sullo store del rivenditore è possibile usufruire di uno sconto grazie al codice sconto GIZTOP.

Huawei Honor 6

Huawei Honor 6 octacore, la recensione di GizChina.it

Se non vuoi perdere tutte le nostre recensioni esclusive iscriviti al nostro canale YouTube

Huawei Honor 6: il Kirin 920, un big.LITTLE “più BIG che little”!

In premessa ho sottolineato che questo Honor 6 rappresenta un grandissimo passo in avanti per Huawei, ovvero un'affermazione che fa riferimento in particolare al nuovo chipset octacore Kirin 920 di cui è dotato il dispositivo. Anche grazie a questo nuovo processore, infatti, l'Honor 6 ha evidenziato delle prestazioni decisamente superiori ai precedenti smartphone della casa e, soprattutto, una maggiore maturità generale, dal punto di vista hardware ma anche da quello software.

Huawei Kirin 920

Ovviamente questo discorso non tiene conto del nuovo Huawei Ascend Mate 7, dotato, tra l'altro, della nuova versione Kirin 925.

L'Hisilicon Kirin 920 è un chipset realizzato in casa da Huawei e dotato di architettura big.LITTLE con quattro core Cortex A15 con clock dagli 1.7 ai 2.0 Ghz e quattro Cortex A7 con clock dagli 1.3 a 1.6Ghz. Una tale architettura, come ormai noto, permette una maggiore ottimizzazione delle risorse da parte del sistema, in particolare nell'offerta del giusto compromesso tra l'esigenza di buone prestazioni e quella legata all'autonomia del dispositivo.

Huawei Honor 6 evento lancio

Nello specifico, sull'Honor 6 il Kirin 920 garantisce una maggiore fluidità generale alla ROM installata, ovvero la Emotion UI nella versione 2.3 (è atteso un aggiornamento alla 3.0) basata su Android 4.4.2 KitKat.

La Emotion UI è una ROM davvero molto completa nelle funzionalità, ma preferisco non entrare nel dettaglio delle stesse in quanto rappresenterebbe una ripetizione di quanto già trattato approfonditamente nella recensione del Huawei Ascend P7 dual SIM.

Tuttavia, è interessante notare la presenza di una nuova App, denominata “controller“, la quale, sfruttando il LED ad infrarossi di cui è dotato l'Honor 6, ci permette di utilizzare il dispositivo come telecomando.

Huawei Honor 6

Sull'Honor 6 il processore Kirin 920 è affiancato da una GPU Mali T-624, da ben 3GB di RAM e opzionalmente 16 o 32GB di memoria interna. La versione con 32GB avrà anche il supporto NFC, assente invece sul nostro sample di test.

L'unità di test è, infatti, quella dotata di 16GB di memoria interna, che, come anticipato precedentemente, sono però espandibili grazie allo slot per micro SD (compatibile con schede di memoria fino a 64GB), posizionato nello stesso vano in cui sono presenti anche gli alloggiamenti per le due SIM (entrambe micro SIM e la prima con supporto 4G/3G e la seconda esclusivamente GSM).

Il supporto dual SIM del Huawei Honor 6 non è il classico dual Stand-by a cui siamo abituati, ma un dual SIM FULL ACTIVE, ovvero con la possibilità di ricevere chiamate sulla seconda SIM anche se già si sta utilizzando la prima.

Huawei Honor 6

Le specifiche complete del Huawei Honor 6 octacore

[komper pid=140 category=10 compareform=no]

Huawei Honor 6 octacore: Design

Il design dell’Honor 6 è molto elegante, seppur un po' anonimo, soprattutto per l'assenza del logo del produttore. Le cornici laterali del display sono sottili ma non ridotte al minimo come su altri terminali e tra le particolarità di questo smartphone troviamo la cornice cromata – non metallica, ma in plastica, anche se il materiale sembra di ottima qualità -che non copre però tutto il perimetro, ma più o meno solo i 3/4 dello stesso.

Huawei Honor 6

Un design che a qualcuno potrebbe non piacere, ma che a me invece ha convinto molto. Le dimensioni e il peso del dispositivo sono assolutamente promosse; l’Honor 6 è, infatti, maneggevole, utilizzabile molto spesso anche con una sola mano e molto leggero, con un peso ben distribuito su tutta la superficie.

Buona la qualità costruttiva, il dispositivo è molto solido e ben assemblato e sopratutto è leggerissimo, ovvero solo 135 grammi batteria da 3000mAh compresa.

Ho trovato molto buona e sicura anche l’impugnatura del dispositivo, in quanto, nonostante la scocca posteriore liscia, quest’ultima non crea problemi in quanto difficilmente aderisce alla mano, a causa delle forme leggermente squadrate dell’Honor 6.

Huawei Honor 6

Comodo anche il posizionamento dei tasti di comando – tasto power e bilanciere del volume – facilmente raggiungibili con il pollice nell’impugnatura ad una sola mano.

La scocca posteriore, pur sembrando in vetro, è in realtà realizzata in materiale plastico, sul quale – causa il normale uso quotidiano – tendono abbastanza facilmente ad apparire dei “micro-graffi”.

Honor 6 octacore: display (JDI) da 5 pollici FULLHD

Il display dell'Honor 6 è un pannello IPS da 5 pollici con risoluzione FULLHD 1920 x 1080 pixel.

Il produttore del pannello è JDI, un marchio che nel settore corrisponde ad una garanzia di assoluta qualità. Il vetro è inoltre oleorepellente.

Huawei Honor 6

Ottimo il livello di luminosità, anche contro luce solare diretta, ma saltuariamente ho rilevato un po’ di lentezza nel sensore di luminosità; anzi, più che lentezza si è trattato di veri e propri blocchi. Tuttavia, questa cosa l’ho rilevata solo in un paio di occasioni.

Per quanto riguarda la riproduzione dei colori sul display dell'Honor 6 ho rilevato dei neri abbastanza profondi, ma con il solito limite da IPS nella tendenza al viraggio verso il grigio negli angoli. I bianchi sono buoni, ma in generale la palette colori mostra una tendenza al blue.

Huawei Honor 6

Tuttavia, il display è in generale un pannello di ottimo livello e quelle esposte sono, molto probabilmente, delle “pignolerie” difficilmente visibili ad occhio nudo.

Restando in tema “colori e display”, sulla Emotion UI è possibile andare a settare la temperatura del colore nelle impostazioni display (da più caldo a più freddo), molto semplicemente mediante una barra che, purtroppo, non mostra una scala di riferimento.

Honor 6 temperatura colore

Inoltre, sull’Honor 6 è presente un’interessante opzione, ovvero la ROG Technology, mediante la quale sarà possibile impostare la risoluzione del display a 720p; come è ovvio che sia, all'attivazione della ROG Technology il sistema richiederà un riavvio per il riadattamento dei DPI.

Questa opzione – che definirei inedita – potrebbe risultare molto utile e funzionale per tutti coloro che ritengono non necessaria – se non eccessiva – la risoluzione FULLHD.

Tra l’altro, con ROG attiva, apparte una leggera perdita in nitidezza e, forse, un po’ di sfocatura generale, è difficile notare delle grosse differenze con la modalità standard in FULLHD.

Inoltre, alcuni test eseguiti su GFX Benchmark, hanno mostrato che con ROG technology attiva l’Honor 6 ottiene punteggi superiori, a testimonianza del fatto che la GPU Mali T-624MP4 “soffre” un po’ il fullhd e che, anche per questo, non è ancora ai livelli dell’Adreno 330.

Test di Benchmark GFX eseguito con ROG Technology disattivata

Test di Benchmark GFX (solo T-REX) eseguito con ROG Technology attiva

Huawei Honor 6

Chiudiamo il discorso relativo al display dell'Honor 6 dicendo solo che anche il touchscreen è molto fluido, privo di Ghost Touch e impuntamenti.

Huawei Honor 6: performance e benchmark 

Il Huawei Honor 6 ha ottenuto degli ottimi risultati nei vari test di benchmark effettuati in questi giorni di prova. Di seguito troverete un video del test Antutu, nel quale il dispositivo ha raggiunto l'eccellente punteggio di 41.447 punti.

Il risultato ottenuto dallo Honor 6 rappresenta una sorta di testimonianza “numerica” delle performance del nuovo chipset Kirin 920.

Ecco tutti gli altri punteggi ottenuti dall'Honor 6 nei vari test di benchmark:

Tuttavia, anche i risultati ottenuti nel test di benchmark Antutu variano con ROG Technology attiva. Di seguito un confronto:

Honor 6 – test di benchmark Antutu con risoluzione FULLHD

Honor 6 – test di benchmark Antutu con risoluzione HD (ROG Technology Attiva)

Huawei Honor 6: Test di Gaming con Real Racing 3

Seppur non dello stesso livello dell'Adreno 330, nel gaming la GPU Mali T-624MP4 si è dimostrata assolutamente all'altezza anche nei test eseguiti con titoli “impegnativi” come Real Racing 3.

Come avrete modo di vedere nel video che segue, l'esperienza di gioco è sempre molto gradevole e la fluidità del gioco è di ottimo livello, come lo è anche la visualizzazione dettagliata di tutti gli elementi (compreso il riflesso nello specchietto retrovisore).

Molto buono anche il frame rate e l’audio.

Huawei Honor 6: Parte telefonica e navigazione 4G/3G 

La qualità della ricezione dell’Honor 6 è ottima (testato con operatori H3G, Wind e TIM), così come l’audio in capsula auricolare e in cuffia.

Buona la connettività 3G, mentre per il 4G ho rilevato un po’ di incertezze con Wind e H3G (nessun problema con TIM). Molto probabilmente tali problemi di ricezione sono causati dalla mancata di una banda LTE fondamentale.

L’audio in speaker è abbastanza buono, anche se non potentissimo e, a volte, leggermente tendente al metallico. Ma comunque nulla di preoccupante. Infatti il livello medio del comparto è ottimo.

Huawei Honor 6:: GPS, bluetooth e WiFi

Come ho già scritto per il Nubia Z7 Mini, anche per il Huawei Honor 6 nella valutazione del comparto connettività (GPS, bluetooth e WiFi) sono sufficienti solo due parole: semplicemente perfetti!

Huawei Honor 6:: Qualità delle fotocamere

Huawei Honor 6

L’Honor 6 è dotato di una fotocamera posteriore con sensore Sony IMX214 da 13 mega-pixelapertura F/2.0 e doppio flash LED (monocromatico).

L’App camera dell'Emotion UI è molto completa e ci permette di selezionare tra diverse modalità di scatto. Tuttavia, nel 99% dei casi ho utilizzato la modalità intelligente e gli scatti sono stati sempre soddisfacenti.

La velocità di scatto è di ottimo livello, così come la qualità media delle foto realizzate. Vediamole nel dettaglio.

Eccellenti gli scatti realizzati in buone condizioni di luminosità:

Molto buone anche le foto realizzate in condizioni di scarsa luminosità. Eccone alcuni esempi:

Buone le macro e i primi piani.

Buone le HDR, anche se con una tendenza a saturare troppo i colori, sovraesponendo tutta la scena e rendendoli tendenzialmente irrealistici.

HDR Huawei Honor 6

Buono anche il doppio flash LED, che diffonde in maniera uniforme la luce sull'elemento ritratto.

Huawei Honor 6 – Foto realizzata con e senza flash LED attivo

Per quanto riguarda la parte video, il Huawei Honor 6 riproduce tutti i formati più diffusi, compresi il divx e l'mkv, con un buon audio e un ottimo bitrate. Nella video recensione è possibile osservare un test di riproduzione.

Ottima anche la registrazione video fino a 1080p, ma anche in questo caso i colori tendono ad essere leggermente saturati. Tuttavia la registrazione è molto fluida e nitida e l'audio di ottimo livello.

Non è presente il supporto alla registrazione in 4K.

Huawei Honor 6: test di registrazione video 1080p

Huawei Honor 6: Batteria

L’autonomia della batteria dell’Honor 6 è buona, anche se da un'unità da 3000mAh mi aspettavo qualcosa in più. Infatti, in particolare nell’utilizzo intenso, con entrambe le SIM inserite, sono riuscito ad ottenere il seguente risultato: circa 12 ore totali di utilizzo del dispositivo e – in due diversi giorni di test – 2 ore e 44  e 2 ore e 26 di display acceso.

Da questo dispositivo mi sarei aspettato almeno 3 ore e mezza di display acceso, raggiungibili invece abbondantemente nell’utilizzo con una sola SIM e ROG Technology attiva.

Huawei Honor 6: Autonomia della batteria con due SIM attive

Huawei Honor 6

Huawei Honor 6: Autonomia della batteria con una SIM attiva e ROG Technology

Huawei Honor 6

Huawei Honor 6:: Considerazioni finali

In conclusione, per il Huawei Honor 6 è necessaria una riflessione un po’ più articolata del solito, soprattutto in considerazione del fatto che in tanti mi avete chiesto un consiglio per l’acquisto tra questo dispositivo, il Nubia Z7 Mini e lo Xiaomi Mi4.

Dopo averli testati tutti e 3 posso dirvi che non è facile dare una risposta secca, in quanto tutti questi dispositivi hanno delle particolarità che mi farebbero protendere per la scelta dell’uno o dell’altro, ma comunque in diverse situazioni e per diverse esigenze.

Innanzitutto, e abbastanza banalmente, dovrete valutare se necessitate del supporto dual SIM e, in caso di risposta affermativa, è ovvio che lo Xiaomi Mi4 è automaticamente escluso dalla scelta.

Tra Honor 6 e Nubia Z7 Mini la scelta è davvero difficile. Il prezzo è molto simile, con un leggero vantaggio per lo Z7 Mini, che, forse, ha dalla sua anche un hardware che, col tempo, potrebbe risultare più affidabile perché proveniente da un produttore più rodato, ovvero Qualcomm.

Stesso discorso per la GPU, la Adreno 330, che nei test di benchmark si è dimostrata ancora un gradino più in alto della Mali T-624 di cui è dotato l’Honor 6, soprattutto nella gestione della risoluzione FULLHD.

L'Honor 6 può offrire, invece, altri vantaggi, come una ROM già localizzata, un comparto fotografico superiore a quello dello Z7 Mini e una batteria leggermente più prestante.

E' impossibile infatti non sottolineare come l’Honor 6 sia finalmente il dispositivo con cui Huawei può realmente lottare ad armi pari con gli smartphone dotati di chipset Qualcomm degli altri produttori (Il tutto in attesa di provare anche il Mate 7 che, a quanto pare, rappresenta un ulteriore passo in avanti di Huawei).

Coloro i quali sono interessati al Huawei Honor 6 potranno acquistarlo direttamente dall’Italia su Topresellerstore.it (nella versione da 16 e 32GB) usufruendo di uno sconto esclusivo mediante il codice sconto GIZTOP, riservato a voi lettori di GizChina!
Vi ricordo che gli smartphone acquistati su Topresellerstore.it sono spediti dall’Italia e godono di 24 mesi di assistenza e garanzia italiana.